Il manager di Pol Espargaro ammette: "Non abbiamo piano B"

Il manager di Pol Espargaro, Homer Bosch, ha ammesso che l'obiettivo è quello di portare il suo pilota alla Honda Repsol e che "non c'è un piano B".

Il manager di Pol Espargaro ammette: "Non abbiamo piano B"
Carica lettore audio

Dopo aver cercato di nascondere la trattativa tra la Honda e Pol Espargaro, con una timida smentita, il manager del pilota della KTM, Homer Bosch, ha ammesso apertamente la cosa in un'intervista radiofonica, dicendo: "L'accordo da firmare con Honda potrebbe essere vicino".

La notizia, pubblicata da Motorsport.com il 4 giugno, trova sempre più conferme, e questa volta è stato proprio il manager del pilota ad ammettere che, in questo momento, guidare per la Honda nel 2021 sia l'unico piano del più giovane dei fratelli Espargaro.

"Pol è stato molto chiaro, ha detto che la Honda è la moto che tutti vogliono. C'è un legame emotivo con KTM, con un progetto con cui è cresciuto. Non è un passo facile" ha detto Bosch in un'intervista rilasciata domenica a Radioestadio del Motor, su Onda Cero.

L'accordo tra il marchio austriaco e Danilo Petrucci, emerso la scorsa settimana, non ha fatto altro che riconfermare che quello tra Pol e la Honda vada ormai considerato come cosa fatta.

"Se è vero, cosa che non so, questo aiuterebbe Pol a prendere la sua decisione" ha detto il manager.

"Le conversazioni sono in fase avanzata, non saprei dire una percentuale, perché entrano in gioco diversi fattori che devono adattarsi. E' vero che Pol vuole andare alla Honda, che è una moto con la quale si troverebbe bene, ma d'altra parte c'è ancora un grande legame con KTM" ha insistito, anche se teoricamente a Mattighofen hanno già firmato con il suo sostituto.

Leggi anche:

Uno dei fattori che sta rallentando l'annuncio del trasferimento di Pol alla Honda è una clausula del contratto che impedisce al pilota di annunciare il suo futuro senza il permesso della squadra attuale. Questa clausula potrebbe scadere a luglio, anche se alcuni suggeriscono addirittura il 15 settembre. Su questa cosa però Bosch non si è sbilanciato troppo.

"Una cosa è ciò che è scritto sui giornali e un'altra è ciò che viene concordato con il team. Quello che c'è scritto sui giornali è per quando le cose vanno male, ma non è così, perché siamo stati chiari fin dall'inizio, comunicando tutto alla KTM. Non so quando decideranno di renderlo pubblico, dipende da loro e dal pilota. Ci può essere una data impostata, ma non ci farei molto caso" ha spiegato il manager del pilota.

"Non abbiamo un piano B" ha aggiunto, ribadendo che correre con la Honda è l'unica intenzione di Pol per il 2021 ed escludendo quindi l'opzione Ducati, che in realtà non è mai stata troppo realistica.

Un altro dei dubbi legati alla firma di Pol con Honda è se questa abbia avuto il consenso o la conoscenza da parte di Marc Marquez e della sua famiglia, visto che costerebbe il posto in HRC al fratello Alex. In questo senso, il manager del pilota di Granollers è parso piuttosto tranquillo.

"Immagino che Marc accoglierà Pol in Honda proprio come ha fatto con suo fratello. Ha già dimostrato di essere un grande professionista, sia in pista che con i suoi compagni di squadra. Allo stesso modo capisco che tutti i piloti vogliano vincere e battere il proprio compagno per prima cosa. E così sarà" ha concluso Bosch.

condivisioni
commenti
Brivio: "Nuovo Schwantz? Potenzialmente ne abbiamo due"
Articolo precedente

Brivio: "Nuovo Schwantz? Potenzialmente ne abbiamo due"

Prossimo Articolo

Ducati, Aprilia, KTM e Suzuki "riaccendono" la MotoGP a Misano

Ducati, Aprilia, KTM e Suzuki "riaccendono" la MotoGP a Misano
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021