Iannone: "Mi spiace perché potevamo fare la pole, ma domani ce la giochiamo"

Dopo essere stato velocissimo in FP4, il pilota della Suzuki non è riuscito a mettere insieme il giro giusto sull'umido della Q2. Comunque partirà dal quarto posto e in ottica gara sembra avere un ottimo passo.

Iannone: "Mi spiace perché potevamo fare la pole, ma domani ce la giochiamo"
Carica lettore audio

Andrea Iannone sembrava il grande favorito per la pole position del GP d'Australia, ma poi la pioggia ci ha messo lo zampino e il pilota della Suzuki non è riuscito a trovare il giro perfetto, dovendosi accontentare del quarto posto in griglia.

Proprio quando stava per iniziare la Q2, un leggero scroscio si è abbattuto sul tracciato di Phillip Island, andando a bagnare leggermente il secondo settore. In queste condizioni, il pilota di Vasto non è riuscito a mettere insieme il giro perfetto, perché è stato anche un po' condizionato dal traffico, che lo ha indotto a non chiudere il suo giro migliore per tornare ai box a cambiare le gomme.

"Alla fine partiamo solo in seconda fila, con il quarto tempo. Con la gomma morbida ho fatto lo stesso tempo che ho fatto in FP4 con una gomma dura che aveva 18 giri. La qualifica quindi non è stata buona per noi, ma non possiamo controllare il meteo. Ha iniziato a piovere e siamo entrati subito, ma la pista era un po' bagnata alle curve 3, 4 e 5. Quando stavo spingendo, ho trovato Rins e Marquez che avevano rallentato e mi hanno fatto perdere tempo, quindi sono rientrato ai box anche io per cambiare la gomma" ha raccontato Iannone.

Proprio in quel frangente però la pioggia si è intensificata, quindi "The Maniac" non è riuscito a migliorarsi nel secondo tentativo: "Quando sono tornato in pista però pioveva più di prima, quindi è stato impossibile migliorare. Forse se fossi rimasto dentro con la stessa gomma avrei fatto meglio, perché il mio ideal time era a meno di un decimo dalla pole. Oggi era anche una questione di tempismo e fortuna".

Leggi anche:

Ovviamente c'è il rammarico per non aver centrato una pole che era alla portata, ma anche la convinzione che la sua GSX-RR sarà competitiva anche domani in gara: "Mi spiace perché non ho sfruttato il nostro potenziale, avevamo buone possibilità di fare la pole position. Ormai è andata così, anche se è una cosa che pesa. Domani l'importante è riuscire a fare un buon ritmo, ma anche gestire la gomma posteriore per arrivare agli ultimi giri nelle condizioni giuste. Per la gara siamo messi meglio del solito e questa è una cosa importante".

Anzi, c'è chi lo ritiene il favorito per la gara, come il campione del mondo Marc Marquez: "Domani noi saremo forti, ma credo che lo sarà anche Marc, che negli ultimi anni è sempre riuscito a fare la differenza qui. Io cercherò di arrivare agli ultimi cinque giri con le gomme in buone condizioni, perché quello sarà il momento in cui si deciderà la gara. Sarà una battaglia tra me, Marquez e Vinales, ma sicuramente ci sarà anche Valentino e potrebbe infilarsi anche qualche Ducati. Anche Rins poi riesce a fare bene quando ha un traino".

Infine, ha risposto ad una piccola provocazione del compagno di squadra Alex Rins, che ha detto che Andrea è sempre veloce in qualifica, ma poi cala in gara: "Io non sono veloce in gara? Lo vedremo domani" ha detto sorridendo.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
1/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
2/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
3/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
4/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
5/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
6/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
7/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
8/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
9/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
10/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
11/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
12/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
13/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
Andrea Iannone, Team Suzuki MotoGP
14/14

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Phillip Island: la pioggia rilancia Marquez che si prende la pole
Articolo precedente

MotoGP, Phillip Island: la pioggia rilancia Marquez che si prende la pole

Prossimo Articolo

Marquez: "Dipende tutto da Iannone: se lui lo vuole, domani non vinco"

Marquez: "Dipende tutto da Iannone: se lui lo vuole, domani non vinco"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021