Jarvis: "La MotoGP ha bisogno di Rossi per ripartire"

Il managing director Yamaha ha parlato del futuro del "Dottore" alla Gazzetta dello Sport, spiegando che ritiene che in questa fase sia la MotoGP ad aver bisogno di Valentino per tornare alla normalità.

Jarvis: "La MotoGP ha bisogno di Rossi per ripartire"

La MotoGP continua ad interrogarsi su quando potrà tornare in pista. La pandemia del Coronavirus ha imposto un brusco stop alla stagione 2020, che ha visto andare in scena solo i test pre-campionato.

Lo scenario più probabile sembra essere quello di una ripartenza prevista per il mese di agosto, anche se ieri Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, ha mostrato un certo ottimismo, dicendo che si potrebbe anche anticipare tutto alla fine di luglio.

C'è anche però chi è più prudente ed è il caso di Lin Jarvis, managing director della Yamaha, che ha detto la sua in una lunga intervista concessa alla Gazzetta dello Sport.

"Dipendiamo dalle decisioni dei governi più che dagli organizzatori. Anche senza pubblico, mettere assieme 1500 persone nel paddock sarà un problema, senza pensare alle restrizioni di viaggio: se ci permettono di andare a Zeltweg o a Brno, poi ci faranno tornare in Italia? La mia sensazione è che non ci saranno attività fino a settembre".

In tutto questo, se c'è qualcuno che sta vivend una situazione difficile è Valentino Rossi. A 41 anni, il "Dottore" deve decidere se continuare la sua avventura in MotoGP o appendere il casco al chiodo.

Una scelta che molto probabilmente dovrà prendere a "scatola chiusa", come lui stesso ha ipotizzato nella chiacchierata con Maverick Vinales di sabato scorso, con l'unica certezza che nel caso sarà su una M1 del Team Petronas, visto che il team ufficiale è già al completo con lo spagnolo e con Fabio Quartararo.

"E' un argomento di cui stiamo parlando in Yamaha e mi aspetto di affrontare a breve anche con lui" ha detto Jarvis sull'argomento. "Entriamo in una fase in cui dobbiamo guardare al futuro: il suo piano era decidere per fine giugno o anche prima, dopo 5-6 gare".

Leggi anche:

"Se volessimo aspettarlo, nello scenario migliore parliamo di fine ottobre. Possiamo, noi e lui, aspettare? Difficile. Vale dovrà decidere se vorrà andare avanti e poi assieme dovremo trovare un modo per farlo. Succederà prima che si riprenda a correre. Ne sono sicuro".

Se Valentino dovesse decidere di continuare, a quel punto andrà trovato un punto d'incontro con Petronas, che in questa prima fase della sua avventura in MotoGP aveva puntato con decisione sui giovani.

"E' una decisione comune. La scelta del pilota va approvata dalla Yamaha, ma è loro il team, loro i soldi, devono essere d'accordo sulla direzione da prendere. Parleremo con il team principal, Razlan Razali".

La speranza di Jarvis comunque è che il pesarese decida di continuare, perché si merita un addio con gli spalti gremiti, ma anche perché sarà la MotoGP stessa ad avere bisogno del suo #46 per ripartire dopo questa pausa forzata.

"Il mio desiderio è che vada avanti: finire la carriera così, con meno gare e meno spettatori, non sarebbe giusto per un campione come lui. E varrebbe anche per il nostro sport: servirà ripartire con fiducia, con gente sulle tribune e Vale in pista sarà qualcosa di cui avremo bisogno".

Nel caso in cui il 9 volte iridato dovesse decidere di dire basta, per Petronas potrebbe esserci un'altra soluzione sfiziosa, quella di riportare in pista Jorge Lorenzo.

"Potrebbe essere un'altra soluzione per Petronas o altri, con noi ha un contratto di un solo anno. Il test a Sepang è servito a fargli ritrovare la Yamaha e certi automatismi. Anche lui ora è confuso: diventa difficile decidere se tornare a correre senza poter girare. Doveva fare la wild card a Barcellona, ora non sappiamo nemmeno se saranno permesse in questa stagione".

C'è anche chi ipotizza un ritorno della storica accoppiata Rossi-Lorenzo sotto i colori Petronas, ma per Jarvis è uno scenario poco probabile, anche perché la Yamaha vorrebbe continuare a puntare su Franco Morbidelli.

"Sarebbe interessante, anche perché non sarei io a doverli gestire... Ma credo sia improbabile: lo scopo principale del Team Petronas è crescere la prossima generazione. E a me piace molto Morbidelli. E' nella lista della spesa di altre Case, ma spero resti con noi".

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
1/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
2/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
4/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
5/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
15/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

Maverick Vinales, Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Maverick Vinales, Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
16/20

Foto di: Yamaha MotoGP

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
18/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
19/20

Foto di: Yamaha Motor Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ezpeleta: "Pensiamo alla MotoGP con 2 gare per pista in Europa"

Articolo precedente

Ezpeleta: "Pensiamo alla MotoGP con 2 gare per pista in Europa"

Prossimo Articolo

MotoGP: ecco la line-up del GP di Spagna virtuale

MotoGP: ecco la line-up del GP di Spagna virtuale
Carica commenti
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021
Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez" Prime

Quartararo ora è davvero il "nuovo Marquez"

La maturazione del pilota della Yamaha è evidente e con un pizzico di fortuna in più forse staremmo già parlando di un dominio incontrastato. Proprio come Marquez, Fabio sta dimostrando di saper andare anche oltre il valore del mezzo. E ora è davvero un peccato che lui e Marc non si possano battere alle pari...

MotoGP
1 giu 2021