Ducati Desmosedici GP 2020: Mission Win-Now

La Casa di Borgo Panigale oggi ha presentato a Bologna la sua squadra per la stagione 2020 di MotoGP e l'obiettivo è chiaro.

Ducati Desmosedici GP 2020: Mission Win-Now

La cornice è quella delle grandi occasioni, Palazzo Re Enzo, nel pieno centro di Bologna, a pochi chilometri dal quartier generale di Borgo Panigale. Ma non potrebbe essere diversamente, perché il 2020 è un certo senso la stagione del "o la va o la spacca" per la Ducati, che oggi è stata la prima squadra della griglia della MotoGP a presentarsi.

Dopo un 2017 ed un 2018 carichi di soddisfazioni, con ben 13 vittorie raccolte in due anni ed Andrea Dovizioso capace di contendere il titolo a Marc Marquez fino all'ultima gara di Valencia nella prima occasione, la Rossa sembra aver infatti imboccato una sorta di parabola discendente nel 2019.

Anche se "Desmodovi" è stato ancora una volta vice-campione del mondo, sono arrivate solamente tre affermazioni e nella classifica costruttori c'è stato pure il sorpasso da parte della Yamaha, anche se probabilmente ad aver bruciato di più deve essere stato il titolo team sfuggito proprio all'ultima gara della stagione, contro una Honda che di fatto aveva potuto fare affidamento sul solo Marquez o quasi.

Leggi anche:

Per gli uomini di Gigi Dall'Igna è arrivato quindi il momento di reagire e lo slogan "Mission Winnow", tornato sulle carene dopo essere sparito nella parte conclusiva dello scorso anno, sembra quasi un messaggio subliminale da inseguire, oltre a rappresentare la campagna tecnologica del gruppo Philip Morris. Non ci ha girato intorno infatti Gigi: "L'obiettivo è vincere il Mondiale. Non è semplice, perché gli avversari sono tanti e sono forti, ma dobbiamo porci questo traguardo".

Un discorso che vale anche per i piloti, compreso il confermato Danilo Petrucci, che deve riscattare la crisi della seconda parte del 2019, arrivata dopo la grande vittoria del Mugello. Per entrambi è un anno cruciale, perché hanno il contratto in scadenza, così come tutti gli altri big della classe regina. Dunque, servirà un grande 2020 per provare a guadagnarsi la conferma o attirare le attenzioni di un altro costruttore.

Sarà interessante andare a scoprire quali diavolerie si saranno inventati questa volta a Borgo Panigale per le Desmosedici GP del forlivese e del "Petrux", che oggi non abbiamo ancora visto nella sua veste definitiva: come da trazione, l'aerodinamica "vera" la vedremo solamente in occasione dei test, quasi certamente in Qatar, ma non è escluso che possa esordire nell'ultima giornata in Malesia. Intanto, però, non si può non notare come il nuovo codone sia ancora più grande del predecessore.

Sempre in Qatar, poi, è atteso un nuovo forcellone, quindi a Borgo Panigale ci sono ancora tante novità che stanno bollendo in pentola, come ha confermato Dall'Igna, che però ha anche ribadito che la moto 2020 è ancora frutto dell'evoluzione del filone nato nel 2016 e non una rivoluzione.

Per quanto riguarda la livrea, il rosso è sempre molto simile a quello della passata stagione, ma è aumentato il nero: lo è la scritta "Mission Winnow", ma lo è anche una banda trasversale all'interno della quale troviamo il marchio Audi Sport. Subito al di sotto di questa c'è poi spazio anche per una piccola banda cromata. L'occhio vuole sempre la sua parte e anche in questo caso la Ducati non ha deluso. Ora non resta che attendere il verdetto della pista... 

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/13

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/13

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/13

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/13

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/13

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/13

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/13

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
8/13

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
9/13

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
10/13

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
11/13

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
12/13

Foto di: Ducati Corse

Danilo Petrucci, Ducati Team
Danilo Petrucci, Ducati Team
13/13

Foto di: Ducati Corse

condivisioni
commenti
Ducati MotoGP 2020: la diretta streaming
Articolo precedente

Ducati MotoGP 2020: la diretta streaming

Prossimo Articolo

Fotogallery: ecco la Ducati Desmosedici GP20

Fotogallery: ecco la Ducati Desmosedici GP20
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021