Espargaro: "Avrei potuto cogliere la prima fila, ci manca grip meccanico"

Lo spagnolo ha colto un sorprendente quarto tempo al termine delle qualifiche. Nonostante l'ottimo risultato, Espargaro lamenta una carenza di grip rispetto alle Yamaha che gli ha impedito di centrare il terzo tempo.

La sessione di Qualifiche sul tracciato di Brno ha regalato parecchie sorprese. Se Marc Marquez e Jorge Lorenzo sono sembrati di un altro pianeta, Aleix Espargaro ha regalato una performance straordinaria che domani gli consentirà di scattare dalla quarta casella.

Lo spagnolo ha avuto la meglio del suo compagno di team Vinales, classificatosi con l'ottavo tempo, ed ha saputo reagire al dolore procurato dalla frattura al dito rimediata la scorsa settimana in Austria.

"Nel pomeriggio è andata bene e non ho sentito dolore. E' molto strano, nel pomeriggio, col caldo, il dolore è completamente sparito, mentre in mattinata, dopo la giornata di ieri, ancora  lo avvertivo. La gara sarà nel pomeriggio, cercherò di fare del mio meglio".

Il pilota Suzuki ha patito la mescola Michelin più dura, apprezzando invece il grip offerto dalla copertura morbida, ed ha lodato il lavoro dei meccanici, abili a preparare un set up perfetto.

"La gomma dura scivola parecchio, mentre con la morbida dobbiamo essere bravi a gestirla per farla durare. Stiamo lavorando molto in questo weekend per cambiare il set up della moto. Sono consapevole di ripetermi ogni weekend, ma i ragazzi stanno facendo un lavoro incredibile facendo progredire la moto ad ogni sessione".

"Ad ogni turno abbiamo migliorato sempre un pochino. Quando abbiamo adottato l'ultima modifica mi sono sentito davvero a mio agio. La moto era semplicemente perfetta e sono stato in grado di fare un gran giro".

Il quarto crono ha galvanizzato Espargaro che adesso è carico in vista non solo della gara di domani ma anche degli ultimi sette appuntamenti stagionali.

"Quando ho tagliato il traguardo ed ho visto il tempo ho capito di aver ottenuto un crono davvero competitivo. Voglio essere competitivo, ci sono ancora sette gare prima della fine della stagione e voglio finire tutte le gare con la Suzuki nella top six".

"Questo weekend è stato fatto un grande passo avanti. Certamente avrei preferito conquistare la prima fila, ma anche il quarto posto è un ottimo risultato".

Nonostante il quarto tempo, Espargaro ha lamentato una carenza di grip meccanico della propria Suzuki, evidenziando il divario tecnico che ancora separa la propria moto dalle Yamaha.

"Ho seguito Valentino questa mattina e mi sono reso conto che nella prima parte della curva siamo sullo stesso livello della Yamaha, mentre loro hanno una migliore trazione in uscita. Questo è un aspetto sui cui dobbiamo lavorare per migliorare la moto, dobbiamo migliorare la trazione meccanica".

L'incognita meteo non tranquillizza lo spagnolo, spesso in difficoltà col bagnato, ma la prestazione messa in mostra oggi lo rende fiducioso di poter portare a casa una risultato di prestigio.

"Cercherò di fare il meglio in gara. Sono consapevole che la qualifica odierna non significa nulla dato che è un solo giro. Per domani vedo molto bene Valentino, ma anche Jorge e Marc sono molto competitivi. Sarà una gara difficile, ma cercherò di fare del mio meglio e darò il massimo per concludere nei primi sei".

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP della Repubblica Ceca
Circuito Brno
Piloti Aleix Espargaro
Team Team Suzuki MotoGP
Articolo di tipo Intervista