Dovizioso, Prof. Porcellini: "Credo che ce la farà per Jerez"

L'operazione alla clavicola fratturata con il cross è perfettamente riuscita, quindi il chirurgo sembra ottimista in vista della prima gara del 2020.

Dovizioso, Prof. Porcellini: "Credo che ce la farà per Jerez"

L'operazione alla clavicola di Andrea Dovizioso è perfettamente riuscita. E questo non è un dettaglio da poco, visto che i tempi per l'inizio della stagione della MotoGP sono veramente stretti, con la prima gara attesa tra meno di tre settimane a Jerez de la Frontera.

Il pilota della Ducati era impegnato nella prima gara del campionato regionale di Motocross dell'Emilia Romagna, al Monte Coralli di Faenza, ma è caduto procurandosi una frattura che lo ha portato alla decisione praticamente immediata di sottoporsi ad un intervento chirurgico per ridurre al minimo i tempi di recupero.

Da qui la corsa al Policlinico di Modena, dove il professor Giuseppe Porcellini, che in passato aveva già operato il forlivese alla spalla destra, ha inserito una placca metallica per stabilizzare la frattura. Un'operazione che non sarebbe stata assolutamente necessaria, ma che è stata dettata proprio dal tentativo di accorciare il più possibile il recupero.

Leggi anche:

Senza intervenire c'era il rischio di dover attendere più a lungo e con meno certezze sull'esito. In questo modo invece potrà tornare ad allenarsi nell'arco di pochi giorni e quindi farsi trovare pronto per il GP di Spagna del 19 luglio.

"Il paziente è arrivato con una frattura della clavicola, dell'esterno sternale, quindi un pochettino più complicata. L'abbiamo ridotta, inserendo una placca per stabilizzare, e adesso ci sarà un veloce lavoro per tornare in moto. Dal punto di vista clinico, le condizioni sono ottime" ha spiegato al termine dell'intervento il professor Porcellini ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

Riguardo alla possibilità di ricominciare gli allenamenti in pochi giorni, ha aggiunto: "Con Fabrizio Borra, che è il suo fisioterapista, avevamo già preparato tutto un ciclo di fisioterapia mirato a riportarlo al meglio sulla moto".

Infine, è parso piuttosto ottimista sulle chance di vedere Dovizioso in sella alla sua Ducati a Jerez: "Ci proviamo, la medicina non è una scienza esatta, però l'altra volta in 21 giorni è tornato a gareggiare. Dal punto di vista muscolare ce la farà, i motociclisti poi hanno qualcosina in più, sopportano meglio il dolore, quindi io credo che ce la farà".

 
condivisioni
commenti
Battistella: "Dovizioso potrà allenarsi tra pochi giorni"

Articolo precedente

Battistella: "Dovizioso potrà allenarsi tra pochi giorni"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Non sento dolore, sono ottimista"

Dovizioso: "Non sento dolore, sono ottimista"
Carica commenti
Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez? Prime

Il Sachsenring può essere la "medicina" di Marc Marquez?

Il recupero dell'otto volte campione del mondo procede più a rilento del previsto anche a causa di una Honda poco competitiva. Questo fine settimana però si va al Sachsenring, dove è imbattuto dal 2010 comprese le classi minori: sarà l'occasione giusta per rivederlo al top?

MotoGP
16 giu 2021
Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP? Prime

Spagna e Italia: 1 vittoria in 7 GP, cambia la geografia della MotoGP?

Nonostante occupino oltre il 70% dello schieramento di partenza della classe regina, italiani e spagnoli insieme hanno firmato appena una vittoria nei primi 7 GP del 2021. Tre li ha vinti la Francia, due l'Australia ed uno il Portogallo: la nuova ventata è anche geografica?

MotoGP
12 giu 2021
Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria" Prime

Melandri: "Un gran parlare di sicurezza, pochi fatti in Austria"

Intervista esclusiva a Marco Melandri, con il quale andiamo ad analizzare quanto successo dopo il Gran Premio d'Italia al Mugello ed a Barcellona nel Motomondiale. A proposito del tema sicurezza, il ravennate si dice preoccupato in vista della doppia gara al Red Bull Ring, circuito teatro lo scorso anno di un incidente terrificante e per il quale non vi sono stati lavori di adeguamento

MotoGP
11 giu 2021
KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia" Prime

KTM: così Oliveira è riuscito a domare di nuovo la "bestia"

Le aspettative sulle possibilità che la KTM potesse replicare i successi del 2020 in questa stagione di MotoGP ha reso il suo inizio difficile ancora più deludente. Ma un aggiornamento chiave ha invertito le sorti della Casa austriaca, riportandola sul gradino più alto del podio a Barcellona.

MotoGP
9 giu 2021
Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?" Prime

Ceccarelli: “La caduta degli Dei in MotoGP: Marquez come Valentino?"

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina di Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano il fine settimana dei motori che, tra MotoGP e Formula 1, ha animato il week end. I riflettori si accendono su Marc Marquez, autore di un'altra caduta che ha compromesso il suo GP di Catalunya, segnale che lo spagnolo non è ancora al 100%.Un po' come Valentino Rossi quando fu reduce dall'incidente del Mugello 2010...

MotoGP
9 giu 2021
Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2 Prime

Pagelle MotoGP: Direzione Gara da 2

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Catalunya di MotoGP, dove - oltre alle ottime performance messe i. pista dalla KTM del vincitore, Miguel Oliveira - bisogna andare a giudicare ampiamente insufficiente il comportamento della direzione gara

MotoGP
8 giu 2021
GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica Prime

GP di Catalogna: Quartararo da urlo in qualifica

Fabio Quartararo firma la quinta pole position del 2021 in sella alla sua Yamaha ufficiale. Il francese apre la prima fila dello schieramento precedendo le ducati di Jack Miller e Johan Zarco

MotoGP
6 giu 2021
Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio Prime

Sgarbi, Giani e la decenza del silenzio

La scomparsa di Jason Dupasquier a seguito dell'incidente di cui è stato vittima al Mugello ha alimentato una serie di polemiche e speculazioni - paradossalmente - tra i non addetti ai lavori. Come insegna Bambi, "quando non sai che cosa dire, è meglio che non dici nulla". E sarebbe il caso di apprendere questa regola aurea, soprattutto davanti ad un lutto.

MotoGP
1 giu 2021