Il paddock MotoGP si sta vaccinando in massa contro il Covid-19

Dopo l’annuncio dato dallo Stato del Qatar, che offre la possibilità di vaccinarsi contro il Covid-19 al paddock della MotoGP, sono state già somministrate le prime dosi.

Il paddock MotoGP si sta vaccinando in massa contro il Covid-19

Dorna ha annunciato giovedì sera che lo Stato del Qatar aveva offerto a tutti i membri della MotoGP presenti nei test pre-stagionali la possibilità di ricevere il vaccino contro il Covid-19. Secondo quanto appreso da Motorsport.com, i responsabili del campionato stavano negoziando già da settimane con le autorità locali questa possibilità. Un’opzione che si aprirebbe grazie al ritmo sostenuto di vaccinazioni che avviene nel paese arabo.

L’ok è arrivato giovedì alle diciannove (ora locale) dall’ufficio del Primo Ministro del Qatar e da quel momento sono partite le pratiche burocratiche per iniziare la vaccinazione. Il vaccino che viene somministrato è prodotto da Pfizer BioNTech, che ha bisogni di due dosi a distanza di 19 giorni, come minimo.

La risposta del paddock della MotoGP è stata immediata: tutti i piloti dei team ufficiali e satellite Yamaha, Honda, KTM, Aprilia e Ducati (compresi i team satellite ad eccezione di Johann Zarco, che ha rifiutato di vaccinarsi) si sono già recati nella zona speciale allestita a Doha per ricevere la prima dose di vaccino. Si spera che i piloti Suzuki facciano seguito molto presto e che anche la maggior parte dei membri del team si facciano vaccinare. Si stanno vaccinando anche molti componenti delle squadre, a cui sono stati assegnati degli orari, tutto sotto un rigido controllo e ordine.

Lo stesso Maverick Vinales ha postato un video sui suoi social questa mattina in cui spiegava che finalmente si sarebbe vaccinato. Nel video si vedeva un gran numero di persone del team Yamaha attendere il proprio turno per farsi vaccinare. Tutti i membri del paddock che ricevono la prima dose tra oggi e domani, riceveranno la seconda dose tra la prima gara della stagione, il 28 marzo, e la seconda, il 4 aprile.

Ciò che resta da vedere è cosa succederà con i team di Moto2 e Moto3 e con il resto del personale del paddock che ancora non si è recato in Qatar, tra cui Marc Marquez. Questi hanno in previsione di farlo la prossima settimana, prima dei test delle classi minori, o anche prima della gara inaugurale. Questo li lascerà senza margine per restare nel paese 19 giorni per ricevere la seconda dose.

Questa situazione dividerebbe il paddock tra vaccinati e non, una condizione che i servizi medici MotoGP dovranno valutare per ridefinire il protocollo sanitario sul Covid-19 almeno fino a quando tutti non saranno vaccinati.

condivisioni
commenti
Pol Espargaro: "La Honda è la moto più adatta al mio stile"
Articolo precedente

Pol Espargaro: "La Honda è la moto più adatta al mio stile"

Prossimo Articolo

Bagnaia: "Mi sento al pari di Miller in Ducati"

Bagnaia: "Mi sento al pari di Miller in Ducati"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021