KTM blinda Pedro Acosta fino alla fine del 2024

KTM e il leader del Mondiale Moto3 Pedro Acosta sono arrivati a un accordo per le prossime tre stagioni, le prime due in Moto2 per poi passare in MotoGP nel 2024.

KTM blinda Pedro Acosta fino alla fine del 2024

Dopo solo una stagione nel mondiale Moto3, Pedro Acosta passerà in Moto2 il prossimo anno, avendo chiuso un accordo con KTM, che blinda in questo modo il pilota spagnolo fino alla fine del 2024. In attesa dell’annuncio ufficiale, che verrà reso noto nei prossimi giorni, KTM si è fatta carico direttamente del contratto del pilota, fino ad ora legato alla struttura affiliata di Aki Ajo, con una durata di tre stagioni.

Secondo quanto appreso da Motorsport.com, l’accordo per correre nei primi due anni in Moto2 con il team Red Bull KTM Ajo, e contempla il passaggio in MotoGP nel 2004. In questo modo, la nuova stella del paddock si assicura l’ascesa alla classe intermedia dopo solamente 11 gare in Moto3, in cui ha conquistato cinque successi e un secondo posto, che lo rendono leader incontrastato del campionato nell’anno di esordio.  

Fonti che conoscono l’accordo assicurano che non esiste alcuna clausola che stipuli l’arrivo di Acosta alla classe regina prima del 2014. “Questo tipo di decisioni si prendono ogni volta più in anticipo. Il pilota vuole correre senza pressione al suo primo anno in Moto2”, spiegano.

Con l’accordo raggiunto con Acosta, la lista di piloti ufficiali KTM nel mondiale cresce e lo spagnolo si aggiunge a Brad Binder e Miguel Oliveira, con contratto fino al 2024 e fino al 2022 rispettivamente. Bisogna inoltre considerare i giovani Remy Gardner e Raul Fernandez, che correranno in MotoGP con Tech3-KTM fino alla fine del 2023.

Tutto lascia pensare che il compagno di squadra di Acosta il prossimo anno nel team Red Bull KTM Ajo in Moto2 sarà Augusto Fernandez, che sta disputando la sua quinta stagione nella classe intermedia ed è sesto nella classifica generale con la Kalex del team Marc VDS Racing.

condivisioni
commenti
Cosa deve fare il Sepang Racing Team per convincere Dovizioso

Articolo precedente

Cosa deve fare il Sepang Racing Team per convincere Dovizioso

Prossimo Articolo

Petrucci ha scelto la Dakar con KTM: "Vado dove mi porta il cuore"

Petrucci ha scelto la Dakar con KTM: "Vado dove mi porta il cuore"
Carica commenti
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino” Prime

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano della forza mentale dimostrata da Fabio Quartararo in occasione del GP di Gran Bretagna di MotoGP.

MotoGP
1 set 2021