La Ducati non confida nel rientro di Andrea Iannone in Australia

condivisioni
commenti
La Ducati non confida nel rientro di Andrea Iannone in Australia
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont , MotoGP Editor
Tradotto da: Matteo Nugnes
15 ott 2016, 06:29

Aumentano le possibilità che Andrea Iannone possa saltare anche il Gran Premio d'Australia, che si disputerà la settimana prossima sul tracciato di Phillip Island.

Andrea Iannone, Ducati Team, fuori dal centro medico
Andrea Iannone, Ducati Team, bike
Andrea Iannone, Ducati Team, Michele Pirro, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team

Iannone, che ha saltato gli ultimi due Gran Premi e che qui a Motegi è stato sostituito da Hector Barbera, soffre ancora per la microfrattura della terza vertebra dorsale rimediata in un incidente avvenuto a Misano.

"Andrea sente ancora dolore e la Ducati non vuole mettegli pressione. Quello che vogliamo è che lui pensi a recuperare e che torni quando sarà al 100%" dice riguardo a Phillip Island Paolo Ciabatti.

Vista questa situazione, la Casa di Borgo Panigale dovrà prendere una decisione nelle prossime ore. Esiste la possibilità che Iannone possa partire per l'Australia per salire in moto nella prima sessione di venerdì e valutare le sue condizioni.

Tuttavia, gli uomini della Rossa stanno già valutando le alternative al pilota di Vasto. Una è Michele Pirro, collaudatore che questo fine settimana non ha potuto correre a Motegi, perché era a Valencia ad effettuare il primo test con la Desmosedici 2017.

Un'altra possibilità più remota è Casey Stoner. L'australiano ha già rifiutato la possibilità di correre in Giappone e quasi sicuramente farà lo stesso, anche se questa volta si tratta della sua pista di casa.

Prossimo articolo MotoGP

Su questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Andrea Iannone
Team Ducati Team
Autore Oriol Puigdemont
Tipo di articolo Ultime notizie