Honda cambia "più del previsto" a caccia di soluzioni

Il direttore tecnico della Honda, Takeo Yokoyama, dice che la HRC sta provando "più cose del previsto" per adattare la RC213V al nuovo pneumatico posteriore Michelin.

Honda cambia "più del previsto" a caccia di soluzioni

Michelin ha introdotto una nuvoa carcassa posteriore per la stagione 2020, che offre più grip ed un rendimento più costante nell'arco della gara.

Questo ha avuto un effetto importante sui valori in campo e diversi piloti, soprattutto Andrea Dovizioso e quelli della Honda, stanno faticando ad adattare il loro stile di guida a questo pneumatico.

La Honda 2020 si è dimostrata una moto molto difficile, e l'extra grip della gomma posteriore, sommato ad un problema di inerzia del motore, sta causando problemi in frenata ai suoi piloti.

Alex Marquez, Stefan Bradl ed anche Cal Crutchlow, con la moto del Team LCR, hanno avuto tutti problemi a sfruttare al meglio la gomma in qualifica, e solo quest'ultimo (sesto nel GP di Spagna) ha centrato la top 10 in qualifica finora nel 2020.

Parlando in occasione del weekend di Barcellona, Yokoyama ha detto: "Penso che quello su cui stiamo lavorando di più sia come sfruttare al meglio il potenziale della nuova costruzione del pneumatico posteriore".

"Parlando onestamente, non credo che stiamo tirando fuori il massimo, perché ci sono alcune aree in cui abbiamo dovuto cambiare la moto".

Leggi anche:

"La filosofia di sempre di Honda... Dobbiamo provare molte cose, anzi molte di più rispetto a quanto ci saremmo aspettati quando hanno deciso di cambiare il pneumatico. Stiamo provando un sacco di cose".

"Non è che io sia completamente d'accordo sul fatto che la nostra moto sia più impegnativa sul pneumatico, ma forse dovremmo cambiare il modo in cui la sfruttiamo, anche a livello di linee".

Nell'ambito delle misure di riduzione dei costi introdotte per via della pandemia di COVID-19, tutti i costruttori senza concessioni hanno congelato i loro motori fino al termine della stagione 2021 e non potranno svilupparli.

Questo costringerà la Honda a lavorare esclusivamente sul telaio e sulle sospensioni per migliorare la maneggevolezza della RC213V, anche se Yokoyama non è certo che questo possa portare beneficio alla HRC.

"Naturalmente, se avessimo la libertà di sviluppare il motore, ci permetterebbe di lavorare non solo sulla potenza, ma anche sulla maneggevolezza, la guidabilità e tutto il resto" ha aggiunto.

"Ma quando lo sviluppo del motore è congelato, è più complicato. E' più difficile risolvere i problemi solo sulla moto, ma è quello che dovremo fare noi".

"Se qualcuno mi chiede se sia un vantaggio o uno svantaggio per la Honda, non posso giudicare".

"La realtà è che non possiamo cambiare il motore, ma ci sono ancora molte cose intorno ad essere in cui possiamo migliorare".

condivisioni
commenti
Espargaro: "Con Honda posso replicare i risultati della KTM"

Articolo precedente

Espargaro: "Con Honda posso replicare i risultati della KTM"

Prossimo Articolo

MotoGP 2020: gli orari tv di Sky, DAZN e TV8 del GP di Francia

MotoGP 2020: gli orari tv di Sky, DAZN e TV8 del GP di Francia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Team Repsol Honda Team
Autore Lewis Duncan
Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore Prime

Marc Marquez avrà bisogno anche di una Honda migliore

L'otto volte campione del mondo è già alle prese con un recupero non semplice dopo tre operazioni e nove mesi di stop, ma dovrà fare anche i conti con una Honda che nelle prime tre uscite stagionali è stata l'anello debole della griglia di partenza della MotoGP.

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio? Prime

Cosa deve fare Marc Marquez per tornare al suo meglio?

Dopo il suo clamoroso ritorno in MotoGP con un settimo posto in Portogallo, Marc Marquez ora deve lavorare per ritrovare la sua forma migliore prima di rivolgere la sua attenzione ad obiettivi basati sui risultati.

MotoGP
21 apr 2021
Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5 Prime

Pagelle MotoGP: Marquez, un ritorno da 8,5

Tanti promossi e tanti bocciati in questo Gran Premio del Portogallo, terza tappa di MotoGP. Ecco le pagelle stilate da Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com, e commentate in compagnia di Marco Congiu.

MotoGP
20 apr 2021
Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi Prime

Quartararo e Bagnaia: il mondo ribaltato in 5 mesi

Le prime tre gare della MotoGP 2021 hanno iniziato a dare un'indicazione di quelli che potrebbero essere i valori in campo e quelli che si sono proposti con più regolarità al vertice sono Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia. E lo hanno fatto in particolare a Portimao, su una pista su cui lo scorso novembre avevano sofferto tantissimo, dando una forte segnale di maturazione.

MotoGP
19 apr 2021
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021