Jarvis: “In Yamaha non c’è posto per Lorenzo, chissà in Ducati”

Lin Jarvis, massimo responsabile Yamaha in MotoGP, pensa al 2021 di Jorge Lorenzo e riferisce che nel suo team non c’è una sella disponibile. Secondo lui l’alternativa potrebbe essere un ritorno in Ducati.

Jarvis: “In Yamaha non c’è posto per Lorenzo, chissà in Ducati”

La complessa situazione economica che stanno affrontando i team in MotoGP in questo momento di pandemia causato dal Covid-19, con ingressi minimi provenienti da Dorna ad ogni team, sta portando ad un riassetto generale che, a quanto sembra, arriverà anche a Yamaha ed al suo test team.

L’annuncio dell’ingaggio di Jorge Lorenzo a fine anno ha suscitato entusiasmo in entrambe le parti coinvolte. Tuttavia, lo stop causato dal virus e la mancanza di attività in pista hanno lasciato ora una sensazione di “frustrazione”, come spiega Lin Jarvis, responsabile Yamaha in MotoGP.

Il britannico sta preparando “l’addio” di Lorenzo ed in alcune dichiarazioni lo incita anche a firmare con Ducati, aprendoli così la porta dell’uscita dalla Casa di Iwata senza nemmeno aver fatto un test, motivo per cui era stato chiamato.

Leggi anche:

Lorenzo ha girato due giorni a Sepang con una moto del 2019 e Yamaha gli aveva negato l’opportunità di scendere in pista in Qatar con la versione 2020. Jarvis afferma: “I piani che avevamo con Lorenzo si sono visti gravemente compromessi. Ha potuto girare solamente a Sepang per adattarsi nuovamente alla moto, ma non ha potuto fare molto per noi. C’era un programma preparato, con un test in Giappone ed altre prove in Europa, ma è stato tutto cancellato”.  

Yamaha, che porta più di 20 ingegneri giapponesi ai gran premi, avrà il suo team ufficiale il 15 luglio a Jerez per un test ufficiale che anticipa l’inizio della stagione, quello stesso fine settimana. Tuttavia, secondo Jarvis non si potrà inviare il gruppo ridotto di ingegneri nipponici del test team: “Abbiamo programmato un test a Misano per metà stagione, ma non sappiamo se potremo farlo. Sarà difficile partecipare con Jorge, perché il nostro test team è formato da giapponesi e, al momento, non possono viaggiare in Europa. È molto frustrante”.

L’inglese parla anche della mancata partecipazione come wild card di Jorge Lorenzo, che inizialmente era prevista per il Gran Premio di Catalogna: “Il fatto di aver vietato le wild card implica che non potremo vedere Jorge in gara quest’anno, è un peccato. Avevamo delle aspettative molto alte riguardo a questa cosa, ma non possiamo continuare con lui”.

Leggi anche:

Il circuito di Misano ospiterà due giornate di test privati questa settimana, in cui Yamaha avrebbe potuto partecipare, ma ha deciso di non farlo: “Non abbiamo potuto portare il test team. Avremmo potuto portare i meccanici europei, ma senza nulla da provare e senza gli ingegneri del test team, non avremmo informazioni utili. A cosa ci servirebbe”.

Il contratto firmato da Yamaha e Lorenzo ad inizio anno con scadenza a dicembre si aggirava inizialmente sugli 800.000 euro, che sarebbero stati ‘rivisti’. Jarvis non scarta l’opzione di rinnovare, ma impone delle condizioni: “Se decidiamo di proseguire, deve essere interessante ed avere valore per entrambe le parti. Aspettiamo di vedere quanti giorni di test faremo quest’anno e poi decideremo se continueremo a collaborare. Se entrambi saremo contenti, ne discuteremo”.

Tuttavia, Jarvis sembra quasi spingere Lorenzo a firmare con Ducati: “Jorge voleva fare il collaudatore quest’anno e correre qualche gara come wild card. Ma personalmente credo che ci fosse un motivo dietro questa scelta, ovvero vedere se fosse ancora veloce e competitivo, verificare se potesse recuperare la fiducia in sella alla sua vecchia Yamaha”.

“Ma noi abbiamo tutte e quattro le selle occupate in MotoGP, quando Rossi deciderà di proseguire e firmerà con Petronas. Spero che anche Franco Morbidelli resti con noi. Quindi non c’è spazio per Jorge in Yamaha. Dovrebbe parlare con un altro costruttore, ce ne sono molti che non hanno ancora completato le proprie line up, come Ducati. Fino ad ora ha firmato con un solo pilota”.

Scorri le immagini e ricorda le vittorie di Jorge Lorenzo nella classe regina

1º- GP de Portugal 2008, Yamaha
1º- GP de Portugal 2008, Yamaha
1/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

2º- GP de Japón 2009, Yamaha
2º- GP de Japón 2009, Yamaha
2/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

3º- GP de Francia 2009, Yamaha
3º- GP de Francia 2009, Yamaha
3/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

4º- GP de Indianápolis 2009, Yamaha
4º- GP de Indianápolis 2009, Yamaha
4/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

5º- GP de Portugal 2009, Yamaha
5º- GP de Portugal 2009, Yamaha
5/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

6º- GP de España 2010, Yamaha
6º- GP de España 2010, Yamaha
6/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

7º- GP de Francia 2010, Yamaha
7º- GP de Francia 2010, Yamaha
7/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

8º- GP de Gran Bretaña 2010, Yamaha
8º- GP de Gran Bretaña 2010, Yamaha
8/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

9º- GP de Holanda 2010, Yamaha
9º- GP de Holanda 2010, Yamaha
9/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

