Dubbio Crutchlow: rinnovare con Honda o smettere dopo il 2020?

Cal Crutchlow ha rivelato di aver già discusso di un nuovo accordo con la Honda, anche se ritiene che si probabile che il suo attuale contratto possa essere anche l'ultimo in MotoGP.

Dubbio Crutchlow: rinnovare con Honda o smettere dopo il 2020?

Il pilota britannico si è legato alla Honda LCR nel 2015 dopo una stagione difficile in Ducati, ma dal 2017 ha un contratto ufficiale con la HRC, pur rimenendo all'interno della squadra di Lucio Cecchinello.

Prima del Gran Premio di Gran Bretagna dello scorso anno, ha prolungato il suo accordo con la Casa giapponese fino alla fine del 2020, ma ha anche ammesso che c'era una forte possibilità di ritiro alla conclusione di questo accordo.

Quando gli è stato chiesto da Motorsport.com se la pensa ancora così, ha detto di avere ancora la "dedizione" per continuare, ma che gli sforzi fisici, dovuti anche ai numeri infortuni, lo stanno convincendo che questo contratto sarà l'ultimo.

 

"Onestamente è dura, soprattutto fisicamente. Penso che sarà il mio ultimo contratto" ha detto Crutchlow in un'intervista concessa a BT Sport. "Mentalmente, mi sento come se potessi continuare a correre per sempre, ma non succederà mai".

"Dopo l'infortunio dell'anno scorso, dopo i tanti infortuni che ho avuto nella mia carriera, diventa sempre più difficile rimanere nelle condizioni fisiche necessarie per essere competitivi".

"Adoro quello che faccio e la mia determinazione e la mia passione per questo sport non sono seconde a nessuno, credo. Sento di avere ancora la dedizione che serve per essere competitivi e credo che l'avrò anche in futuro".

"Ma sarò sempre un ragazzo che se un giorno si sveglia e non si sente più motivato ad andare in moto, cosa che mi serve per prepararmi alle gare, o se non ho più la motivazione giusta, non lo farò più".

"E' uno sport troppo rischioso con cui giocare, non puoi non metterci il cuore, ma io non l'ho mai fatto".

Leggi anche:

Crutchlow ritiene di avere ancora il ritmo per continuare a correre, e questo è un problema per decidere se continuare a correre o meno, ma ha anche rivelato che ci sono già stati dei colloqui con la Honda legati alla possibilità di rimanere anche oltre il 2020.

"Sono ancora veloce, questo è il problema" ha aggiunto. "Su ogni circuito, vado più forte di quanto non fossi andato l'anno prima. Il problema è che il livello della concorrenza è molto alto".

"Purtroppo non sto ringiovanendo ed avrò 35 anni alla fine del mio contratto. Sono assolutamente sicuro al 100% di poter rimanere in Honda ed avere un altro contratto con loro. E' già stato discusso, ma vedremo come va".

"Mi è piaciuta la mia carriera, mi sono divertito, ho avuto anche dei brutti momenti, ma alla fine ho dato il 100% e per questo è tutto ciò che posso chiedere a me stesso".

"Ma non lo so. Onestamente, la domanda mi è stata posta molte volte e continuo a dire la stessa cosa: non lo so. Sono io stesso a dubitare se dovrei continuare o meno. Dovrò solo vedere come finisce questa stagione e come inizia la prossima".

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
1/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
2/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
3/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
4/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
5/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
6/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
7/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
8/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
9/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
10/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
11/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
12/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
13/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
14/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
15/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
16/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Cal Crutchlow, Team LCR Honda
17/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
18/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
19/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Cal Crutchlow, Team LCR Honda

Cal Crutchlow, Team LCR Honda
20/20

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Taramasso: "Le curve 6 e 10 sono state rifatte dopo la F1"

Articolo precedente

Taramasso: "Le curve 6 e 10 sono state rifatte dopo la F1"

Prossimo Articolo

Zeelenberg: "Se qualcuno può sfidare Marquez, quello è Quartararo"

Zeelenberg: "Se qualcuno può sfidare Marquez, quello è Quartararo"
Carica commenti
Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria Prime

Marquez ha battuto anche la sua Honda per tornare alla vittoria

Marc Marquez ha attraversato l'inferno ed è tornato nei 581 giorni trascorsi tra la sua vittoria nella gara conclusiva del 2019 e il ritorno al successo di domenica scorsa al Sachsenring. Nonostante stia ancora lottando con i suoi limiti fisici ed una Honda 2021 difficile da guidare, il Sachsenring ha fornito allo spagnolo la tempesta perfetta per tornare sul gradino più alto del podio.

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi Prime

Perché la Yamaha rischia di perdere Valentino Rossi

Il prossimo passo della carriera di Valentino Rossi in MotoGP dovrebbe avere un'influenza di grande portata su un certo numero di piloti e squadre sulla griglia. Ma probabilmente l'impatto più grande sarà quello sulla Yamaha...

MotoGP
23 giu 2021
Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1 Prime

Vinales e Ferrari: bocciature pesanti in MotoGP e F1

Il fine settimana tra MotoGP e Formula 1 non è certo stato clemente con Maverick Vinales e la Ferrari. Lo spagnolo è stato, senza mezzi termini, autore del suo fine settimana peggiore da quando veste i colori Yamaha: ultimo al via, ultimo all'arrivo. Non è andata meglio alla Ferrari che, dopo le prime libere al Paul Ricard, si è vista sfilare praticamente da tutto lo schieramento, chiudendo lontana dalla zona punti e trovandosi con un distacco pesante dalla McLaren nel campionato costruttori

Formula 1
22 giu 2021
Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco Prime

Pagelle MotoGP: Vinales sempre più a picco

Tanti promossi e tanti bocciati nel Gran Premio di Germania di MotoGP. Le pagelle commentate e stilate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com.

MotoGP
22 giu 2021
MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania Prime

MotoGP: La griglia di partenza del Gran Premio di Germania

Andiamo a scoprire la griglia di partenza della classe regina del Motomondiale 2021 sul tracciato del Sachsenring.

MotoGP
20 giu 2021
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021