Dovizioso: "Speriamo che non partire davanti non sia un problema"

L'aver perso le due sessioni di ieri a causa della pioggia ha creato delle difficoltà di messa a punto al ducatista, che ha chiuso la Q2 settimo. Per domani però crede che la situazione sia molto aperta e che peserà la scelta delle gomme.

Nel box Ducati Aragon era cerchiata come una pista che avrebbe potuto creare delle difficoltà alla Desmosedici GP. Guardando al risultato delle qualifiche però sembra averle create soprattutto al leader iridato Andrea Dovizioso, che scatterà dalla settima casella dello schieramento di partenza, mentre il suo compagno Jorge Lorenzo ha centrato un'inattesa prima fila dopo essere passato dalla Q1.

Secondo "Desmodovi" però non è tanto un problema legato alle caratteristiche della sua moto, quando alle due sessioni perse ieri a causa della pioggia, che gli hanno impedito di fare il consueto lavoro di fino che ha dato risultati importanti nell'arco di tutto questo 2017.

"Come immaginavamo, è stata una giornata tosta per tutti, perché in due turni bisognava fare il lavoro che di solito devi fare in quattro. E normalmente quattro poi non bastano mai. Abbiamo fatto tanto lavoro sia a livello di gomme che di set-up, ma non abbiamo avuto modo di capire bene i dettagli" ha detto il forlivese.

Andrea comunque non vuole fasciarsi la testa, perché secondo lui non è neanche ancora semplice delineare una gerarchia dei valori in pista. Inoltre crede che la scelta delle gomme avrà un peso fondamentale nella gara di domani.

"La situazione non è ancora ben delineata per domani, anche se le Honda hanno dimostrato di essere molto competitive, ma mi sembra che siano veloci anche Vinales, Valentino e Lorenzo. Però non è ancora così chiaro, anche perché credo che la scelta delle gomme farà una gran differenza e che bisognerà lavorare sul set-up di conseguenza" ha aggiunto.

Anche se è settimo, è convinto di aver fatto un tempo migliore delle aspettative. La speranza però è che questa posizione in griglia non lo penalizzi troppo: "Speravo di essere più avanti, anche se la qualifica non è andata male come potrebbe sembrare. Purtroppo partiamo settimi, ma il mio feeling non era buono dopo la FP4, quindi mi aspettavo una Q2 difficile. Dopo la prima gomma invece ho capito certe cose e alla fine è venuto un buon tempo per il feeling che avevo".

"Speriamo che non partire davanti non sia un problema, ma qui il passo lo scopriremo ancora di più in gara che in altre occasioni. Non partiamo da più veloci, ma non vogliamo preoccuparci prima di andare in gara" ha concluso.

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP d'Aragon
Sub-evento Sabato, qualifiche
Circuito Motorland Aragon
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Articolo di tipo Intervista