Espargaro vuole le concessioni, Marquez spera nel podio

Pol Espargaró afferma di non provare alcuna vergogna nel riconoscere che in questo momento Honda ha bisogno delle concessioni se non dovesse mai salire sul podio in questa stagione. Ma Marc Marquez replica: "Faremo dei podi, non avremo le concessioni!".

Espargaro vuole le concessioni, Marquez spera nel podio

La situazione in cui si trova Honda è critica, secondo quanto affermato da Marc Marquez nel venerdì del Montmelo. Fino ad ora, il miglior risultato di un pilota della casa alata è il quarto posto di Takaaki Nakagami nel Gran Premio di Spagna, ma nelle ultime gare nessuno è mai riuscito ad avvicinarsi a queste posizioni.

Honda ormai conta 20 gran premi consecutivi senza vittorie e questo risultato rappresenta il più lungo digiuno della sua storia, una striscia negativa impressionante per il costruttore giapponese. Con Marquez ancora in fase di recupero dall’infortunio dello scorso luglio e con Pol Espargaro a cui mancano chilometri in sella alla RC213V, non è escluso che Honda possa arrivare alla fine della stagione senza essere mai salita sul podio. Questa sarebbe una circostanza che in maniera automatica farebbe scattare le concessioni per la prima volta al colosso nipponico.

Questa condizione, di cui al momento usufruisce solo Aprilia, permetterebbe al costruttore giapponese di disporre di nove motori invece che sette, sviluppare i propulsori durante la stagione e autorizzerebbe i piloti titolari ad effettuare dei test privati. Al momento infatti li può fare solamente Stefan Bradl, il collaudatore Honda. Sia per Espargaro sia per Marquez, questo aspetto rappresenterà un punto in più perché uno dei problemi che accusano maggiormente è la mancanza di chilometri.

 

“Io non mi vergogno a pensare di avere le concessioni nel 2022 e sinceramente credo che nemmeno Honda debba vergognarsi. Siamo nell’élite del motociclismo e qui tutti investono molti soldi, e non sempre per quanto investi ottieni risultati migliori. Questa è la competizione”, ha risposto Pol Espargaro quando gli è stata fatta la domanda circa la possibilità di ottenere le concessioni.

“Se devo essere sincero, penso che ne abbiamo bisogno – ha aggiunto il pilota di Granollers – Perché non abbiamo giorni di test, quest’anno ho girato solo cinque giorni, che è quasi niente. La moto non è al livello che vorremmo e l’anno prossimo avremo gli stessi giorni di test. Quindi ci troveremo nella stessa situazione in cui siamo ora. Chiaramente le concessioni ci sarebbero molto utili. Io sono già stato in questa situazione in precedenza per dare una svolta e stare dove dobbiamo stare”.

Non è dello stesso avviso il suo compagno di squadra Marc Marquez, che fatica ancora ma si proietta verso un futuro più roseo per Honda. L'otto volte campione del mondo viaggia ancora nelle retrovie, eppure è convinto del fatto che HRC non usufruirà delle concessioni il prossimo anno perché da qui a fine stagione riuscirà a salire sul podio almeno una volta. 

"Spero di non avere le concessioni - afferma Marc, che domani scatterà dalla 13esima casella - Perché questo significherebbe che siamo riusciti a salire sul podio. Sinceramente, non credo nemmeno che le avremo, perché penso che riusciremo ad ottenere almeno un podio prima della fine dell'anno. Se arriviamo alle ultime gare nelle condizioni in cui siamo ora, allora ne discuteremo".

condivisioni
commenti
MotoGP, Barcellona, Warm-Up: la scelta gomme è apertissima
Articolo precedente

MotoGP, Barcellona, Warm-Up: la scelta gomme è apertissima

Prossimo Articolo

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021