Iannone: "Qualifica difficile, ma siamo in grado di lottare per la vittoria"

condivisioni
commenti
Iannone:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
20 ago 2016, 15:42

Il pilota Ducati ha realizzato un giro perfetto nonostante le difficoltà della Ducati ed ha colto il terzo tempo. Dopo aver conquistato il primo successo in Austria, Iannone si mostra fiducioso anche per la gara di domani.

Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team

La vittoria nello scorso Gran Premio d'Austria sembra aver galvanizzato Andrea Iannone. Il pilota Ducati, nonostante la propria moto non possa godere della superiorità apprezzata al Red Bull Ring, ha dato il meglio in qualifica riuscendo a strappare con i denti un prezioso terzo posto.

Questo risultato ha sorpreso lo stesso Iannone, consapevole delle difficoltà della Ducati nel giro veloce, complice un assetto già al limite nella frenata anteriroe.

"Eravamo consapevoli di fare fatica nel giro secco, alla fine siamo riusciti a fare qualcosa in più rispetto al nostro potenziale ed è stato molto importante. Ad ogni modo fatichiamo meno nel passo che nel singolo giro. In qualifica devi staccare molto in ritardo, anticipare un pò la curva, e noi già usiamo molto il freno anteriore, per questo migliorarci non è semplice".

Il paragone con i rivali è stato immediato. Iannone ha individuato nella possibilità per gli altri piloti di poter sfruttare maggiormente il freno posteriore un fattore determinante per l'esito della qualifica.

"Gli altri riescono a rallentare maggiormente frenando sul posteriore ed hanno meno problemi a trovare il giro veloce. Ad ogni modo abbiamo lavorato bene nel weekend, siamo stati sempre in prima o in seconda posizione in ogni turno, e sono soddisfatto".

Il terzo crono fa ben sperare Iannone in ottica gara. Il pilota Ducati ritiene che saranno lui, Marquez, Lorenzo e Rossi i quattro candidati alla vittoria del Gran Premio di Brno.

"Rispetto all'Austria sarà una gara più complicata, ma domani saremo in quattro a giocarci la vittoria. Io, Vale, Jorge e Marquez possiamo fare la gara insieme. Sicuramente Marc è molto forte così come le Yamaha, ma noi siamo vicini a loro".

"Credo che ad eccezione di me, di Marc e delle Yamaha gli altri hanno qualche decimo in meno nel passo gara. Tuttavia non è detto che domani gli altri possano raggiungerci, ma noi possiamo giocarcela. Sarà importante capire le nostre potenzialità nel corso della gara, sarà fondamentale conquistare dei punti". 

Prossimo articolo MotoGP
Intervista Doohan-Mamola: "Rossi il miglior marketing della MotoGP"

Articolo precedente

Intervista Doohan-Mamola: "Rossi il miglior marketing della MotoGP"

Prossimo Articolo

Vinales vince a Silverstone e riporta al successo Suzuki dopo 10 anni!

Vinales vince a Silverstone e riporta al successo Suzuki dopo 10 anni!
Carica commenti