MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
48 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
61 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
75 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
117 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
131 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
166 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
180 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
222 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
243 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
257 giorni

Jorge Lorenzo sorprende cantando in un talent spagnolo

Il tre volte campione del mondo MotoGP si è trasformato in una star della musica cantando in un programma musicale spagnolo per tre settimane. Si nascondeva dietro la maschera di un corvo.

condivisioni
commenti
Jorge Lorenzo sorprende cantando in un talent spagnolo

Jorge Lorenzo è arrivato alla finale del programma musicale ‘Mask Singer’ (Il cantante mascherato) cantando canzoni di Julio Iglesias, J Balvin, Dire Straits, El Canto del Loco e Jarabe de Palo. Nella serata conclusiva ha cantato ‘Più bella cosa’ di Eros Ramazzotti.

Ogni settimana, gli spettatori di Antena 3, il canale spagnolo su cui va in onda il programma, hanno provato a indovinare quali personaggi famosi si nascondessero dietro le maschere che ogni sera calcavano il palco e cantavano. Questi personaggi davano di volta in volta indizi sulla loro identità segreta.

I famosi si celavano dietro maschere di animali ed altri esseri, con il passare delle puntate uno dei favoriti era il Corvo. Anche se il suo nome è circolato in più di un’occasione man mano che dava indizi, nella penultima serata si è pensato che potesse trattarsi proprio di Lorenzo. Inoltre i concorrenti dovevano condividere una foto con un altro personaggio famoso e Jorge ne aveva scelta una con Messi, che i suoi fan hanno rapidamente trovato sul web.  

Dei quattro ‘investigatori’ del programma che avrebbero dovuto scoprire le identità, solamente due (javier Calvo e Javoer Ambrossi) avevano scommesso su Jorge Lorenzo, mentre gli altri due (Malu e José Mota) avevano puntato su Fonsi Nieto o su Carlos Sainz padre o figlio.

 

Le canzoni che ha cantato Jorge Lorenzo (Corvo) in ‘Mask Singer’

Settimana dopo settimana, Jorge Lorenzo ha stupito per la sua voce, mostrando un grande talento musicale con una grande quantità di registri che è stato in grado di fare in maniera più che dignitosa. Ha iniziato con la ritmica ‘Morado’ di J Balvin, tirando poi fuori il suo lato più rock con ‘Walk of life’ dei Dire Straits. Più in avanti ha mostrato la sua sfumatura romantica con ‘Me olvidé de vivir’ di Julio Iglesias, prima di tornare al rock de El Canto del Loco (rock band spagnola) con ‘Besos’. In semifinale si è esibito sulle note di ‘Eso que tu me das’ di Jarabe de Palo, mentre un finale ha cantato ‘Più bella cosa’ di Eros Ramazzotti in un perfetto italiano per ben due volte: la prima con maschera e la seconda senza.

 

Gli indizi di Jorge Lorenzo (Corvo) in ‘Mask Singer’

  • Grazie alle cure di mio padre, è arrivato il giorno in cui ho spiegato le ali e ho spiccato il volo. Da quel momento non ho più smesso di volare
  • Da piccolo ero molto timido e non mi vedevo in grado di volare solo. Avevo bisogno dei miei genitori e mi sentivo sicuro solamente nel nido
  • Non sono un corvo come tutti gli altri, mi piace mangiare sushi e paella
  • Molte volte le mie piume si sono danneggiate, ma non mi sono mai dato per vinto
  • Le mie ali mi hanno portato a nuovi orizzonti in tutto il mondo. Sì, sempre con la mia macchina fotografica
  • Non ho ancora incontrato un corvo femmina per volare insieme a lei tutta la vita
  • Lo ammetto, sono un ribelle. Per questo Corvo le regole sono state scritte per essere infrante quando è necessario
  • Con me non ci si annoia. Questo becco dorato è in grado di parlare tre lingue
  • Cantare dietro una maschera sta mettendo le ali al mio grande sogno: avere una carriera da musicista
  • Sono un uccello libero, ho sempre volato qua e là e molti anni fa ho abbandonato il nido
  • I corvi sono gli animali più intelligenti e da qui viene la mia passione per la lettura: i miei libri preferiti sono i fumetti
  • Mi piace trascorrere il mio tempo libero con i miei amici
  • Il mio becco importante rende il mio profilo molto particolare
  • Mi prendo molta cura del mio corpo e delle mie ali. Magari la mia armatura è di alluminio, ma i muscoli sono di ferro
  • Ogni volta che rinnovo il documento d’identità non so cosa scrivere nella sezione ‘professione’: cantante, showman, sportivo, commentatore...
  • Già da piccolo avevo le idee chiare sul percorso da seguire, ma a volte qualcosa di inaspettato si mette sul tuo cammino e devi trovare un’altra strada
  • Tutti i percorsi portano alla gloria

