MotoGP
28 mar
Prove Libere 1 in
20 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
16 apr
Prossimo evento tra
40 giorni
G
GP di Spagna
29 apr
Prossimo evento tra
53 giorni
G
GP di Francia
13 mag
Prossimo evento tra
67 giorni
G
GP d'Italia
27 mag
Prossimo evento tra
81 giorni
G
GP della Catalogna
03 giu
Prossimo evento tra
88 giorni
G
GP di Germania
17 giu
Prossimo evento tra
102 giorni
G
GP d'Olanda
24 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
G
GP di Finlandia
08 lug
Prossimo evento tra
123 giorni
G
GP d'Austria
12 ago
Prossimo evento tra
158 giorni
G
GP di Gran Bretagna
26 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
G
GP di Aragon
09 set
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP di San Marino
16 set
Prossimo evento tra
193 giorni
G
GP del Giappone
30 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP della Tailandia
07 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP d'Australia
21 ott
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP di Malesia
28 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP di Valencia
11 nov
Prossimo evento tra
249 giorni

Dovizioso: "Recuperare? Non vado male, ma sono troppo indietro"

Il pilota della Ducati non è riuscito a superare la Q1 al GP della Comunitat Valenciana e domani partirà appena 16esimo. "Ho un buon passo, ma lo abbiamo in tanti. Saranno decisivi i primi 3 giri. Per me sarà dura".

Dovizioso: "Recuperare? Non vado male, ma sono troppo indietro"

Dopo un venerdì promettente, il sabato per la Ducati e Andrea Dovizioso non lo è stato altrettanto. Già nelle Libere 3 il forlivese non era riuscito a qualificarsi direttamente per la Q2 poi, nella Q1, è stato eliminato e sarà così costretto a scattare domani dalla sesta fila, per la precisione dalla 16esima casella dello schieramento.

Al termine delle qualifiche del Gran Premio della Comunitat Valenciana, penultimo appuntamento del Motomondiale 2020, Dovizioso ha spiegato quali problemi abbia avuto nel corso della Q1 che lo hanno costretto ad assistere al turno successivo al proprio box.

"Il meteo non ci ha fatto fare turni normali. Altri sono riusciti a fare il tempo giusto e basta. Nella Q1 siamo usciti tutti all'arrembaggio. Si trattava di trovarsi nella posizione giusta. Stavamo tirando prima che venisse a piovere. Ero dietro Rins e speravo facesse un buon tempo, magari avrei potuto fare qualcosa di meglio rispetto a lui. ma c'è chi è andato più forte. Poi con la seconda gomma nessuno ha migliorato perché pioveva di più ed è andata così".

Andrea è poi passato ad analizzare le proprie possibilità di rimonta per la gara di domani. Il passo gara mostrato già ieri non era malvagio, ma in tanti sembrano avere più o meno lo stesso ritmo. Partendo così indietro, il pilota della Ducati pensa che non avrà vita facile e che decisivi risulteranno i primi 3 giri della gara.

"Per la gara sarà tosta. Se fossimo partiti ad esempio dalla terza fila avremmo potuto fare una buona gara. Partendo così indietro c'è poca possibilità. Come passo a mio avviso siamo nel secondo gruppetto, ma siamo in tanti ad avere un passo simile e quindi partire in mezzo a loro ti dà possibilità di gestire, mentre così indietro sarà difficile. Questa è la MotoGP di oggi. Chi nel corso dell'anno è riuscito a recuperare lo ha fatto perché era molto veloce. Altrimenti cala molto la gomma ed è impossibile. Poi si fa fatica a sorpassare e non si può sfruttare la gomma posteriore".

"I primi giri domani faranno la differenza. Mir e Rins potranno recuperare da dietro. Gli altri no. Dipende però tutto dalla partenza e dai primi giri. in tanti abbiamo lo stesso passo, per cui dipenderà tanto dalla posizione che avremo alla fine del terzo giro. Per Mir e Rins meno. Se Mir sarà tranquillo, visto che si gioca il titolo, avrà la possibilità di recuperare. Morbidelli, se potrà guidare da solo davanti, secondo me potrebbe vincere, ma dietro di lui ci sarà un Miller carico e un Nakagami veloce. Quando hai 16 piloti con il passo simile tutti sanno che i primi giri faranno la differenza e tutti saranno particolarmente aggressivi".

