Iannone "rocketman" al Mugello: nuovo record a 354,9 km/h

Sono ben quattro le Ducati che ieri hanno ritoccato il precedente primato di velocità della MotoGP, che apparteneva comunque già al pilota di Vasto ed alla Desmosedici. Nel warm-up in Qatar si erano fermati a 351,2 km/h.

Che la Ducati fosse un vero e proprio missile a due ruote ormai lo si era capito, ma lo ha ribadito ieri in gara al Mugello, permettendo ad Andrea Iannone di segnare il nuovo record di velocità della MotoGP.

Il pilota di Vasto è arrivato a toccare addirittura i 354,9 km/h, ritoccando un primato che già era suo e che aveva ottenuto nel primo weekend della stagione, quando era arrivato a 351,2 km/h durante il warm-up del GP del Qatar.

"Senza dubbio è una grande velocità, ma non è facile notare la differenza tra 350 e 355. Quello che so è che sarebbe stato meglio vincere la gara piuttosto che fare questo record di velocità" ha scherzato Iannone.

Tra le altre cose, c'è un altro dato curioso: ieri sono state ottenute le quattro velocità più elevate della storia della MotoGP e portano tutte quante la firma di una Desmosedici: Andrea Dovizioso è arrivato a 353,6 km/h, Michele Pirro a 352,3 km/h ed Eugene Laverty a 351,3 km/h.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Italia
Sub-evento Domenica, post-gara
Circuito Mugello
Piloti Andrea Iannone
Team Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie