L'assenza di Marc Marquez ha equilibrato la MotoGP

L'assenza del pilota della Repsol Honda nel 2020 ha portato ad una stagione piena di alternative e senza un chiaro dominatore.

L'assenza di Marc Marquez ha equilibrato la MotoGP

L'infortunio di Marc Marquez nella prima gara della stagione 2020 a Jerez ha creato uno scenario nuovo in MotoGP. Il suo infortunio ha aperto la lista dei candidati al titolo al punto che è stato eguagliato il numero di vincitori in un anno (9), nonostante siano stati disputati appena 14 Gran Premi.

Il #93 è diventato il riferimento della classe regina fin dal suo debutto nel 2013. Fino al 2019, il catalano ha vinto sei titoli in sette anni, portandosi a casa 56 dei 127 GP che ha disputato (44%). In quel periodo, infatti, 10 piloti si sono divisi le gare rimanenti e solo 6 hanno colto la prima vittoria in MotoGP.

Tutti i piloti che hanno vinto in MotoGP tra il 2013 ed il 2019

Pilota Numero di vittorie

Jorge Lorenzo 

24
Andrea Dovizioso 13
Valentino Rossi  10
Dani Pedrosa 9
Maverick Viñales 7
Cal Crutchlow 3
Alex Rins 2
Jack Miller 1
Andrea Iannone 1
Danilo Petrucci 1

In questo 2020 senza Marquez, dei 9 vincitori diversi, 5 lo hanno fatto per la prima volta in MotoGP e uno di loro, Brad Binder, lo ha fatto da esordiente. Una cosa che non accadeva da quando era stato Marc stesso a farlo nel 2013.

Molti hanno attribuito questo nuovo equilibrio al nuovo pneumatico posteriore introdotto dalla Michelin. E qualcuno ha anche provato ad ipotizzare quanto questa novità avrebbe influenzato l'otto volte campione del mondo. Tutto ciò che si può dire è che quando Marc Marquez è caduto nell'unica gara a cui ha preso parte nel 2020, era risalito dal 16esimo al secondo posto, facendo anche il giro veloce, su un circuito che non è mai stato tra i suoi preferiti.

Se analizziamo le ultime tre stagioni in cui Marc Marquez è stato campione, ed escludiamo i suoi risultati, vediamo che il copione non sarebbe stato molto diverso da quello del 2020.

Nel 2019, quando Marquez ha dominato con 12 vittorie e 18 podi in 19 gare, senza il pilota di Cervera avremmo visto 7 vincitori diversi. Nel 2018 ce ne sarebbero stati 8, mentre nel 2017 sarebbero stati 6. Tuttavia, in ognuna di queste stagioni ci sono stati solo altri quattro vincitori oltre al #93.

L'uscita di scena del pilota della Honda ha lasciato il campionato senza un chiaro leader in pista. Franco Morbidelli e Fabio Quartararo sono i piloti che hanno ottenuto il maggior numero di successi, tre a testa, mentre sono addirittura 15 i piloti che sono stati capaci di salire sul podio. Per laurearsi campione, infatti, a Mir è bastato centrare una sola vittoria e salire sul podio in metà di 14 GP disputati.

Lo spagnolo ha ottenuto la seconda peggior percentuale di punti per un campione nella storia della classe regina, il 48,85%, contro l'88,42% di Marquez un anno prima.

L'ultima operazione di Marquez minaccia di ripetere questo stesso scenario nel 2021, almeno nelle prime gare se saranno rispettati i tempi di recupero piuttosto lunghi per lo spagnolo.

Tutti i vincitori in MotoGP senza Marc Marquez

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (3)

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (3)
1/10

Foto di: MotoGP

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT (3)

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT (3)
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 (2)

Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3 (2)
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing (1)

Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing (1)
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team (1)

Andrea Dovizioso, Ducati Team (1)
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing (1)

Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing (1)
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Danilo Petrucci, Ducati Team (1)

Danilo Petrucci, Ducati Team (1)
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP (1)

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP (1)
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP (1)

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP (1)
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

I nove vincitori del 2020: Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Danilo Petrucci, Ducati Team, Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

I nove vincitori del 2020: Maverick Vinales, Yamaha Factory Racing, Brad Binder, Red Bull KTM Factory Racing, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3, Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Danilo Petrucci, Ducati Team, Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Aprilia prepara aerodinamica e motore nuovi per il 2021

Articolo precedente

Aprilia prepara aerodinamica e motore nuovi per il 2021

Prossimo Articolo

Crutchlow: “Credo che avremo vincitori a sorpresa anche nel 2021”

Crutchlow: “Credo che avremo vincitori a sorpresa anche nel 2021”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Marc Márquez Alenta
Autore Carlos Guil Iglesias
MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo Prime

MotoGP, la griglia di partenza del GP del Portogallo

Andiamo a scoprire insieme la Griglia di Partenza del Gran Premio del Portogallo, terza prova del campionato del mondo 2021 di MotoGP

MotoGP
18 apr 2021
Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti" Prime

Petrucci: "Stiamo prendendo strade inesplorate per gli assetti"

Intervista esclusiva con Danilo Petrucci, pilota KTM del team Tech3, alla vigilia del GP del Portogallo di MotoGP. Il ternano fa il punto della situazione circa il feeling con la moto austriaca e parla della necessità di percorrere nuove vie per andare a modificare il set-up complessivo, data la sua fisicità totalmente diversa dagli altri piloti KTM

MotoGP
16 apr 2021
Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello Prime

Dovizioso incrocia ancora il suo destino con il Mugello

Dopo la prima presa di contatto a Jerez, Andrea Dovizioso tornerà in sella all'Aprilia al Mugello per approfondire la conoscenza della RS-GP e ancora una volta il tracciato toscano potrebbe essere teatro di una svolta per la sua carriera.

MotoGP
15 apr 2021
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

MotoGP
13 apr 2021
Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Formula 1
13 apr 2021
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021