Kallio fiero dopo l'Austria: "Non sono troppo vecchio per la MotoGP"

Mika Kallio, che dallo scorso anno veste i panni del collaudatore della KTM è convinto che il decimo posto ottenuto al Red Bull Ring dimostra che merita ancora una chance in MotoGP.

Dopo aver sfiorato per due volte il titolo della 125, Kallio ha corso in MotoGP nel 2009 e nel 2010 con la Ducati Pramac, facendo ritorno in Moto2 nel 2011 alla chiusura di un'avventura deludente.

Il finlandese poi è rimasto nella classe di mezzo fino al 2015, chiudendo come vice-campione nel 2014, prima di firmare con la KTM come collaudatore per il suo programma in MotoGP.

La Casa austriaca ha successivamente scelto Pol Espargaro e Bradley Smith come piloti titolari per il 2017, ma è stato proprio Kallio a portare la RC16 al debutto lo scorso anno a Valencia.

Quest'anno la KTM ha deciso di schierarlo anche con due wild card, che gli hanno fruttato un 16esimo posto al Sachsenring, ma soprattutto un decimo nella gara di domenica scorsa al Red Bull Ring.

Il 34enne si è detto molto contento del suo risultato, perché è convinto di aver messo a tacere tutti quelli che ritenevano che ormai fosse troppo vecchio per avere un'altra chance in MotoGP.

"Personalmente ho sempre creduto di poter fare dei buoni risultati anche in MotoGP" ha detto Kallio. "Ma nel paddock c'era sempre lo scetticismo di quelli che pensavano che fossi troppo vecchio, avendo già 34 anni".

"Ora ho dimostrato che la mia velocità è ancora lì e che sono in grado di finire una gara piazzandomi bene. Questo è molto importante".

Kallio è tra i sei piloti in lizza per un posto alla Ducati Avintia nella prossima stagione, quindi ritiene che questo decimo posto sia arrivato proprio nel momento ideale delle trattative.

Ha anche espresso il proprio interesse a partecipare a più gare come wild card in questa stagione, aggiungendo però che al momento non ci sono piani in tal senso da parte della KTM.

"Anche per il mio futuro, la mia gara ha dimostratato a tutti che posso correre in MotoGP" ha detto Kallio.

"Se qualcuno mi chiedesse di correre ancora quest'anno, vorrei farlo, ma al momento abbiamo pianificato solo queste due gare, qui e al Sachsenring".

"Devo parlare con i ragazzi della KTM per capire se c'è qualche possibilità di fare ancora qualcosa insieme. Al momento non lo so, dobbiamo vedere".

Informazioni aggiuntive di Toni Boerner

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Austria
Circuito Red Bull Ring
Piloti Mika Kallio
Team Red Bull KTM Factory Racing
Articolo di tipo Ultime notizie