La KTM ingaggia Randy De Puniet come collaudatore fino alla fine del 2018

condivisioni
commenti
La KTM ingaggia Randy De Puniet come collaudatore fino alla fine del 2018
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
12 ago 2018, 08:51

Gli infortuni di Pol Espargaro e di Mika Kallio hanno obbligato la Casa austriaca a correre ai ripari per portare avanti lo sviluppo della RC16 nella seconda parte della stagione.

I tanti infortuni patiti nelle ultime settimane hanno obbligato la KTM a correre ai ripari, richiamando in servizio una vecchia conoscenza della MotoGP. Questa mattina, infatti, la Casa austriaca ha annunciato di aver firmato un accordo con Randy De Puniet, che vestirà i panni di collaudatore fino alla fine del 2018.

Il francese può vantare una grande esperienza nella classe regina, nella quale ha corso per otto stagioni complete, inoltre ha già fatto parte del progetto MotoGP della KTM ai suoi albori, effettuando alcuni test in sella alla RC216 nel 2016.

Con Mika Kallio che è stato costretto ad operarsi ad un ginocchio in seguito all'infortunio rimediato al Sachsenring e con i tempi di recupero del finlandese che non sono ancora chiari, a Mattighofen hanno deciso di assicurarsi i servigi del veterano transalpino, ora impegnato nel Mondiale Endurance.

Anche perché la scorsa settimana si è infortunato anche Pol Espargaro a Brno e in questo weekend la KTM si è trovata ad affrontare il weekend di casa con il solo Bradley Smith, quando in realtà avrebbe dovuto portare in pista la bellezza di tre RC16.

"Per prima cosa, voglio augurare a Mika Kallio una rapida guarigione. Sono contento di tornare dopo quasi due anni, farò in modo di aiutare la squadra per quanto riguarda il lavoro sulla KTM RC16" ha detto De Puniet.

Prossimo articolo MotoGP
Ufficiale: Thomas Luthi torna in Moto2 nel 2019 con la Dynavolt Intact GP

Articolo precedente

Ufficiale: Thomas Luthi torna in Moto2 nel 2019 con la Dynavolt Intact GP

Prossimo Articolo

L'Austria è ancora Rossa Ducati: uno straripante Lorenzo batte Marquez dopo un duello infuocato

L'Austria è ancora Rossa Ducati: uno straripante Lorenzo batte Marquez dopo un duello infuocato
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Austria
Piloti Randy de Puniet
Team Red Bull KTM Factory Racing
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie