MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Ducati: manichini ma anche i piloti in galleria del vento sulla Desmosedici

condivisioni
commenti
Ducati: manichini ma anche i piloti in galleria del vento sulla Desmosedici
Di:
9 gen 2019, 15:36

Il codone con le alette non ha dato grandi risultati nei test di Jerez, ma le simulazioni al CFD e in galleria avrebbero dimostrato dei vantaggi che meritano di essere sviluppati. Sul modello si usano dei manichini, ma ogni tanto farebbero delle apparizioni anche i piloti. Perché...

La Ducati presenterà il prossimo venerdì 18 gennaio la Desmosedici GP in versione 2019 presso il Philip Morris R&D Cube di Neuchâtel, in Svizzera.

Al di là della nuova livrea che metterà in mostra la nuova campagna di sensibilizzazione della multinazionale del tabacco in linea con quella lanciata dalla Ferrari con Mission Winnow, sarà interessante scoprire se la Rossa verrà mostrata con il codone alato che ha caratterizzato la moto di Borgo Panigale nei test svolti a Jerez.

Non è un segreto che fra i tecnici di Gigi Dall’Igna il piccolo dipartimento aerodinamico sta prendendo sempre più piede nel Reparto Corse, dal momento che è in grado di sfornare ogni anno delle idee innovative che sono destinate nel tempo a cambiare le forme delle MotoGp per come siamo abituate a vederle.

Nei collaudi svolti in Andalusia, i flap posteriori non avevano dato i riscontri che si erano visti nelle simulazioni al CFD e in galleria del vento. Dopo la chiusura del wind tunnel Fondtech a Casumaro, la Ducati si è rivolta a una delle due strutture della Dallara a Varano de Melegari.

Edoardo Lenoci e Alessandro Aquili, gli aerodinamici che si occupano dello sviluppo della Rossa, nel wind tunnel utilizzano dei manichini che riproducono le forme dei piloti ufficiali, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, per analizzare qual è l’andamento dei flussi in funzione dei movimenti del rider sulla sella.

Anche in MotoGp, proprio come ormai avviene in F1 da qualche anno, si cominciano ad analizzare i vortici che avvolgono la moto, cercando di correggere le turbolenze che rendono aerodinamicamente meno efficiente il comportamento della due ruote in pista.

Stando alle indiscrezioni, in alcune specifiche sessioni in galleria, i manichini sono stati sostituiti dai piloti stessi che hanno avuto modo di scoprire in… diretta l’efficacia di certe soluzioni che sono più difficili da riscontrare nell’immediato in pista. Insomma, prepariamoci a un altro salto di qualità dalla squadra italiana che quest’anno punterà senza mezzi termini al mondiale…

Prossimo Articolo
Lorenzo: "Io e Petrucci? Se ignoriamo 5 titoli, 68 vittorie e 146 podi non ci sono differenze"

Articolo precedente

Lorenzo: "Io e Petrucci? Se ignoriamo 5 titoli, 68 vittorie e 146 podi non ci sono differenze"

Prossimo Articolo

La sfortuna perseguita Pedrosa: deve operarsi per una doppia frattura alla clavicola

La sfortuna perseguita Pedrosa: deve operarsi per una doppia frattura alla clavicola
Carica commenti