Espargaró: “Per la prima volta mi sono divertito con la Honda”

Dopo aver conquistato la pole position, Pol Espargaro ha lottato per il podio a Silverstone, chiudendo al quinto posto, il suo miglior risultato con Honda.

Espargaró: “Per la prima volta mi sono divertito con la Honda”

Pol Espargaro ha completato il suo miglior fine settimana da quando è arrivato in Honda. Il pilota spagnolo ha conquistato la sua prima pole position con la casa giapponese sabato scorso a Silverstone, mantenendo il comando della gara per i primi otto giri e chiudendo con il quinto posto finale.

“È stata la prima volta che mi è piaciuto guidare la Honda. Sapevamo che con la gomma morbida dietro non saremmo andati molto lontano, ma le altre gomme erano troppo dure per la Honda. Abbiamo sacrificato la seconda metà della gara, ma è stato un weekend completo che ci ha dato molto. Si poteva vedere nei tempi sul giro, mi sentivo forte, il pilota che ero prima, non quello che avevamo visto fino ad ora”, ha spiegato Pol domenica pomeriggio.

Espargaro ha però frenato l’euforia: “Speriamo che questo risultato aiuti a risollevare il nostro morale e ad andare ad Aragón, un circuito che mi piace molto, con molta motivazione. Ma non voglio creare troppe aspettative per quello che potrebbe accadere lì. Ripartiremo da zero questo fine settimana”.

Euforia che si è scatenata sabato quando ha preso la pole, scaricando in questo modo tutte le tensioni vissute finora, e che ha mantenuto grazie al buon risultato in gara: “Sono ancora un po' euforico da sabato. Abbiamo sofferto così tanto negli ultimi mesi che la piccola vittoria in pole e la lotta per il podio e il comando nelle prime fasi di gara mi hanno permesso di sentirmi di nuovo un top rider. E farlo combattendo con mio fratello (Aleix) è qualcosa di cui sono molto orgoglioso. Poco avremmo potuto immaginarlo quando abbiamo iniziato a correre in moto da bambini”.

 

Per il pilota Honda, l'importante ora è dimostrare che il weekend britannico non è solo un fuoco di paglia, ricordando che nessun pilota Honda è stato in grado di utilizzare l'opzione di gomma media, che era la più efficace: “Vorrei essere convinto che le cose continueranno così. Ad Aragon l’anno scorso la Honda era molto buona e possiamo mantenere lo spirito di lotta per il podio, ma non so se può essere così. Vedere che in una gara solo una marca, la Honda, ha dovuto uscire con la gomma morbida dietro ti dice molto, ma stiamo tutti remando nella stessa direzione per continuare a migliorare. L'unica cosa di cui posso essere sicuro è che non ho intenzione di rinunciare”.

Oltre al suo buon fine settimana, Pol era contento per suo fratello Aleix che ha permesso ad Aprilia di conquistare il suo primo podio nell’era MotoGP: “Sono molto felice perché in un certo senso posso sentire quello che lui ha provato. Sono stato in una fabbrica partendo da zero con tutto lo sviluppo alle spalle e con un sacco di problemi. Gli ci è voluto molto tempo per ottenerlo, ma sono super felice per lui, per il suo lavoro, la sua persistenza e il suo sforzo. Dall'esterno è solo un podio, ma per i piloti questo risultato dà significato a tutte le cose brutte che hai passato. E Aleix ha avuto un momento difficile per molti anni in Aprilia”.

“Mi fa venire la pelle d'oca, è qualcosa di unico, due fratelli che lottano davanti in una gara di MotoGP, è qualcosa di super speciale. Speriamo che la Honda migliorerà, Aprilia andrà avanti e possiamo farlo di nuovo”, ha concluso Pol dopo che gli è stata mostrata una foto della gara con suo fratello in lotta per il primo posto.

condivisioni
commenti
MotoGP: Rossi e Bagnaia, che crollo a Silverstone!
Articolo precedente

MotoGP: Rossi e Bagnaia, che crollo a Silverstone!

Prossimo Articolo

Vinales è già a Misano: cresce l'attesa per il test Aprilia

Vinales è già a Misano: cresce l'attesa per il test Aprilia
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021