Iannone: "Non avrei dovuto lasciare la Ducati"

Durante una diretta Instagram con Max Biaggi, il pilota di Vasto ha ammesso che con il senno di poi lasciare la Casa di Borgo Panigale è stato un errore.

Iannone: "Non avrei dovuto lasciare la Ducati"

La reclusione a cui ci ha obbligato la pandemia del Coronavirus ha generato anche la possibilità di assistere ad alcune chiacchierate inattese. Come noi, anche i campioni delle due e delle quattro ruote hanno bisogno di utilizzare gli strumenti tecnologici per parlare tra loro.

Basta aprire Instagram per vedere cantanti, attori e sportivi che chiacchierano tra di loro in diretta. E ieri è stata la volta di due assi del motociclismo: Max Biaggi ed Andrea Iannone. Il pilota dell'Aprilia ha evitato il tema dell'attesa del verdetto legato alla positività ad un controllo antidoping effettuato lo scorso anno in Malesia.

 

Questo non vuol dire però che non abbia regalato spunti, perché per la prima volta ha ammesso che lasciare la Ducati alla fine del 2016 è stato un errore. "Con il senno di poi cambieresti sempre qualcosa del tuo passato. Nel mio caso non sarei dovuto andare via dalla Ducati" ha detto il pilota di Vasto.

"Le stagioni del 2015 e 2016 erano state molto buone per me. La moto nello specifico era spaventosa in accelerazione e in frenata, mentre soffriva in inserimento in curva. Sono passato in Suzuki e ho trovato l'opposto. Oggi serve un compromesso per fare bene, una moto che freni forte e che abbia trazione" ha aggiunto.

"The Maniac" ha voluto anche sottolineare il grande lavoro che ha fatto l'Aprilia con la nuova RS-GP: "Sto bene con la squadra e sono convinto di poter fare davvero un ottimo lavoro. L'intera azienda è cresciuta molto, la pausa permetterà di migliorare ancora di più la moto 2020".

Leggi anche:

Iannone poi ha fatto un'altra confessione a Biaggi, raccontandogli che ai tempi dei suoi duelli con Rossi, lui teneva le parti del "Dottore". "Mio fratello Angelo era un 'biaggista', io invece no, lo ammetto: quando ho iniziato avevo 7 anni e Rossi vinse il suo primo titolo in 125, mi affascinava, era il mio idolo".

Infine, Andrea ha lasciato intendere che per ora è troppo presto per pensare ad un approdo in Superbike: ".In questo momento non ci penso, ma mai dire mai...".

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Bradley Smith, Aprilia Racing Team Gresini, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
12/15

Foto di: Motogp.com

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Su Sky Sport MotoGP è la settimana dei "MotoGP days"

Articolo precedente

Su Sky Sport MotoGP è la settimana dei "MotoGP days"

Prossimo Articolo

Cecchinello: "Chi voleva ritirarsi potrebbe ripensarci"

Cecchinello: "Chi voleva ritirarsi potrebbe ripensarci"
Carica commenti
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino” Prime

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano della forza mentale dimostrata da Fabio Quartararo in occasione del GP di Gran Bretagna di MotoGP.

MotoGP
1 set 2021