Per concludere, Andrea ha lasciato da parte la tecnica per dare spazio alle sensazioni. Mancano 2 gare alla fine della sua avventura in Ducati e, di certo, avrebbe sperato in un'annata differente, più ricca di soddisfazioni, così da dirsi addio nella maniera migliore dopo tanti anni assieme.

"Mi sarebbe piaciuto fare un anno più competitivo. Ma così non è stato e non ci divertiamo. Ma il mio rapporto con Ducati non è cambiato molto. Così non è molto divertente. E' mancata la competitività, le persone attorno perché è un anno particolare".

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/15

Foto di: MotoGP

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi punge: "Non so se Yamaha mi ascolta..."

Articolo precedente

Rossi punge: "Non so se Yamaha mi ascolta..."

Prossimo Articolo

Mir indietro e non gestirà: "Recupererò. Voglio il titolo domani"

Mir indietro e non gestirà: "Recupererò. Voglio il titolo domani"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso
Team Ducati Team
Autore Giacomo Rauli
Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni Prime

Savadori: quel treno da non perdere che arriva a 28 anni

Rookie a 28 anni, arrivato quasi dal nulla. Lorenzo Savadori è un po' l'oggetto misterioso della griglia di partenza della MotoGP 2021. Ha fatto tanta gavetta per guadagnarsi questa chance con l'Aprilia e c'è da scommettere che darà tutto se stesso per onorarla al meglio. Se ci sarà un futuro oltre quest'anno, dipende solo da lui.

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni Prime

Valentino Rossi, quella voglia di stupire ancora a 42 anni

Nonostante i suoi 42 anni, Valentino Rossi non ne vuole sapere di appendere il casco al chiodo: per continuare a correre in MotoGP ha accettato di passare al Team Petronas, ma con supporto ufficiale Yamaha. Crede ancora in sé stesso ed ha voglia di dimostrare a tutti di poter continuare a lottare con i migliori. Ce la farà a rinascere ancora una volta?

MotoGP
2 mar 2021
Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata Prime

Pramac e la vittoria con Ducati solo sfiorata

Il Pramac Racing entra nella sua 20esima stagione in MotoGP, la 17esima con Ducati ed insegue ancora la sua prima vittoria con la Casa di Borgo Panigale, pur avendola sfiorata in diverse occasioni. Ripercorriamo insieme tutte le volte che è mancato veramente un soffio.

MotoGP
28 feb 2021
Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati Prime

Miller: la scommessa per far tornare grande la Ducati

Il ritorno di un pilota australiano in sella ad una Ducati ufficiale fa tornare alla memoria un periodo glorioso per la Casa di Borgo Panigale. Miller, però, è un personaggio che potrà aiutare il team a tornare ai vertici.

MotoGP
25 feb 2021
Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test? Prime

Honda: quanto peserà l'assenza di Marc Marquez nei test?

Dopo un 2020 senza vittorie in MotoGP, la Honda è chiamata assolutamente al riscatto nel 2021, anche se la sua stagione inizierà in salita: Marc Marquez non è ancora pronto, quindi dovrà saltare i test e non si sa ancora quando potrà tornare a correre. Che impatto avrà questo sullo sviluppo della RC213V?

MotoGP
24 feb 2021
Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici Prime

Perché ad Alex Marquez non interessa zittire i critici

La crescita di Alex Marquez è stata una delle sorprese della MotoGP 2020 e, uscendo finalmente dall'ombra del fratello Marc, ha dimostrato che alcune persone si sbagliavano. Non che gli importi di questo, come ha spiegato a Lewis Duncan.

MotoGP
21 feb 2021
La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales Prime

La nuova era Yamaha in MotoGP può "liberare" Vinales

Dopo l'elettrizzante inizio della sua carriera in Yamaha nel 2017, Maverick Vinales ha faticato a trovare la costanza. Molti temono che l'arrivo di Fabio Quartararo possa significare un disastro per lui, ma la partenza di Valentino Rossi potrebbe essere proprio l'impulso di cui ha bisogno.

MotoGP
19 feb 2021
Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte" Prime

Marini: "Se lotterò con Vale, vuol dire che sto andando forte"

Intervista esclusiva a Luca Marini, esordiente nel campionato 2021 di MotoGP. Il marchigiano si racconta ai nostri microfoni in vista del primo anno da rookie in sella ad una Ducati del team Esponsorama.

MotoGP
19 feb 2021