Cosa ha detto Jorge Lorenzo dopo essersi tolto la maschera del Corvo in ‘Mask Singer’

“Il corvo femmina? Non c’è fretta – ha dichiarato riferendosi all’indizio dato in cui affermava di essere single – le gaite (strumento musicale tipico) sono state usate perché mio padre è galiziano e la samba ballata è perché ho vinto la mia prima gara in Brasile. Tra l’altro ho anche ballato in qualche celebrazione post-vittoria”.

Si sono chiesti tutti come mai cantasse così bene: “Ho sempre cantato abbastanza bene. Non tanto da essere un professionista, ma lo facevo sempre quando c’erano i karaoke. Quando andavo alle gare in Giappone o in Malesia cantavo sempre al karaoke. Ci sono delle sale, ci andavo con alcune persone del team e cantavamo. Inoltre ogni anno con la festa che organizzavamo con il mio fan club, mettevamo un po’ di musica e mi divertivo a cantare”.

Jorge Lorenzo ha annunciato nel 2019 il ritiro dalle corse dopo una stagione negativa in Honda. Tuttavia, più tardi ha accettato l’offerta di Yamaha per diventare collaudatore nel 2020. Il Coronavirus ha scombinato i piani, impedendogli di completare il programma di test e di disputare la gara di Barcellona da wildcard come inizialmente programmato.

Tra accuse e un risultato negativo negli ultimi test svolti a Portimao, Yamaha ha deciso di non rinnovarlo e di puntare su Cal Crutchlow. Poche settimane fa Jorge Lorenzo aveva affermato di avere un’offerta da parte di Aprilia per continuare ad essere collaudatore, ma l’accordo non è andato in porto.

Video: un giro completo al Ranch di Valentino Rossi a Tavullia

Articolo precedente

Video: un giro completo al Ranch di Valentino Rossi a Tavullia

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Stoner il più talentuoso, Lorenzo non lo capisco"

Dovizioso: "Stoner il più talentuoso, Lorenzo non lo capisco"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Autore Jose Carlos de Celis
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021
KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber" Prime

KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber"

La Casa austriaca prova a cambiare filosofia, schierando quelli che ritiene essere due team ufficiali a tutti gli effetti. Dopo le tre vittorie del 2020, le ambizioni sono elevate, ma i quattro piloti ne saranno all'altezza?

MotoGP
15 feb 2021
Andrea Dovizioso e l'impareggiabile esperienza di 19 anni nei GP Prime

Andrea Dovizioso e l'impareggiabile esperienza di 19 anni nei GP

Mai assente da un Gran Premio dal 2002, Andrea Dovizioso sta chiudendo un capitolo che rappresenta più della metà della sua vita e che gli ha regalato lezioni di incomparabile valore.

MotoGP
11 feb 2021
Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso? Prime

Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso?

Pecco Bagnaia è il settimo pilota italiano che arriva a correre con il team ufficiale Ducati in MotoGP. Quattro di questi hanno vinto delle gare, ma nessuno ha centrato il titolo. Riuscirà all'ex campione del mondo di Moto2 quell'impresa che non è riuscita neanche a due mostri sacri come Valentino Rossi ed Andrea Dovizioso?

MotoGP
10 feb 2021