Espargaro: "Dovi qui non corre, forse non è così appassionato..."

Aleix Espargaro commenta l'esclusione di Vinales dal Gran Premio d'Austria voluta da Yamaha, ma anche l'assenza di Andrea Dovizioso, il quale avrebbe potuto prendere il posto dell'infortunato Lorenzo Savadori.

Espargaro: "Dovi qui non corre, forse non è così appassionato..."

Al Red Bull Ring il caso del giorno è rappresentato dall'esclusione dal Gran Premio d'Austria di Maverick Vinales da parte del team ufficiale Yamaha. Il catalano è accusato dal team di aver sabotato la sua Yamaha M1 durante la gara di domenica scorsa, affrontata sempre sul tracciato austriaco che ha ospitato il GP di Stiria.

Aleix Espargaro, amico di Vinales, ha ricordato quando lui stesso ha avuto in passato screzi di una certa portata con Aprilia, soprattutto nei primi anni, quando la Casa di Noale faticava ad affacciarsi alla Top 10 con regolarità.

"Lo sapete tutti, nei miei primi anni in Aprilia ho avuto problemi e non sempre ho reagito come avrei dovuto. Negli ultimi anni abbiamo migliorato le cose e l'unione tra tutti nella squadra è migliore. Ora le reazioni sono diverse, sostenendo la squadra", ha detto, nonostante il fatto che domenica scorsa "un motore si è rotto quando ho avuto un ritmo molto buono per essere in lotta per una buona posizione".

"Dipende dall'ambiente e da come la squadra ti sostiene. Sono caduto a Barcellona e nessuno mi ha detto niente. Devo cercare di mantenere la calma, sta correndo. Sono il primo ad aver reagito male a volte. È difficile gestire una situazione quando ti succede qualcosa in gara. Non sto difendendo Maverick, non so cosa sia successo, ma a volte non è facile reagire bene quando succedono cose del genere".

Yamaha ha mosso accuse molto pesanti nei confronti di Vinales. Per questo motivo sarà difficile rivederlo in sella a una M1 nel corso di questa stagione. A Espargaro non dispiacerebbe affatto vedere Vinales subito in sella all'Aprilia, già in questa stagione.

"A livello umano e per il rapporto che ho con Maverick, sarebbe un bene per lui a livello mentale e sportivo. Lo sarebbe certamente, perché in Aprilia abbiamo una grande squadra e la moto sta crescendo, sarebbe molto benvenuto, perché farebbe bene di sicuro. Ma non credo che sia tutto così semplice, e ancor meno a metà stagione. Non è così facile da organizzare. Prima vedremo come procedono le cose con la Yamaha e poi se finirà per venire in Aprilia, il che sarebbe fantastico. Un'altra opzione è che abbiamo un test team super forte quest'anno, quindi potrebbe testare per il resto della stagione. Ma lasceremo passare il tempo e lasceremo che le notizie sulla Yamaha si raffreddino".

L'infortunio di Lorenzo Savadori, arrivato lo scorso fine settimana in uscita dalla curva 3 dopo un terribile incidente, dovrebbe tenerlo lontano dalla pista non solo in questo fine settimana, ma anche al Gran Premio di Gran Bretagna. Espargaro, a questo punto, ha tirato in ballo Andrea Dovizioso, che ormai da tempo sta compiendo test in sella alla RS-GP ma che non correrà al Red Bull Ring.

"Hanno cercato di far operare Lorenzo rapidamente in modo che potesse tornare il più presto possibile, ma l'infortunio era più grave di quanto sembri e non credo che ce la farà a Silverstone. Ovviamente ho chiesto a Massimo (Rivola) di spingere Dovi a venire a correre, ma non so. Dovi ha sempre detto che voleva correre, che voleva correre di nuovo quando ha lasciato Ducati, ma non deve essere così appassionato, perché qui non avrò un compagno di squadra", ha concluso Aleix.

condivisioni
commenti
Rossi: "Spero che Vinales e la Yamaha possano fare pace"

Articolo precedente

Rossi: "Spero che Vinales e la Yamaha possano fare pace"

Prossimo Articolo

Yamaha: Quartararo non si preoccupa dell'uscita di Vinales

Yamaha: Quartararo non si preoccupa dell'uscita di Vinales
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021