Forcada: “Preferisco piloti come Stoner e Vinales, che decidono per sé”

Il rapporto tra Ramon Forcada e Maverick Vinales in Yamaha non si è concluso nel migliore del modi. Però il tecnico apprezza il fatto che il pilota prenda le sue decisioni senza farsi influenzare da nessuno.

Forcada: “Preferisco piloti come Stoner e Vinales, che decidono per sé”
Carica lettore audio

Ramon Forcada è stato il tecnico di Maverick Vinales nel team ufficiale Yamaha nel 2017 e nel 2018 (sei pole e quattro vittorie), prima di un divorzio che ha poi portato a un gran viavai nel box del pilota spagnolo. Vinales alla fine ha rinunciato all’anno di contratto che aveva firmato con Yamaha e che scadeva alla fine del 2022, chiudendo in maniera brusca i rapporti lo scorso mese di agosto.

Forcada non ha mai parlato troppo del suo ex pilota, ma durante un’intervista esclusiva con Motorsport.com non è sfuggito alla domanda che gli è stata posta e che chiedeva se avesse capito cosa sta facendo Maverick della sua carriera: “Che significa se capisco cosa sta facendo?”, è la risposta del tecnico.

Visto da fuori, il riassunto è che per il 2022 Vinales ha rinunciato a un anno di contratto milionario, il secondo ingaggio più alto della griglia dopo quello di Marc Marquez, e ad una Yamaha, che è stata in grado di vincere il mondiale grazie a Fabio Quartararo.

“Dal mio punto di vista, mi piacciono tutte le persone, non solo Vinales, che sono in grado di rinunciare a qualcosa perché non gli piace. Un esempio è Casey Stoner e quanto ha fatto a suo tempo”, afferma Forcada, che in passato ha lavorato anche con l’australiano, esattamente nel 2006, anno del suo debutto in MotoGP con il team LCR Honda, conquistando una pole e un secondo posto. “Alla fine si può scegliere tra rinunciare o continuare a essere amareggiati. C’è gente che per molte circostanze, soldi o qualsiasi altra cosa, continua con amarezza. Altri no”.

Casey Stoner

Casey Stoner

Photo by: LCR Honda MotoGP Team

Stoner ha annunciato il suo ritiro in maniera prematura nel 2012, quando aveva solo 26 anni, per motivi personali: “Casey aveva sul tavolo un contratto da 12 milioni di euro, ma se ne è andato dal mondiale. Questo è forte. Alla fine, la gente che decide se può sbagliare o meno, per me è sempre migliore della gente che lascia che siano gli altri a dire cosa deve o non deve fare”.

Vinales e Yamaha si sono separati quest’estate dopo quattro stagioni e mezzo insieme, con un bilancio di otto vittorie, tredici pole position e un totale di 24 podi. Tuttavia, non è ami riuscito ad andare oltre la terza posizione nella classifica generale a fine stagione (nel 2017 e nel 2019). A metà del 2021 ha iniziato la sua nuova tappa in Aprilia, il costruttore che sulla carta è il più debole della griglia. “Vedremo come va ora, ma almeno la decisione è stata la sua, non lo hanno costretto. Per me questo ha un certo valore”, afferma Forcada.

condivisioni
commenti
Niente Honda 500 per Rossi: HRC riporta in Giappone tutte le moto
Articolo precedente

Niente Honda 500 per Rossi: HRC riporta in Giappone tutte le moto

Prossimo Articolo

MotoGP | Honda annuncia la data di presentazione del team, c'è Marquez

MotoGP | Honda annuncia la data di presentazione del team, c'è Marquez
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021