MotoGP
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
14 mag
-
17 mag
Evento concluso
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Evento in corso . . .
18 giu
-
21 giu
Canceled
25 giu
-
28 giu
Canceled
09 lug
-
12 lug
Canceled
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
62 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Canceled
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
119 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
132 giorni
23 ott
-
25 ott
Canceled
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
146 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
161 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
175 giorni

Dovizioso: "Speravo meglio, ma è più una questione di feeling che di tempi"

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Speravo meglio, ma è più una questione di feeling che di tempi"
Di:
31 mag 2019, 17:00

Il pilota della Ducati non è preoccupato tanto per l'11esima posizione odierna, perché crede che il suo ritmo sia migliore, quanto per non aver trovare con la sua Desmosedici GP il feeling che si aspettava su una pista come il Mugello.

Vedere Marc Marquez davanti nel turno inaugurale di prove libere del Mugello davanti e tutti e poi confermarsi tra i migliori anche nella FP2 deve essere stata una bella doccia fredda per i ducatisti, che sicuramente si presentavano in Toscana con grandi ambizioni. A maggior ragione se al momento l'uomo di punta Andrea Dovizioso non avrebbe neanche accesso diretto alla Q2, visto che nella cumulativa di oggi si è piazzato solo 11esimo.

Il problema non è tanto quello, perché a livello di passo "Desmodovi" pensa di non essere messo neanche troppo male. Semmai a preoccupare è lo scarso feeling trovato con la sua Desmosedici GP su una pista che in passato è sempre stata uno dei suoi cavalli di battaglia, come certificato dalle due vittorie conquistate a cavallo tra 2017 e 2018. Il forlivese però ha ricordato anche che lo scorso anno in realtà aveva faticato parecchio per entrare in Q2, ma poi aveva chiuso secondo.

"L'anno scorso io dopo il terzo turno sono passato terzo per qualche millesimo, quindi non credo che ci sia tanta differenza. Semplicemente si sono alzate le prestazioni degli avversari, soprattutto la Honda è più veloce sul rettilineo, quindi c'è meno differenza su certi aspetti. Noi comunque facciamo ancora fatica a centro curva e quello è rimasto" ha detto Dovizioso.

 

"Questo weekend del Mugello però è ancora da scoprire, nel senso che possono succedere tante cose: se cerchi di analizzare i tempi non si capiscono troppe cose. Puoi avere delle indicazioni, ma ancora non è chiaro chi può stare davanti e soprattutto i due turni di domani possono fare una gran differenza. Come al solito, i due turni del venerdì ci danno un'indicazione, ma limitata" ha aggiunto.

Quando gli è stato chiesto se è preoccupato, Andrea ha cercato di tranquillizzare l'ambiente, con la convinzione di poter ribaltare ancora tutto domani: "Mi sarebbe piaciuto essere messo meglio, ma è più una questione di feeling con la moto che di tempi. Perché da quel punto di vista non siamo messi male, soprattutto col poco feeling che avevo. Però sono alla ricerca di certe cose che so che possono fare la differenza nella preparazione della gara. Essere nel gruppo di testa, per poi avere una velocità simile e fare a pugni, non è il mio obiettivo. Speravo di essere messo meglio, ma soprattutto è un po' destabilizzante non avere feeling su certi aspetti su cui pensavi di andare meglio. Spero e credo che non sia niente di preoccupante, ma che dobbiamo solo fare le scelte giuste domani, anche perché la pista migliorerà turno dopo turno".

Leggi anche:

Il miglior tempo di Pecco Bagnaia davanti a Fabio Quartararo non lo ha stupito, ma perché ha ribadito ancora una volta che secondo lui il venerdì ha sempre un valore relativo e che poi in gara le cose possono cambiare: "Voi a volte date troppo peso al venerdì. Penso che Quartararo e Bagnaia sicuramente andranno forte in gara, ma neanche domani forse sapremo che cosa potranno giocarsi. I tempi di oggi contano limitatamente".

Infine, ha fatto anche un accenno al rischio di fuorigiri sul dosso della San Donato. Eventualità per cui però la Ducati è preparata: "Alla velocità con cui arriviamo in quel punto, la moto salta per forza. Con le ali che abbiamo, il carico è maggiore sull'anteriore, quindi finisce per scaricarsi di più il posteriore. Credo che sia normale fare un fuorigiri, ma la Ducati è abbastanza attenta a questa cosa, perché la conosciamo dal passato".

Scorrimento
Lista

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Baldassarri, Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Pramac Racing

Baldassarri, Danilo Petrucci, Ducati Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Jack Miller, Pramac Racing
8/8

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli del venerdì al Mugello

Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli del venerdì al Mugello

Prossimo Articolo

Lorenzo: "Sei mesi fa ho vinto tre gare su quattro e non ho dimenticato come si guida"

Lorenzo: "Sei mesi fa ho vinto tre gare su quattro e non ho dimenticato come si guida"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP d'Italia
Sotto-evento FP2
Location Mugello
Piloti Andrea Dovizioso Acquista adesso
Team Ducati Team Acquista adesso
Autore Matteo Nugnes