KTM, Pierer: "Odiamo la Honda, prova sempre ad imbrogliare"

Durante la presentazione della RC16, l'amministratore delegato della Casa austriaca ha parlato senza peli sulla lingua del rivale affrontato alla Dakar e in Moto3. Ora lo scontro si sposta sul palcoscenico della MotoGP.

KTM, Pierer: "Odiamo la Honda, prova sempre ad imbrogliare"
Red Bull KTM Factory Racing RC16
Red Bull KTM Factory Racing RC16
Red Bull KTM Factory Racing RC16
Red Bull KTM Factory Racing riders
Red Bull KTM Factory Racing RC16
Red Bull KTM Factory Racing RC16
Piloti Red Bull KTM Factory
Red Bull KTM Factory Racing RC16
Red Bull KTM Factory Racing RC16

Gli occhi di tutti erano puntati sulla MotoGP e sulla RC16 nel giorno della presentazione dei programmi della KTM nel Motomondiale, ma probabilmente le cose più interessanti l'amministratore delegato Stefan Pierer le ha dette quando si è ritrovato a parlare di Moto2 e di Moto3.

Quest'ultimo infatti non ha nascosto un certo astio nei confronti della Honda, avversario con il quale ultimamente c'è stato qualche diverbio anche a livello regolamentare, sia sul fronte della Dakar che su quello della Moto3.

Il discorso però è entrato nel vivo parlando di Moto2, categoria nella quale la Casa di Mattighofen fa il suo esordio in questa stagione, ma proprio montando un propulsore dei rivali giapponesi (la monofornitura è imposta dal regolamento).

Quando gli è stato chiesto se gli piacerebbe l'idea che fosse la KTM a fornire i motori della Moto2, Pierer ha detto: "Non siamo interessati alla fornitura della Moto2, perché non vorremmo esagerare. Stiamo facendo tante cose nelle corse, quello che avete visto qui è già parecchio".

La parte più interessante però arriva adesso: "La Moto2 è meno costosa della Moto3, perché c'è il motore uguale per tutti. E' del competitor che odiamo di più, la Honda, ma non è un problema per noi metterlo su una KTM. Poi da quello che ho sentito in futuro sarà la Triumph a fornirli e credo che questo sia bello".

Quando poi gli è stato chiesto perché ha parlato di odio nei confronti della Honda, Pierer non si è nascosto ed ha fatto riferimento al rifornimento non autorizzato dei rivali di cui si è tanto discusso all'ultima Dakar o al limite del regime di rotazione introdotto in Moto3.

"Perché battere la Honda è una grande sfida e, in secondo luogo, la Honda prova sempre ad imbrogliare intorno al regolamento. Guardate cosa è successo alla Dakar due mesi fa. E la stessa cosa accade anche in Moto3. Non so perché, non ne avrebbero bisogno. Queste sono le ragioni per cui ci piacerebbe battere la Honda".

Informazioni aggiuntive di Toni Boerner

condivisioni
commenti
Fotogallery: la presentazione della KTM RC16 di Espargaro e Smith

Articolo precedente

Fotogallery: la presentazione della KTM RC16 di Espargaro e Smith

Prossimo Articolo

Pol Espargaro: "Il telaio della KTM RC16 è ottimo. Ora serve più potenza"

Pol Espargaro: "Il telaio della KTM RC16 è ottimo. Ora serve più potenza"
Carica commenti
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021