Iannone: "La MotoGP è il mio mondo, accetto solo di stare qui"

Dopo la discussa squalifica di 4 anni per doping, il pilota di Vasto è arrivato a Valencia per ringraziare chi gli è stato vicino ed ha detto chiaramente di volere un futuro ancora nel paddock della MotoGP, senza rivelare in quale possibile ruolo.

Iannone: "La MotoGP è il mio mondo, accetto solo di stare qui"

La ferita è ancora fresca e profonda, ma oggi Andrea Iannone ha trovato la forza per presentarsi nel paddock di Valencia per salutare e ringraziare tutte le persone che gli sono state vicine in quello che probabilmente è stato l'anno più duro non della sua carriera, ma della sua vita.

Martedì il pilota di Vasto ha ricevuto una mazzata devastante: il TAS ha respinto il suo appello contro la squalifica di 18 mesi che gli era stata imposta dalla FIM per la positività al Drostonalone riscontrata al GP della Malesia dello scorso anno, ed accogliendo invece quello della WADA, che chiedeva un inasprimento della pena. Il risultato è stato una squalifica di 4 anni, che scadrà a dicembre del 2023.

Un verdetto pesante, che il TAS ha aspresso giudicando non dimostrabile oltre ogni ragionevole dubbio la contaminazione alimentare, che invece gli era stata riconosciuta in primo grado. Per Iannone quindi si chiudono le porte dell'Aprilia, che lo aveva aspettato fino ad ora, credendo alla sua innocenza. Ed è per questo che si è sentito in dovere di recarsi a Valencia, dove è stato intercettato dai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

"Non è il momento di parlare della sentenza, perché è devo disintossicarmi da questa situazione che mi porto dietro da un anno. Sicuramente è una cosa molto pesante per me da digerire, ma sono venuto qui perché sentivo di dover ringraziare tutta la famiglia della MotoGP, che non mi ha mai abbandonato in questo lungo e travagliato periodo" ha detto Iannone.

"Inoltre non avrei avuto l'opportunità di rivedere le persone di Aprilia Racing, che mi hanno accompagnato l'anno scorso e in questo momento difficile".

Leggi anche:

"Massimo (Rivola) è stata una persona straordinaria, ma tutto il Gruppo Piaggio mi ha supportato. Voglio ringraziare tutti, perché non mi aspettavo tutto questo affetto, anche dalle persone a casa. Sono stati fantastici e non me lo dimenticherò mai".

La squalifica è lunga, ma era inevitabile domandargli se ha già fatto un pensiero all'idea di riprendere l'attività una volta che sarà terminata. Un messaggio molto chiaro per lo ha mandato: il suo obiettivo è quello di continuare a lavorare nel mondo della MotoGP, per il ruolo ci sarà il tempo per capirlo.

"Devo ancora digerirla questa cosa, quindi posso parlare solo come se fossi ancora un pilota. Non ho mai fatto altro al di fuori di questo. Sicuramente potrebbero aprirsi tante strade per fare cose diverse, come era già successo ma non ho accettato".

"Questo è il mio mondo, questa è la mia vita ed accetto solo di stare qui dentro per il momento. In che modo e in che veste, questo lo scopriremo. Dobbiamo assolutamente continuare a lottare per il nostro sport, perché quello che è accaduto non è una cosa che possiamo digerire".

Quando gli è stato detto che comunque non ci sarebbe nulla di male anche a fare altre attività al di fuori del paddock, ha aggiunto: "Non sono uno che resta a casa senza fare niente. Ho il bisogno di fare qualcosa, ma sicuramente cercherò di dare più supporto possibile alle persone in questo mondo, perché sono cresciuto qui e ho passato la maggior parte della mia vita qui dentro".

"Ho delle conoscenze che potrebbero essere utili e proverò a trarre beneficio da questa cosa. Io ringrazio tutti di cuore, ma è andata così e adesso dobbiamo andare avanti, cercando di fare tante cose belle e senza darci per sconfitti" ha concluso.

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Andrea Iannone, Aprilia Racing Team Gresini

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Valencia, FP3: Morbidelli vola, Quartararo e Rins in Q1
Articolo precedente

MotoGP, Valencia, FP3: Morbidelli vola, Quartararo e Rins in Q1

Prossimo Articolo

LIVE MotoGP, GP Comunità Valenciana: Libere 4 e Qualifiche

LIVE MotoGP, GP Comunità Valenciana: Libere 4 e Qualifiche
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021