Iannone distrutto: "Mi hanno strappato il cuore"

Il pilota di Vasto ha commentato la squalifica di 4 imposta dal TAS per doping, manifestando il suo dolore, ma anche la voglia di non arrendersi di fronte ad una sentenza che non reputa giusta: "Oggi ho subito la più grande ingiustizia che potessi ricevere".

Iannone distrutto: "Mi hanno strappato il cuore"

Andrea Iannone è distrutto, e non potrebbe essere diversamente. Il pilota di Vasto si è affidato ai social network per divulgare la sua reazione alla squalifica di 4 anni che gli è stata inflitta dal TAS, che ha inasprito la sentenza di 18 mesi che gli era stata comminata lo scorso marzo dalla FIM per la positività al Drostonalone rilevata in occasione del Gran Premio della Malesia dello scorso anno.

Il Tribunale Arbitrale ha infatti accolto l'appello della WADA, che chiedeva il massimo della pena, non riconoscendo l'attenuante della contaminazione alimentare che era stata riconosciuta in primo grado.

Purtroppo per Andrea, secondo il TAS, il suo team legale non è riuscito a dimostrare in maniera incontrovertibile la provenienza della carne ed il fatto che fosse contaminata, quindi ha deciso di non considerarla una violanzione antidoping involontaria, prolungando al massimo la pena.

Leggi anche:

Cosa che per Iannone vuol dire dover stare lontano dalle gare fino al 17 dicembre 2023 e che inevitabilmente porterà alla fine della sua avventura in Aprilia, nonostante la Casa di Noale abbia aspettato fino ad oggi per definire i piani del suo secondo pilota per il 2021.

"Oggi ho subito la più grande ingiustizia che potessi ricevere. Mi hanno strappato il cuore separandomi dal mio grande amore. Le motivazioni sono prive di senso logico e con dati di fatto sbagliati. Per questo ci sarà luogo tempo opportunità, perché di certo non mi arrendo" ha scritto Iannone, lasciando intendere che la vicenda potrebbe anche non chiudersi davanti alla giustizia sportiva.

"Sapevo di affrontare i poteri forti, ma speravo. Speravo nell'onestà intellettuale e nell'affermazione della giustizia. In questo momento soffro come di più non potrei".

"Mi chi ha cercato di distruggere la mia vita, presto capirà quanta forza ho dentro al cuore. La forza dell'innocenza e soprattutto la coscienza pulita. Una sentenza può modificare gli eventi, ma non l'uomo" ha concluso.

 
condivisioni
commenti
Aprilia: Bezzecchi in cima alla lista dei candidati
Articolo precedente

Aprilia: Bezzecchi in cima alla lista dei candidati

Prossimo Articolo

Rivola: "Aprilia rispetta la sentenza. Ora guardiamo al futuro"

Rivola: "Aprilia rispetta la sentenza. Ora guardiamo al futuro"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021