E' ufficiale: Jorge Lorenzo approda in Ducati nel 2017!

Stanco di sentirsi un estraneo all'interno della Yamaha, una squadra che vede troppo votata a Valentino Rossi, il campione in carica ha deciso di lasciare l'unico marchio con cui ha corso in MotoGP per passare alla Ducati con un biennale.

La Ducati ha annunciato oggi l'ingaggio di Jorge Lorenzo per le prossime due stagioni, con un'opzione per il terzo. Ciò che ormai non era più un segreto da diverse settimane, si è concretizzato alle porte del Gran Premio di Spagna, che si svolgerà domenica prossima sul circuito di Jerez.

Al termine di questa stagione Lorenzo lascerà la Yamaha, struttura con cui era approdato in MotoGP nel 2008 e con cui ha conquistato fino ad ora tre titoli Mondiali nella classe regina, che sono stati gli ultimi della Casa giapponese.

A parte questi titoli, lo spagnolo ha accumulato 41 vittorie, 99 podi, 36 pole position e 27 giri veloci. Statistiche che, in attesa di vedere ciò che accadrà nel 2016, lo rendono già uno dei piloti più vincenti della storia della Yamaha.

Questa mossa lascia un posto vacante nel box Yamaha accanto a Valentino Rossi. Posto che potrebbe essere occupato da Maverick Vinales, che però ha anche offerte. Ma non è ancora chiaro neanche chi sarà il compagno di squadra di Lorenzo nel team di Borgo Panigale, anche se tutte le indicazioni portano a pensare che saranno i due piloti attuali, Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso, a giocarsi il posto.

Lorenzo ha riconosciuto pochi giorni fa che la Yamaha gli aveva messo sul tavolo la miglior offerta della sua vita. Tuttavia, il 28enne maiorchino ha preferito prendere tempo, sentendosi un po' estraneo all'interno di una squadra che gli sembrava molto incentrata sulla figura di Rossi.

Quella sensazione di solitudine ha finito per favorire la Ducati ed il suo grande capo Gigi Dall'Igna, con cui Jorge aveva già lavorato nai tempi dell'Aprilia, con cui ha conquistato i due titoli iridati della 250 nel 2005 e nel 2006. La capacità di persuasione del tecnico italiano, oltre alle buone prestazioni mostrate dalla Desmosedici, ma anche ad un ingaggio di circa 12 milioni di euro all'anno, sono stati lo stimolo che hanno portato Lorenzo a prendere la decisione più importante della sua carriera.

Questa operazione era stata vicina a concretizzarsi nel 2009, quando la Ducati tentò di ingaggiare Lorenzo un anno prima che conquistasse il suo primo Mondiale. Invece è stato Rossi a vestirsi di Rosso nel 2011, anche se la storia d'amore con la Ducati non ha mai dato i risultati attesi. Questo è qualcosa che senza dubbio ha ulteriormente spinto a questa scelta Lorenzo, desideroso di dimostrare a tutto il mondo di essere in grado di emulare ciò che solo Casey Stoner è riuscito a raggiungere nel 2007.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Team Ducati Team
Articolo di tipo Ultime notizie