Iannone: "La MotoGP è il mio mondo, accetto solo di stare qui"

Dopo la discussa squalifica di 4 anni per doping, il pilota di Vasto è arrivato a Valencia per ringraziare chi gli è stato vicino ed ha detto chiaramente di volere un futuro ancora nel paddock della MotoGP, senza rivelare in quale possibile ruolo.

Iannone: "La MotoGP è il mio mondo, accetto solo di stare qui"

La ferita è ancora fresca e profonda, ma oggi Andrea Iannone ha trovato la forza per presentarsi nel paddock di Valencia per salutare e ringraziare tutte le persone che gli sono state vicine in quello che probabilmente è stato l'anno più duro non della sua carriera, ma della sua vita.

Martedì il pilota di Vasto ha ricevuto una mazzata devastante: il TAS ha respinto il suo appello contro la squalifica di 18 mesi che gli era stata imposta dalla FIM per la positività al Drostonalone riscontrata al GP della Malesia dello scorso anno, ed accogliendo invece quello della WADA, che chiedeva un inasprimento della pena. Il risultato è stato una squalifica di 4 anni, che scadrà a dicembre del 2023.

Un verdetto pesante, che il TAS ha aspresso giudicando non dimostrabile oltre ogni ragionevole dubbio la contaminazione alimentare, che invece gli era stata riconosciuta in primo grado. Per Iannone quindi si chiudono le porte dell'Aprilia, che lo aveva aspettato fino ad ora, credendo alla sua innocenza. Ed è per questo che si è sentito in dovere di recarsi a Valencia, dove è stato intercettato dai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

"Non è il momento di parlare della sentenza, perché è devo disintossicarmi da questa situazione che mi porto dietro da un anno. Sicuramente è una cosa molto pesante per me da digerire, ma sono venuto qui perché sentivo di dover ringraziare tutta la famiglia della MotoGP, che non mi ha mai abbandonato in questo lungo e travagliato periodo" ha detto Iannone.

"Inoltre non avrei avuto l'opportunità di rivedere le persone di Aprilia Racing, che mi hanno accompagnato l'anno scorso e in questo momento difficile".

Leggi anche:

"Massimo (Rivola) è stata una persona straordinaria, ma tutto il Gruppo Piaggio mi ha supportato. Voglio ringraziare tutti, perché non mi aspettavo tutto questo affetto, anche dalle persone a casa. Sono stati fantastici e non me lo dimenticherò mai".

La squalifica è lunga, ma era inevitabile domandargli se ha già fatto un pensiero all'idea di riprendere l'attività una volta che sarà terminata. Un messaggio molto chiaro per lo ha mandato: il suo obiettivo è quello di continuare a lavorare nel mondo della MotoGP, per il ruolo ci sarà il tempo per capirlo.

"Devo ancora digerirla questa cosa, quindi posso parlare solo come se fossi ancora un pilota. Non ho mai fatto altro al di fuori di questo. Sicuramente potrebbero aprirsi tante strade per fare cose diverse, come era già successo ma non ho accettato".

"Questo è il mio mondo, questa è la mia vita ed accetto solo di stare qui dentro per il momento. In che modo e in che veste, questo lo scopriremo. Dobbiamo assolutamente continuare a lottare per il nostro sport, perché quello che è accaduto non è una cosa che possiamo digerire".

Quando gli è stato detto che comunque non ci sarebbe nulla di male anche a fare altre attività al di fuori del paddock, ha aggiunto: "Non sono uno che resta a casa senza fare niente. Ho il bisogno di fare qualcosa, ma sicuramente cercherò di dare più supporto possibile alle persone in questo mondo, perché sono cresciuto qui e ho passato la maggior parte della mia vita qui dentro".

"Ho delle conoscenze che potrebbero essere utili e proverò a trarre beneficio da questa cosa. Io ringrazio tutti di cuore, ma è andata così e adesso dobbiamo andare avanti, cercando di fare tante cose belle e senza darci per sconfitti" ha concluso.

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Valencia, FP3: Morbidelli vola, Quartararo e Rins in Q1

Articolo precedente

MotoGP, Valencia, FP3: Morbidelli vola, Quartararo e Rins in Q1

Prossimo Articolo

LIVE MotoGP, GP Comunità Valenciana: Libere 4 e Qualifiche

LIVE MotoGP, GP Comunità Valenciana: Libere 4 e Qualifiche
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021