Ducati, salta il test di Stoner: "Un errore di interpretazione"

condivisioni
commenti
Ducati, salta il test di Stoner:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
Tradotto da: Matteo Nugnes
04 mar 2016, 13:02

La Casa di Borgo Panigale ha ammesso a Motorsport.com di aver sbagliato a leggere le norme relative ai test: i 14 giorni di divieto non sono legati al giorno della gara, ma all'inizio del weekend.

Casey Stoner, Ducati Team
Casey Stoner, Ducati Team with Gigi Dall'Igna, Ducati Corse General Manager
Casey Stoner, Ducati Team
Casey Stoner, Ducati Team
Casey Stoner, Ducati Desmosedici GP15
Casey Stoner, Ducati Team

La Ducati ha commesso un errore e questo impedirà a Casey Stoner di fare il suo debutto in sella alla Desmosedici GP questo fine settimana in Qatar, come era stato inizialmente pianificato.

La Casa italiana ha interpretato male il regolamento sportivo, che dice chiaramente che non è possibile disputare un test su un tracciato nei 14 giorni che precedono un evento del Mondiale, quindi è stata costretta a cancellare il test previsto a Losail tra sabato e lunedì.

"Abbiamo commesso un errore di interpretazione" ha spiegato la Rossa a Motorsport.com tramite il suo addetto stampa. Non è ancora chiaro però se la Ducati emetterà un comunicato per divulgare ulteriori elementi su questa situazione abbastanza grottesca.

La Ducati ha infatti riservato la pista da sabato a lunedì, con due giornate che sarebbero state dedicate al test di Stoner ed una invece ad eventi promozionali. Il problema è che a Borgo Panigale avevano considerato come "evento" il giorno della gara, ovvero il 20 marzo. Tuttavia, gli organi competenti hanno spiegato che l'evento inizia con le verifiche, che invece avranno luogo giovedì 17.

Anche la Yamaha è incappata nello stesso errore, perché aveva pianificato per martedì e mercoledì prossimo un test con il collaudatore Colin Edwards. Anche la Casa di Iwata quindi è stata costretta a rinunciare.

Prossimo articolo MotoGP
Aprilia RS-GP 2016: ecco la scheda tecnica

Articolo precedente

Aprilia RS-GP 2016: ecco la scheda tecnica

Prossimo Articolo

Rossi: "Il piano è sempre stato continuare se mi sentivo competitivo"

Rossi: "Il piano è sempre stato continuare se mi sentivo competitivo"
Carica commenti