Jarvis: “Con Crutchlow non ripeteremo l’errore fatto con Lorenzo”

Lin Jarvis, Direttore Generale di Yamaha MotoGP, continua a pensare che Jorge Lorenzo sarebbe stato un eccellente collaudatore per Yamaha, ma non è stato possibile completare il suo programma di test a causa del Covid-19.

Jarvis: “Con Crutchlow non ripeteremo l’errore fatto con Lorenzo”

Jorge Lorenzo era tornato in Yamaha lo scorso inverno dopo il ritiro dalle corse avvenuto alla fine del 2019, ma ha provato la M1 dell’anno precedente solamente quattro volte in tutto l’anno. A causa della pandemia, lo staff giapponese del test team non ha potuto viaggiare in Europa per completare il programma previsto. Inoltre Lorenzo, dopo il test di Sepang a febbraio, non è più salito su una moto fino allo scorso ottobre, quando ha effettuato i test a Portimao, dove ha concluso ultimo a quattro secondi dal miglior tempo.

Nel 2021 il maiorchino sarà sostituito da Cal Crutchlow, che ha lasciato le gare alla fine del 2020. Questa scelta ha provocato il risentimento da parte del cinque volte campione del mondo. Lin Jarvis ammette che la mancanza di test ha messo in difficoltà la Yamaha nel 2020, come ha dimostrato l’irregolarità dei propri piloti durante la stagione.

Durante il GP del Portogallo, Jarvis ha parlato con Motorsport.com affermando: “Penso che quest’anno siamo stati in svantaggio, avevamo una nuova moto, con un motore e un telaio nuovi, ma non abbiamo fatto alcun test a parte quelli ufficiali con i piloti titolari. Ad inizio anno abbiamo ingaggiato Lorenzo e avevamo pianificato un programma di test, ma stavamo sfruttando il test team giapponese con alcuni europei e Jorge”.

“Alla fine – prosegue – abbiamo girato con lui solamente nei due giorni di test a Sepang e nel test pre-Portimao. Il resto delle attività previste quest’anno è stato cancellato, sfortunatamente. Questo è stato negativo per noi e ci ha condizionato molto, perché non abbiamo potuto lavorare sui problemi. Continuo a pensare che Jorge sarebbe stato un collaudatore eccellente per svolgere questo lavoro”.

Jarvis dice che Yamaha è pienamente fiducioso di aver fatto la scelta corretta ingaggiando Crutchlow come collaudatore per il 2021 e crede che con i suoi feedback e con quelli dei piloti, verranno risolti i problemi di grip che la M1 del 2020 ha accusato durante la stagione.

“Ingaggiare Crutchlow è un segnale delle nostre intenzioni in vista del prossimo anno – afferma Jarvis – siamo completamente sicuri di aver fatto una buonissima scelta con Cal. Penso che sia un vero lavoratore, ha molta voglia di impegnarsi in questo progetto. Non commetteremo lo stesso errore due volte, completeremo un programma di test più intenso l’anno prossimo e pensiamo che con i cambiamenti di ingegneri abbiamo molte informazioni, perciò i nostri ingegneri modificheranno il telaio e lavoreranno per migliorare in questo ambito. Inoltre, con le informazioni dei test di Cal e di quelli dei test invernali, siamo piuttosto sicuri di poter risolvere i problemi per il prossimo anno”.

Il mese scorso, Lorenzo aveva affermato di avere un’offerta come collaudatore per Aprilia, anche se questa opzione sembra essere svanita dopo che la Casa di Noale ha confermato Bradley Smith e Lorenzo Savadori, durante l’inverno che si giocheranno il posto da titolari nel 2021.

condivisioni
commenti
Schwantz su Marquez: "Più a lungo non guida, più sarà difficile il ritorno"
Articolo precedente

Schwantz su Marquez: "Più a lungo non guida, più sarà difficile il ritorno"

Prossimo Articolo

Suzuki: deadline ad aprile per il team satellite in MotoGP

Suzuki: deadline ad aprile per il team satellite in MotoGP
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021