Iannone: "Siamo migliorati di un secondo a livello di passo"

condivisioni
commenti
Iannone:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
08 apr 2016, 20:48

Il pilota della Ducati è molto soddisfatto del lavoro fatto a cavallo delle due sessioni odierne e non esclude di poter utilizzare in gara la gomma a mescola soft posteriore, che è stata costante sulla sua moto.

Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team

Il distacco da Marc Marquez è pesante, ben sette decimi, ma essere il suo diretto inseguitore è sicuramente positivo per Andrea Iannone alla conclusione della prima giornata di prove della MotoGP ad Austin. Il pilota della Ducati è poi particolarmente soddisfatto per la grande crescita mostrata a cavallo tra le due sessioni odierne.

"Siamo riusciti a migliorare tanto rispetto a stamattina ed è una cosa importante. Ho girato quasi un secondo più forte a livello di passo, quindi questa è davvero una bella notizia. Per me però non è una novità, perché è dall'inizio dell'anno che siamo stati sempre davanti nei turni di prove. Quello che ci manca sono solo le gare, ma adesso arriveremo anche con quelle" ha detto Iannone ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

Nella sua crescita ha contribuito anche il miglioramento del degrato della gomma soft posteriore, che oggi era l'unica a disposizione (le più dure devono ancora arrivare dalla Francia). L'abruzzese pensa che potrebbe anche essere la gomma giusta per la gara: "E' migliorato molto il comportamento rispetto a questa mattina. Assolutamente non è andato male. Probabilmente potrebbe essere una buona opzione per la gara, ma non abbiamo ancora messo insieme tutti i giri del GP, anche se ho utilizzato la gomma usata fino alla fine della FP2 e nonostante tutto sono riuscito a continuare a migliorarmi".

Il terzo settore sembra essere quello più critico per la sua Desmosedici GP al momento: "Nel T3 perdo tre o quattro decimi, quindi sicuramente dobbiamo migliorare. Però visto che ci siamo riusciti nel primo settore, non vedo perché non dovremmo riuscirci anche nel terzo".

Prossimo articolo MotoGP
In caso di gara asciutta c'è il rischio del cambio moto obbligatorio

Articolo precedente

In caso di gara asciutta c'è il rischio del cambio moto obbligatorio

Prossimo Articolo

Le alette finiscono al centro delle polemiche

Le alette finiscono al centro delle polemiche
Carica commenti