10º- GP de Catalunya 2010, Yamaha
10º- GP de Catalunya 2010, Yamaha
10/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

11º- GP de Estados Unidos 2010, Yamaha
11º- GP de Estados Unidos 2010, Yamaha
11/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

12º- GP de la República Checa 2010, Yamaha
12º- GP de la República Checa 2010, Yamaha
12/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

13º- GP de Portugal 2010, Yamaha
13º- GP de Portugal 2010, Yamaha
13/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

14º- GP de Valencia 2010, Yamaha (campeón del mundo)
14º- GP de Valencia 2010, Yamaha (campeón del mundo)
14/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

15º- GP de España 2011, Yamaha
15º- GP de España 2011, Yamaha
15/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

16º- GP de Italia 2011, Yamaha
16º- GP de Italia 2011, Yamaha
16/47

Foto di: Yamaha MotoGP

17º- GP de San Marino 2011, Yamaha
17º- GP de San Marino 2011, Yamaha
17/47

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

18º- GP de Qatar 2012, Yamaha
18º- GP de Qatar 2012, Yamaha
18/47

Foto di: Yamaha Motor Racing

19º- GP de Francia 2012, Yamaha
19º- GP de Francia 2012, Yamaha
19/47

Foto di: Yamaha MotoGP

20- GP de Catalunya 2012, Yamaha
20- GP de Catalunya 2012, Yamaha
20/47

Foto di: Yamaha MotoGP

21- GP de Gran Bretaña 2012, Yamaha
21- GP de Gran Bretaña 2012, Yamaha
21/47

Foto di: Yamaha MotoGP

22- GP de Italia 2012, Yamaha
22- GP de Italia 2012, Yamaha
22/47

Foto di: Yamaha MotoGP

23- GP de San Marino 2012, Yamaha
23- GP de San Marino 2012, Yamaha
23/47

Foto di: Yamaha MotoGP

24- GP de Qatar 2013, Yamaha
24- GP de Qatar 2013, Yamaha
24/47

Foto di: Yamaha MotoGP

25- GP de Italia 2013, Yamaha
25- GP de Italia 2013, Yamaha
25/47

Foto di: Yamaha MotoGP

26- GP de Qatar 2013, Yamaha
26- GP de Qatar 2013, Yamaha
26/47

Foto di: Yamaha MotoGP

27- GP de Gran Bretaña 2013, Yamaha
27- GP de Gran Bretaña 2013, Yamaha
27/47

Foto di: Yamaha MotoGP

28- GP de San Marino 2013, Yamaha
28- GP de San Marino 2013, Yamaha
28/47

Foto di: Yamaha MotoGP

29- GP de Australia 2013, Yamaha
29- GP de Australia 2013, Yamaha
29/47

Foto di: Yamaha MotoGP

30- GP de Japón 2013, Yamaha
30- GP de Japón 2013, Yamaha
30/47

Foto di: Yamaha MotoGP

31- GP de Valencia 2013, Yamaha
31- GP de Valencia 2013, Yamaha
31/47

Foto di: Yamaha MotoGP

32- GP de Aragón 2014, Yamaha
32- GP de Aragón 2014, Yamaha
32/47

Foto di: Yamaha MotoGP

33- GP de Japón 2014, Yamaha
33- GP de Japón 2014, Yamaha
33/47

Foto di: Yamaha MotoGP

34- GP de España 2015, Yamaha
34- GP de España 2015, Yamaha
34/47

Foto di: Bridgestone Corporation

35- GP de Francia 2015, Yamaha
35- GP de Francia 2015, Yamaha
35/47

Foto di: Yamaha MotoGP

36- GP de Italia 2015, Yamaha
36- GP de Italia 2015, Yamaha
36/47

Foto di: Yamaha MotoGP

37- GP de Catalunya 2015, Yamaha
37- GP de Catalunya 2015, Yamaha
37/47

Foto di: Yamaha MotoGP

38- GP de la República Checa 2015, Yamaha
38- GP de la República Checa 2015, Yamaha
38/47

Foto di: Yamaha MotoGP

39- GP de Aragón 2015, Yamaha
39- GP de Aragón 2015, Yamaha
39/47

Foto di: Yamaha MotoGP

40- GP de Aragón 2015, Yamaha (campeón del mundo)
40- GP de Aragón 2015, Yamaha (campeón del mundo)
40/47

Foto di: Yamaha MotoGP

41- GP de Qatar 2016, Yamaha
41- GP de Qatar 2016, Yamaha
41/47

Foto di: Michelin Sport

42- GP de Francia 2016, Yamaha
42- GP de Francia 2016, Yamaha
42/47

Foto di: Yamaha MotoGP

43- GP de Italia 2016, Yamaha
43- GP de Italia 2016, Yamaha
43/47

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

44- GP de Valencia 2016, Yamaha
44- GP de Valencia 2016, Yamaha
44/47

Foto di: Yamaha MotoGP

45- GP de Italia 2018, Ducati
45- GP de Italia 2018, Ducati
45/47

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

46- GP de Catalunya 2018, Ducati
46- GP de Catalunya 2018, Ducati
46/47

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

47- GP de Austria 2018, Ducati
47- GP de Austria 2018, Ducati
47/47

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ducati, Aprilia, KTM e Suzuki "riaccendono" la MotoGP a Misano
Articolo precedente

Ducati, Aprilia, KTM e Suzuki "riaccendono" la MotoGP a Misano

Prossimo Articolo

SBK, Nakagami prova la Honda a Motegi

SBK, Nakagami prova la Honda a Motegi
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021