MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
48 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
61 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
75 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
89 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
96 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
110 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
117 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
131 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
166 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
180 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
222 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
243 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
257 giorni

Iannone: "Sicuro che presto tornerò in moto. Aprilia mi aspetta"

Il pilota di Vasto ha fatto visita ad Aprilia nel corso delle Libere del GP dell'Emilia Romagna di MotoGP, facendo sapere di non aver intenzione di mollare. L'obiettivo è tornare presto a correre con la moto di Noale.

condivisioni
commenti
Iannone: "Sicuro che presto tornerò in moto. Aprilia mi aspetta"

Andrea Iannone era presente questa mattina al paddock del Marco Simoncelli di Misano Adriatico per assistere alle prove libere del Gran Premio dell'Emilia Romagna e Riviera di Rimini della MotoGP.

Il pilota abruzzese, vestito con maglietta ufficiale Aprilia, si è presentato al box del team di Noale per supportare la sua squadra, sebbene sia costretto a rimanere in borghese a causa della richiesta della WADA al TAS: 4 anni di squalifica per doping, sebbene sia stata riconosciuta la buona fede di Andrea nella vicenda.

Una situazione paradossale, assurda, con l'udienza al TAS slittata al 15 ottobre prossimo e il pilota costretto ad attendere, perdendo di fatto un anno della propria carriera. Andrea ha parlato questa mattina ai microfoni di Sky Sport della sua situazione, affermando di sentirsi meglio dal punto di vista morale rispetto a qualche settimana fa e di non essere intenzionato a mollare, aspettando di poter tornare al suo posto con Aprilia.

"Sono contento di arrivare al paddock, un po' emozionato. E' bello essere qui, perché gli ultimi 20 anni della mia vita li ho trascorsi con queste persone, in questo mondo. Non è facile stargli lontano, ma sto bene. non mollo, sto bene, mi sto allenando e sono in forma. Sono qui per supportare il team, i ragazzi stanno lavorando bene. Cerchiamo di fare tutto al meglio, anche in questa situazione".

"Non sono in grado di parlare del processo, perché è una cosa che seguono bene gli avvocati. Per quanto riguarda il lato umano, su come ho affrontato questo momento, da un mese a questa parte posso dire di stare meglio. Riesco a pensare meno a questa situazione e la sto affrontando meglio rispetto a prima. Ma mi pesa perché ho voglia di tornare e Aprilia mi aspetta. Mi fa un grandissimo piacere. Quindi il mio lavoro è sempre questo, è la mia vita e non la dimentico. Voglio tornare il prima possibile".

Iannone ha anche fatto una valutazione sulla situazione che sta presentando questa stagione di MotoGP, a cui, purtroppo, è costretto a essere spettatore mentre i colleghi si danno battaglia in una classifica iridata mai così corta e incerta come quella di quest'anno.

"Questo è un mondiale imprevedibile, molto bello perché è difficile fare i pronostici. Sono molto contento di vedere KTM davanti, perché l'anno scorso erano a battagliare con noi e questo significa che il passo che hanno fatto loro possiamo farlo anche noi. Valentino che va forte fa sempre piacere. Anche Pecco è rientrato. E' bello vederli correre così. Sarebbe piaciuto anche a me essere in pista".

Per concludere, il rider di Vasto ha sottolineato cosa gli manchi di più in questo momento. Una risposta ovvia, ma detta pubblicamente con il cuore.

"Cosa mi manca più di tutto di questo mondo? La moto. Guidare. Guidare, guidare, guidare. La cosa più frustrante è che non posso nemmeno girare su una pista normale con una moto stradale. Mi han tolto la possibilità di andare in moto e questo, a un pilota, è la cosa peggiore che puoi fare. E' come togliere un microfono a un cantante. Ma io non mollo e sono sicuro che a breve tornerò in moto".

MotoGP, Misano 2, Libere 1: Quartararo brilla, Rossi 17°

Articolo precedente

MotoGP, Misano 2, Libere 1: Quartararo brilla, Rossi 17°

Prossimo Articolo

Ciabatti: "Marini in Avintia? Dipende da Romero e Rabat"

Ciabatti: "Marini in Avintia? Dipende da Romero e Rabat"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP dell'Emilia Romagna
Piloti Andrea Iannone
Team Aprilia Racing Team Gresini
Autore Giacomo Rauli
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021
KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber" Prime

KTM: attacco a quattro punte, ma forse manca il "bomber"

La Casa austriaca prova a cambiare filosofia, schierando quelli che ritiene essere due team ufficiali a tutti gli effetti. Dopo le tre vittorie del 2020, le ambizioni sono elevate, ma i quattro piloti ne saranno all'altezza?

MotoGP
15 feb 2021
Andrea Dovizioso e l'impareggiabile esperienza di 19 anni nei GP Prime

Andrea Dovizioso e l'impareggiabile esperienza di 19 anni nei GP

Mai assente da un Gran Premio dal 2002, Andrea Dovizioso sta chiudendo un capitolo che rappresenta più della metà della sua vita e che gli ha regalato lezioni di incomparabile valore.

MotoGP
11 feb 2021
Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso? Prime

Ducati: riuscirà Bagnaia dove hanno fallito Rossi e Dovizioso?

Pecco Bagnaia è il settimo pilota italiano che arriva a correre con il team ufficiale Ducati in MotoGP. Quattro di questi hanno vinto delle gare, ma nessuno ha centrato il titolo. Riuscirà all'ex campione del mondo di Moto2 quell'impresa che non è riuscita neanche a due mostri sacri come Valentino Rossi ed Andrea Dovizioso?

MotoGP
10 feb 2021