Ezpeleta: "Faremo tutto il necessario per correre più gare possibile"

Carmelo Ezpeleta ha spiegato oggi in Qatar che, nonostante la crisi del Coronavirus, la MotoGP sta lavorando per disputare il massimo numero di gare possibile.

Ezpeleta: "Faremo tutto il necessario per correre più gare possibile"

Il massimo responsabile della MotoGP, Carmelo Ezpeleta, ha presenziato alla conferenza stampa del Gran Premio del Qatar per annunciare che il Mondiale MotoGP inizierà il 5 aprile ad Austin e che il Gran Premio di Thailandia si disputerà nella precedente data di quello di Aragon - il 4 ottobre - che invece sarà anticipato di una settimana.

Il CEO di Dorna ha voluto chiarire: "Faremo tutto ciò che è in nostro potere, e altro ancora, in modo che quest'anno si disputi il numero massimo di gare possibili, ovvero 19. Questo ora è il nostro unico obiettivo" ha detto prima di confermare che la gara in Qatar è cancellata per la MotoGP, pur con qualche sfumatura.

"La Gara della MotoGP è stata annullata, correranno solo la Moto2 e la Moto3, non ci sono possibilità. Se ne esiste una alla fine dell'anno, la studieremo, ma in linea di principio è cancellata" ha detto riguardo alla possibilità di tornare a Losail.

"Questo è un campionato sportivo, quindi qualsiasi cambiamento è possibile se sono coinvolte tutte le parti" ha aggiunto.

Ezpeleta è stato molto fermo sulle intenzioni di Dorna, ripetendo ancora che "l'obiettivo è quello di disputare il numero massimo di gare. Faremo tutto il necessario per fare quante più gare possibile".

Leggi anche:

Tuttavia, il grande capo della MotoGP ha ammesso che esiste un numero minimo di gare da rispettare per fare in modo che la stagione 2020 possa assegnare un titolo mondiale.

"L'obiettivo minimo è di 13 gare. E' quello che abbiamo sottoscritto con la FIM, ma l'obiettivo è di farne 19, magari facendone qualcuna anche in date poco appropriate".

"Il prossimo Gran Premio sarà quello degli Stati Uniti e stiamo aspettando di inviare lì tutto il materiale".

"Abbiamo valutato la possibilità di spostare Austin alla fine dell'anno ed anticipare una gara spagnola all'inizio (Aragon), ma non c'è molto spazio, non è facile spostare le gare".

"Grazie al governo dell'Aragona però abbiamo potuto anticipare di una settimana la loro gara, inserendo la Thailandia in quello che era il loro slot".

Ezpeleta poi ha voluto mandare un messaggio piuttosto forte e chiaro a tutto il paddock.

"Chiediamo a tutta la comunità della MotoGP di non prestare attenzione alle voci. Lavoriamo per disputare il campionato ed abbiamo abbastanza forza per riuscirci. Ma promettiamo che rispetteremo sempre le leggi dei paesi in cui andremo a correre".

Inoltre, ha voluto chiarire che la questa situazione non causerà disuguaglianze dal punto di vista sportivo.

"Ovviamente non sarà un campionato normale, ma sarà sempre sportivo e con pari opportunità per tutti i partecipanti".

Riguardo alle garanzie che il campionato inizierà ad Austin, è stato comunque piuttosto cauto.

"Ad oggi, negli Stati Uniti e in Argentina non ci sono problemi, ma non posso immaginare cosa accadrà in futuro. Dopodiché saremo in Euroa e dipenderemo dalla situazione di quel momento. Alcune autorità hanno limitato il numero di spettatori per alcuni eventi, quindi dobbiamo vedere quali misure incontreremo".

Una posizione che potrebbe anche portare a vedere alcune gare disputate a porte chiuse.

"Tutto è possibile, la cosa più importante è che sia tutto concordato tra le parti in causa. Al di là dell'aspetto economico, per noi la cosa più importante è che le gare vengano disputate e lavoreremo in modo da disputarne il più possibile" ha insistito ancora una volta.

condivisioni
commenti
Ufficiale: MotoGP in Thailandia il 4 ottobre, anticipata Aragon

Articolo precedente

Ufficiale: MotoGP in Thailandia il 4 ottobre, anticipata Aragon

Prossimo Articolo

Ecco la nuova livrea delle Ducati del Pramac Racing

Ecco la nuova livrea delle Ducati del Pramac Racing
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Autore Germán Garcia Casanova
Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti” Prime

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano di come la ricerca medica si sia evoluta per andare ad assistere i piloti nelle fasi di guida, recependo dati telemetrici utili al fine di migliorare le performance

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow Prime

Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow

Dopo un avvio di stagione da dimenticare, Jack Miller è riuscito ad ottenere la prima vittoria con Ducati a Jerez ed ha svelato come un grande aiuto psicologico sia arrivato dalla moglie del suo grande amico Cal Crutchlow.

MotoGP
4 mag 2021
Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo Prime

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

MotoGP
4 mag 2021
Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale Prime

Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale

Sono almeno tre le svolte a cui abbiamo assistito a Jerez: quella della Desmosedici GP, che finalmente "gira" anche su una pista stretta. Quella della stagione di Jack Miller, che ha risposto con una vittoria ad un avvio di stagione deludente. E la trasformazione di Pecco Bagnaia in un top rider a tutti gli effetti, arrivata con la leadership in campionato.

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara Prime

MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere l'emozione del GP di Spagna di MotoGP in questa nostra animazione graficca

MotoGP
3 mag 2021