Gresini temeva la chiusura del team MotoGP dopo la morte di Fausto

Il Gresini Racing temeva che la squadra di MotoGP non sarebbe potuta andare avanti dopo la morte del suo fondatore Fausto Gresini, avvenuta lo scorso febbraio.

Gresini temeva la chiusura del team MotoGP dopo la morte di Fausto

Fausto Gresini, due volte campione del mondo della 125cc, ha tragicamente perso la vita a febbraio dopo una lunga battaglia contro il COVID-19. Nonostante questo, il Gresini Racing ha riaffermato il suo impegno in MotoGP, con la moglie Nadia Padovani che ha assunto il ruolo di proprietario e direttore del team.

Nel 2021, il Gresini Racing ha vissuto l'anno migliore della sua collaborazione con Aprilia, conquistando anche un podio a Silverstone con Aleix Espargaro, ma ha anche vinto il Gran Premio di Spagna di Moto2 con Fabio Di Giannantonio.

"Sì, il 2021 è stato un anno molto difficile per noi", ha detto Carlo Merlini, direttore commerciale e marketing di Gresini. "Abbiamo iniziato a febbraio con la perdita di Fausto, che ha creato un vuoto enorme su entrambi i fronti, sia emotivo che professionale".

"Il vuoto lasciato era così grande che per qualche tempo abbiamo pensato che non ce l'avremmo fatta. Ma questo è durato per pochissimo, perchè subito dopo la famiglia di Fausto, Nadia, tutti quanti, volevamo salire a bordo e portare tutto avanti, il sogno, il progetto, l'eredità".

Leggi anche:

"Pochi mesi dopo, ripensandoci, l'altra opzione sarebbe stata quella di fermarsi, ma penso che tutti ora siano felici di vedere il Gresini Racing ancora nel paddock. E' stato molto importante per noi ricevere aiuto e sostegno da tutti nell'ambiente".

"I risultati in pista sono stati buoni, sono sicuro che a Fausto sarebbe piaciuto vedere Aprilia sul podio dopo sette anni di lavoro insieme. Siamo tornati a vincere gare in Moto2, quindi spero che anche lui ci guardasse dall'alto e facesse il tifo per noi".

Il Gresini Racing tornerà ad essere un vero e proprio team indipendente nel 2022, portando in pista due Ducati, dopo che dal 2015 aveva collaborato con Aprilia. I suoi piloti saranno Enea Bastianini, già con la squadra in Moto3 dal 2014 al 2018, e Di Giannantonio. Entrambi avranno a disposizione delle GP21.

Il team faentino sarà una delle tre strutture satellite della Ducati nel 2022, con la Casa di Borgo Panigale che quindi avrà in griglia la bellezza di otto Desmosedici GP.

condivisioni
commenti
Ecco cosa ha rovinato la seconda metà di stagione di Oliveira
Articolo precedente

Ecco cosa ha rovinato la seconda metà di stagione di Oliveira

Prossimo Articolo

Max Biaggi da record: a oltre 455 km/h sulla Voxan Wattman elettrica

Max Biaggi da record: a oltre 455 km/h sulla Voxan Wattman elettrica
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021