Iannone alza bandiera bianca: non potrà correre a Misano

Gli esami a cui è stato sottoposto hanno evidenziato una microfrattura della vertebra D3 rimediata nella caduta delle prove libere di questa mattina. Per lui il weekend è finito, ma i tempi di recupero non sono ancora certi.

Andrea Iannone non potrà essere della partita nel GP di San Marino e della Riviera di Rimini. Purtroppo la caduta avvenuta nelle prove libere di questa mattina lo ha costretto ad alzare bandiera bianca, perché gli accertamenti a cui è stato sottoposto all'ospedale di Cesena hanno confermato quanto si temeva dopo i primi esami svolti al centro medico dell'autodromo.

La TAC ha evidenziato una microfrattura della vertebra D3 con la quale non è il caso di scherzare. Dunque, la decisione più saggia era quella di rinunciare al weekend di Misano, dopo aver già saltato la seconda sessione di prove libere odierna, anche se chiaramente per Andrea brucia dover stare a guardare proprio nella sua ultima gara in Italia con la Ducati.

Ora quello che bisognerà cercare di capire è se le due settimane che ci separano dalla gara di Aragon saranno sufficienti per recuperare o se anche in quel caso dovrà rinunciare a saltare in sella alla sua Desmosedici GP. Comunque Paolo Ciabatti ha fatto sapere che in giornata tornerà in autodromo, quindi potrebbe essere proprio lui a spiegarlo.

Un vero peccato comunque per Iannone, che stava vivendo un momento molto positivo: dopo la vittoria del Red Bull Ring, infatti, aveva sempre dato la sensazione di essere uno dei più veloci del lotto e sperava di proseguire questo trend anche nella parte conclusiva della stagione.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP di San Marino
Sub-evento Venerdì, prove libere
Circuito Misano Adriatico
Piloti Andrea Iannone
Team Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie