Ezpeleta: "Faremo tutto il necessario per correre più gare possibile"

Carmelo Ezpeleta ha spiegato oggi in Qatar che, nonostante la crisi del Coronavirus, la MotoGP sta lavorando per disputare il massimo numero di gare possibile.

Ezpeleta: "Faremo tutto il necessario per correre più gare possibile"

Il massimo responsabile della MotoGP, Carmelo Ezpeleta, ha presenziato alla conferenza stampa del Gran Premio del Qatar per annunciare che il Mondiale MotoGP inizierà il 5 aprile ad Austin e che il Gran Premio di Thailandia si disputerà nella precedente data di quello di Aragon - il 4 ottobre - che invece sarà anticipato di una settimana.

Il CEO di Dorna ha voluto chiarire: "Faremo tutto ciò che è in nostro potere, e altro ancora, in modo che quest'anno si disputi il numero massimo di gare possibili, ovvero 19. Questo ora è il nostro unico obiettivo" ha detto prima di confermare che la gara in Qatar è cancellata per la MotoGP, pur con qualche sfumatura.

"La Gara della MotoGP è stata annullata, correranno solo la Moto2 e la Moto3, non ci sono possibilità. Se ne esiste una alla fine dell'anno, la studieremo, ma in linea di principio è cancellata" ha detto riguardo alla possibilità di tornare a Losail.

"Questo è un campionato sportivo, quindi qualsiasi cambiamento è possibile se sono coinvolte tutte le parti" ha aggiunto.

Ezpeleta è stato molto fermo sulle intenzioni di Dorna, ripetendo ancora che "l'obiettivo è quello di disputare il numero massimo di gare. Faremo tutto il necessario per fare quante più gare possibile".

Leggi anche:

Tuttavia, il grande capo della MotoGP ha ammesso che esiste un numero minimo di gare da rispettare per fare in modo che la stagione 2020 possa assegnare un titolo mondiale.

"L'obiettivo minimo è di 13 gare. E' quello che abbiamo sottoscritto con la FIM, ma l'obiettivo è di farne 19, magari facendone qualcuna anche in date poco appropriate".

"Il prossimo Gran Premio sarà quello degli Stati Uniti e stiamo aspettando di inviare lì tutto il materiale".

"Abbiamo valutato la possibilità di spostare Austin alla fine dell'anno ed anticipare una gara spagnola all'inizio (Aragon), ma non c'è molto spazio, non è facile spostare le gare".

"Grazie al governo dell'Aragona però abbiamo potuto anticipare di una settimana la loro gara, inserendo la Thailandia in quello che era il loro slot".

Ezpeleta poi ha voluto mandare un messaggio piuttosto forte e chiaro a tutto il paddock.

"Chiediamo a tutta la comunità della MotoGP di non prestare attenzione alle voci. Lavoriamo per disputare il campionato ed abbiamo abbastanza forza per riuscirci. Ma promettiamo che rispetteremo sempre le leggi dei paesi in cui andremo a correre".

Inoltre, ha voluto chiarire che la questa situazione non causerà disuguaglianze dal punto di vista sportivo.

"Ovviamente non sarà un campionato normale, ma sarà sempre sportivo e con pari opportunità per tutti i partecipanti".

Riguardo alle garanzie che il campionato inizierà ad Austin, è stato comunque piuttosto cauto.

"Ad oggi, negli Stati Uniti e in Argentina non ci sono problemi, ma non posso immaginare cosa accadrà in futuro. Dopodiché saremo in Euroa e dipenderemo dalla situazione di quel momento. Alcune autorità hanno limitato il numero di spettatori per alcuni eventi, quindi dobbiamo vedere quali misure incontreremo".

Una posizione che potrebbe anche portare a vedere alcune gare disputate a porte chiuse.

"Tutto è possibile, la cosa più importante è che sia tutto concordato tra le parti in causa. Al di là dell'aspetto economico, per noi la cosa più importante è che le gare vengano disputate e lavoreremo in modo da disputarne il più possibile" ha insistito ancora una volta.

condivisioni
commenti
Ufficiale: MotoGP in Thailandia il 4 ottobre, anticipata Aragon
Articolo precedente

Ufficiale: MotoGP in Thailandia il 4 ottobre, anticipata Aragon

Prossimo Articolo

Ecco la nuova livrea delle Ducati del Pramac Racing

Ecco la nuova livrea delle Ducati del Pramac Racing
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021