Iannone: "Soddisfatto per il tempo ma dobbiamo migliorare in ottica gara"

Il pilota Ducati si conferma il più rapido anche nelle Libere 3, ma ha accusato dei piccoli problemi che spera vengano risolti per essere competitivi nel corso della stagione.

Il weekend del Qatar è iniziato alla grande per Andrea Iannone. Il pilota Ducati ha infatti realizzato il miglior tempo sia nelle Libere 2 che nelle Libere 3, mostrando un ottimo feeling con il tracciato di Losail.

Iannone, nonostante le ottime performance, ha accusato delle difficoltà con gomma nuova ed è consapevole che si debba lavorare ulteriormente per migliorare.

"Credo che sia stata una giornata molto positiva. E' la prima volta che sia io che la Ducati finiamo in testa in entrambi i turni della giornata. Sono molto contento  ma dobbiamo continuare a lavorare perchè ci sono degli aspetti dove possiamo migliorare e dobbiamo riuscirci perchè non basta chiudere la giornata in prima posizione per dire che siamo apposto. Dobbiamo trovare più feeling soprattuto con la gomma nuova".

"Sono orgoglioso dei nostri ingegneri a casa e dei motoristi perchè stiamo dimostrando di essere i migliori come velocità di punta. Hanno realizzato una moto super ma dobbiamo lavorare e continuare a migliorare per essere ancora più veloci". 

La Desmosedici GP ha mostrato di essere competitiva, anche se Iannone lamenta problemi di instabilità nei cambi di direzione e di mancanza di grip.

"Mi aspetto di riuscire a migliorare ancora. Dobbiamo farlo per poter essere competitivi in gara. Non sarà facile ma ci proveremo. La moto non ha un punto debole, ma ci sono dei piccoli elementi che vanno migliorati. In questo momento soffriamo di instabilità nei cambi di direzione, dei movimenti in uscita di curva, ed un pò di mancanza di grip nella seconda parte della curva. Forse non riusciremo ad eliminare questi problemi per le qualifiche o per la gara, ma sarà fondamentale risolverli per lottare per il campionato e per essere sempre competitivi".

Iannone ha poi confessato che nel corso della prima sessione la direzione presa dal team era completamente errata, con modifiche che avevano peggiorato la guidabilità della Desmosedici GP. 

"Abbiamo intrapreso una buona direzione. Siamo riusciti a migliorare nel secondo turno, mentre questa mattina tutto ciò che abbiamo provato ci ha fatto fare un passo indietro. Sono contento che abbiamo capito in questo secondo turno quale sia la strada da seguire e dobbiamo continuare a migliorare in ottica passo gara".

Il pilota Ducati ha poi affrontato il discorso strategia da applicare in qualifica, consapevole che con le Michelin si assisterà ad un scenario diverso rispetto al passato.

"Ho fatto tre giri per trovare il tempo, è una novità. Di solito tutto quello che cambia è difficile da apprezzare, ma bisogna guardare anche l'aspetto positivo da individuare in termini di strategia. Noi stiamo lavorando sotto questo aspetto, ma bisogna anche valutare se si riesce a migliorare il tempo continuando a girare".

"Stiamo ancora cercando di capire quali gomme utilizzare in gara. Ho sempre girato con le gomme dure e sono stato molto veloce. Nel pomeriggio ho utilizzato la morbida ed ho iniziato ad accusare dei problemi al posteriore. Abbiamo lavorato e siamo riusciti a migliorare ed abbiamo coperto la distanza gara anche se domani dovremo verificare il lavoro svolto".

Iannone, infine, ha lodato lo sviluppo del gommista francese che è riuscito a migliorare le gomme nel corso dell'inverno.

"Sono molto contento delle gomme, sia per quanto riguarda l'anteriore che il posteriore, soprattutto l'anteriore. La Michelin ha svolto davvero un grande lavoro nel corso dell'inverno ed è riuscita a migliorare il prodotto ad ogni sessione di test". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP del Qatar
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Losail International Circuit
Piloti Andrea Iannone
Team Ducati Team
Articolo di tipo Intervista