Iannone nella storia Ducati: è il quarto a vincere in MotoGP

Prima di lui c'erano riusciti solamente Stoner, Capirossi e Bayliss, quindi tre piloti amatissimi dai tifosi di Borgo Panigale. Quello del Red Bull Ring è il 32esimo successo della Rossa nella top class ed è stata la terza doppietta.

Iannone nella storia Ducati: è il quarto a vincere in MotoGP
Gigi Dall'Igna, General Manager Ducati Corse, Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Gigi Dall'Igna, General Manager Ducati Corse, Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team prende la bandiera a scacchi
Andrea Iannone, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
Andrea Iannone, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team

Con la vittoria di ieri al Red Bull Ring, Andrea Iannone è entrato a far parte di un club molto ristretto, che potremmo quasi definire elitario. Oltre a conquistare il suo primo successo nella classe regina, il pilota di Vasto è diventato appena il quarto nella storia a portare sul gradino più alto del podio una Ducati.

Prima di lui c'erano riusciti solamente Loris Capirossi, Troy Bayliss e Casey Stoner. Tre nomi pesanti per la Casa di Borgo Panigale e quindi per Iannone deve essere davvero una bella soddisfazione poter accostare il suo nome ai loro, soprattutto se si pensa che in passato non ci sono riusciti degli iridati come Valentino Rossi e Nicky Hayden, ma anche altri colleghi rinomati come Marco Melandri e Sete Gibernau.

Per Iannone, che ha sempre vissuto in orbita Ducati, con due anni di apprendistato in Pramac prima di passare nella squadra ufficiale, il successo è arrivato dopo 64 GP nella classe regina. Nella sua carriera però ci sono altre 12 affermazioni iridate, 4 in 125 e 8 in Moto2, nella quale era stato anche per tre volte terzo nel Mondiale.

Per la Ducati si tratta invece della vittoria numero 32 nella top class, ma tra queste ha un grande predominio Stoner, che ne ha firmate ben 23 di queste regalando anche il Mondiale nel 2007, seguito a quota 7 da Capirossi, mentre Bayliss è a quota 1 come Iannone, anche se il suo successo ebbe qualcosa di straordinario, visto che arrivò da wild card.

Era il GP di Valencia del 2006 e quella fu stata anche la prima doppietta Rossa in MotoGP. L'anno successivo ce ne fu una seconda, quando a vincere fu Stoner davanti a Capirex a Phillip Island. Nel suo piccolo, pur essendo deluso per non essere stato lui a vincere, Andrea Dovizioso ha a sua volta partecipato alla festa, visto che quello del Red Bull Ring è stato il terzo 1-2 di sempre e che parliamo di un risultato che mancava da quasi 9 anni.

Ora quello che si augurano tutti i tifosi della Ducati è che non si debba attendere di nuovo tanto per festeggiare una vittoria e che soprattutto arrivi un quinto pilota ad iscriversi al club, perché l'anno prossimo ci sarà Jorge Lorenzo a prendere il posto di Iannone, che invece emigrerà alla Suzuki.

condivisioni
commenti
Ducati: la vittoria in Austria deve essere un punto di partenza

Articolo precedente

Ducati: la vittoria in Austria deve essere un punto di partenza

Prossimo Articolo

Ascolti TV: oltre 3 milioni per la MotoGP in Austria tra TV8 e Sky

Ascolti TV: oltre 3 milioni per la MotoGP in Austria tra TV8 e Sky
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Austria
Sotto-evento Domenica, gara
Location Red Bull Ring
Piloti Andrea Iannone
Team Ducati Team
Autore Matteo Nugnes
Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio? Prime

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio?

Dopo il suo clamoroso ritorno in MotoGP con un settimo posto in Portogallo, Marc Marquez ora deve lavorare per ritrovare la sua forma migliore prima di rivolgere la sua attenzione ad obiettivi basati sui risultati.

MotoGP
21 apr 2021
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

MotoGP
20 apr 2021
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP
19 apr 2021
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021