La Honda si lascia scappare Mir: ora è molto vicino alla Suzuki

condivisioni
commenti
La Honda si lascia scappare Mir: ora è molto vicino alla Suzuki
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
25 mag 2018, 08:31

La decisione della Honda di lasciar scadere il contratto di Joan Mir significa che il campione in carica della Moto3 pare destinato ad unirsi alla Suzuki per la sua prima stagione in MotoGP nel 2019.

Il Campione del Mondo della Moto3 Joan Mir, Leopard Racing, il Campione del Mondo della MotoGP Marc Marquez, Repsol Honda Team, il Campione del Mondo della Moto2, Franco Morbidelli, Marc VDS
Joan Mir, Marc VDS
Joan Mir, Marc VDS
Joan Mir, Marc VDS
Joan Mir, Marc VDS
Joan Mir, Marc VDS
Joan Mir, Marc VDS
Joan Mir, Marc VDS

Come ha riferito Motorsport.com all'inizio di questa settimana, la Honda aveva un'opzione nei confronti del campione del mondo della Moto3 che, se attivata, avrebbe portato il pilota della Marc VDS in Moto2 al posto di Dani Pedrosa nel team ufficiale nella prossima stagione.

Tuttavia, questo accordo è scaduto giovedì e la Casa giapponese ha deciso di non esercitare l'opzione.

Suzuki e Ducati sono gli altri due costruttori interessati a Mir e la Casa di Hamamatsu in questo momento sembra essere quella più vicina a mettere sotto contratto il 20enne.

Sebbene non sia stato ancora firmato un accordo, è probabile che Mir vada ad affiancare Alex Rins nel box della Suzuki, prendendo il posto di Andrea Iannone.

In un certo senso, la sua carriera avrà quindi lo stesso corso di quella di Maverick Vinales, che ha disputato una sola stagione in Moto2 nel 2014, passando l'anno successivo in MotoGP con la Suzuki.

Questa mossa, dovrebbe avere altre importanti ramificazioni nel mercato piloti. Perché confermerebbe l'uscita di Iannone dalla Suzuki, con l'italiano che a questo punto dovrebbe approdare all'Aprilia per prendere il posto di Scott Redding.

Ma anche che Dani Pedrosa a questo punto è questo certo di rimanere in Honda nella squadra ufficiale per la 14esima stagione consecutiva.

Infine, significa che Jorge Lorenzo è il pilota con meno opzioni sul tavolo, perché anche la Ducati non gli avrebbe ancora formulato un'offerta ufficiale per continuare insieme l'anno prossimo.

Se Lorenzo dovesse lasciare Borgo Panigale, Danilo Petrucci sarebbe il favorito per andare ad affiancare Andrea Dovizioso, mentre Jack Miller verrebbe confermato dal Pramac Racing accanto al leader della Moto2 Pecco Bagnaia, già annunciato da mesi dalla squadra di Paolo Campinoti.

Prossimo Articolo
Rabat scongiura un'operazione: spera di recuperare per Mugello

Articolo precedente

Rabat scongiura un'operazione: spera di recuperare per Mugello

Prossimo Articolo

Domenicali: "Lorenzo? C'è amarezza per non essere riusciti a farlo rendere"

Domenicali: "Lorenzo? C'è amarezza per non essere riusciti a farlo rendere"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Joan Mir
Team Team Suzuki MotoGP , Repsol Honda Team
Autore Oriol Puigdemont
Tipo di articolo Ultime notizie