L'Aprilia continua a scoprire la RS-GP 2016 nella FP1

Alvaro Bautista ha incontrato qualche difficoltà con la prime modifiche apportate alla moto della Casa di Noale, Stefan Bradl invece ha iniziato a trovare il feeling verso la fine della sessione.

Con il primo turno di prove libere, che in Qatar si disputa eccezionalmente di Giovedì, si è avviato il primo appuntamento della stagione MotoGP 2016. Per Aprilia è stato il debutto in competizione della nuova RS-GP 2016. Con alle spalle solo un paio di test, il prototipo di Noale si è ben difeso in quello che è solo il primo passo di una stagione che, nei piani di Aprilia Racing, dovrà vederne la crescita nel livello della prestazione. In questo weekend di debutto l’obiettivo è la massima affidabilità della base tecnica sulla quale fondare lo sviluppo.

I piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini sono scesi in pista, sotto le luci artificiali di Losail, alla ricerca della migliore confidenza con un mezzo ancora tutto da scoprire e quindi con l’obiettivo di ottenere costanza nel rendimento. Alla fine Alvaro Bautista ha messo a consuntivo 16 giri mentre Stefan Bradl ne ha conclusi 15. Lo spagnolo, che pure ha testato alcuni aggiornamenti rispetto alla moto usata negli ultimi test, ha avuto anche un buon risultato cronometrico fermando le lancette sull'1'57"129 e contenendo quindi il distacco dalla vetta della classifica in un secondo e 68 centesimi. Per Bradl il miglior crono è stato 1'57"989.

"Abbiamo girato per tutto il turno senza riscontrare inconvenienti e questo è molto importante, visto che soprattutto dobbiamo conoscere la moto. Oggi abbiamo introdotto qualche modifica per continuare lo sviluppo e così non ho ritrovato lo stesso feeling degli ultimi test perché con queste novità il carattere della RS-GP è un po’ cambiato, ma questo fa parte delle prove che si devono fare. Domani faremo tesoro di quello che abbiamo imparato oggi" ha detto Alvaro Bautista.

"Per noi è stato un buon primo giorno di prove. Abbiamo messo in fila molti giri. All'inizio della sessione abbiamo avuto qualche incertezza, ma nel finale ho iniziato a migliorare il feeling sia con la moto sia con le gomme. Sono soddisfatto perché siamo partiti nella giusta maniera, ora dovremo cercare di spingere per migliorare nei turni di domani" ha aggiunto Stefan Bradl.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP del Qatar
Sub-evento Giovedì, prove libere
Circuito Losail International Circuit
Piloti Alvaro Bautista , Stefan Bradl
Articolo di tipo Ultime notizie