Iannone: "Solo Lorenzo e Vinales mi hanno chiamato"

Il pilota dell'Aprilia è stato sospeso per 18 mesi per una positività riscontrata alla fine dello scorso anno. Da allora, Iannone ha rivelato a Motosprint che solo due dei suoi colleghi lo hanno contattato.

Iannone: "Solo Lorenzo e Vinales mi hanno chiamato"

La notizia è arrivata il 17 dicembre, quando la FIM ha annunciato che l'italiano era stato sospeso a causa di un test antidoping risultato positivi durante il weekend del Gran Premio della Malesia.

Il pilota di Vasto ha nel frattempo intrapreso una battaglia legale per dimostrare la sua innocenza e il caso è attualmente all'esame del TAS, che dovrà prendere una decisione sulla sospensione di 18 mesi sentenziata dalla FIM, nonostante quest'ultima gli abbia riconosciuto l'assenza di dolo e la contaminazione alimentare.

Per l'abruzzese questi mesi sono stati un vero inferno e ora ha denunciato anche di non aver ricevuto il sostegno dei suoi colleghi.

Leggi anche:

"Mi aspetterei poche risposte da parte degli altri piloti. Ma vi assicuro che in Safety Commission, qando si tornerà a correre, sarò il primo a sollevare l'argomento e a chiedere una modifica al regolamento, perché è una questione che va affrontata. E lo dico per il bene di tutti e pensando anche agli altri piloti" ha detto in un'intervista rilasciata a Motosprint.

"Mi spiace soltanto di esserci dovuto passare io prima degli altri. Ma so che io ho sempre un trattamento speciale, diciamo 'riservato' in ogni cosa che faccio. Ma fa parte del gioco".

"Mi hanno chiamato Jorge Lorenzo e Maverick Vinales, che forse sono quelli che conosco meno rispetto agli altri. Ma non voglio fare polemica" ha concluso sull'argomento il #29.

Andrea poi ha sottolineato di essere grato all'Aprilia per il modo in cui la Casa di Noale lo ha sostenuto fin dall'inizio di questa difficile vicenda.

"All'Aprilia devo dire Grazie. Perché non mi hanno mai mollato, hanno sempre creduto alla mia innocenza. Sarebbe stato molto più semplice per loro lasciarmi a piedi e prendere un altro pilota. Ce ne sono molti che prenderebbero volentieri il mio posto. In quel caso, mi sarei ritrovato da solo ad affrontare questa situazione assurda e sarebbe stato molto più difficile".

Dello stesso autore, leggi anche:

Iannone poi ha raccontato anche un aneddoto curioso riguardo alla presentazione della squadra, avvenuta in Qatar, alla vigilia del secondo test pre-campionato.

"Quando sono andato in Qatar per fare le foto ufficiali, Rivola mi ha chiesto di rimanere un giorno in più dopo lo shooting, ma l'ho pregato di farmi prendere il primo aereo disponibile, la sera stessa, per tornare a casa".

"Stare in un contesto in cui non ero protagonista, senza poter salire su una moto sulla quale abbiamo lavorato tutta una stagione, e che sembra nata con un gran potenziale, era davvero una sofferenza. Un po' come vedere la tua donna che va a letto con un altro uomo sotto ai tuoi occhi. E' la cosa peggiore che possa capitarti".

"In ogni caso, mi è uscita fuori un po' di gelosia e quindi ho preferito andare lontano. Come si dice in questi casi, occhio non vede cuore non duole. Tra l'altro, la chiamata per le foto ufficiali dimostra quando Aprilia Racing tenga a me. E sono grandi gesti che, per come sono fatto, difficilmente dimentico. Magari altri non gli danno importanza, ma per me valgono molto" ha concluso.

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
1/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
2/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
3/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
4/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
5/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
6/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
7/24

Foto di: MotoGP

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
8/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
9/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
10/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
11/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Grasini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Grasini
12/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
13/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
14/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Aleix Espagaro, Bradley Smith, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espagaro, Bradley Smith, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
15/24

Foto di: Aprilia Racing

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
16/24

Foto di: Aprilia Racing

Aleix Espagaro, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Aleix Espagaro, Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
17/24

Foto di: Aprilia Racing

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
18/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
19/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
20/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
21/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
22/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
23/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini
24/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Viñales: “Da Rossi ho imparato ad essere felice nonostante tutto”

Articolo precedente

Viñales: “Da Rossi ho imparato ad essere felice nonostante tutto”

Prossimo Articolo

MotoGP: cancellati i GP di Germania, Olanda e Finlandia

MotoGP: cancellati i GP di Germania, Olanda e Finlandia
Carica commenti
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021