Dovi: "Petrux dice che non ci siamo chiariti? Sono d'accordo"

Andrea Dovizioso torna a parlare di quanto accaduto nella Q1 ad Aragon la scorsa settimana con Danilo Petrucci, ma anche delle sue possibilità di titolo iridato essendo tra i 4 pretendenti al Mondiale.

Dovi: "Petrux dice che non ci siamo chiariti? Sono d'accordo"
Carica lettore audio

Andrea Dovizioso torna al MotorLand di Aragon per disputare il Gran Premio di Teruel di MotoGP a una settimana dalla prima gara disputata in Aragona. Da quel weekend in tanti si attendevano un chiarimento tra il forlivese e Danilo Petrucci dopo quanto accaduto nella Q1 delle qualifiche.

Questo chiarimento, sebbene Andrea e Danilo abbiano preso lo stesso volo per rientrare in Italia, non c'è stato. A renderlo noto è stato prima Petrucci, poi le parole del ternano sono state confermate dallo stesso Dovizioso questo pomeriggio.

Andrea, Petrucci ha detto che non vi siete chiariti tra il volo di ritorno in Italia e di arrivo in Spagna...
"Sul fatto che con Danilo non ci siamo chiariti siamo d'accordo! Io non devo chiarire niente e non devo fare niente. Non c'è nessun problema, quello che è fatto è fatto. non mi porto dietro certe cose, io ho la mia idea e ognuno si comporta come meglio pensa. Io non devo chiarire niente. Se lui ritiene di aver fatto una cosa giusta, ok. Non ho intenzione di rimarcare questa cosa né di parlarne. Quello che è successo, è successo".

Per voi sarà possibile lavorare per entrare nella lotta per la vittoria in questo weekend?
"Metterci a posto per giocarci la gara è un'idea un po' lontana. L'obiettivo è diminuire il più possibile il gap di velocità perché è il primo limite. E' chiaro che posso migliorare, abbiamo i dati che lo dicono. Devo cercare di essere più veloce in certe curve. Se riusciremo, saremo un po' più veloci. Poi dovremo essere bravi a gestire il fine settimana. Dovremo vedere se domattina la pista sarà pronta, perché è piovuto in questi giorni. Poi dovremo lavorare per cercare di partire nelle prime due file e poi gestire tutto quanto".

Pensi di poter avere la situazione maggiormente sotto controllo in questo fine settimana?
"Sicuramente avremo la situazione più sotto controllo, perché abbiamo fatto tanti turni e una gara. Ma con le Michelin cambia tutto con le temperature e la gommatura. La settimana scorsa le temperature hanno influito tanto sul comportamento delle gomme. A volte di poco, a volte di tanto. Alla fine le previsioni che fai non vengono attese. Dipende tanto dalle situazioni che trovi in gara".

Credi di avere buone chance per vincere il titolo?
"Ora non mi sento veloce a sufficienza. Spesso ci troviamo a sopravvivere. Ora corriamo per portare a casa più punti che possiamo pur non avendo la velocità dei primi. Ma questo non è il modo di giocarsi il campionato perché non possiamo lottare con i primi 3. Quest'anno non ho la velocità per poter dire la mia in gara, cosa che invece negli ultimi anni riuscivo a fare. Sono però contento per il fatto che, pur non avendo lo stesso feeling degli ultimi 3 anni, mi sto giocando il mondiale".

Come sono i rapporti con il team e con i vertici della Ducati dopo il tuo annuncio con cui ha svelato che non correrai più per Ducati dal 2021?
"I rapporti con i vertici sono esattamente come prima. A livello di strategia e programmazione per le prossime gare no ne abbiamo parlato. Sono come sempre".

Ti piacerebbe correre la prossima stagione o pensi di dare priorità a offerte da tester?
"Per come sono competitivo la mia voglia è correre nel 2021. Non ho mai detto il contrario. Ma ha senso esserlo in una situazione che ti permette di giocartela. Questa situazione per il 2021 non c'è e a breve prenderemo una decisione legata per il prossimo anno. Una finestra per correre c'è, ma in base alle offerte che ho avuto prenderò una decisione".

condivisioni
commenti
Petrucci: "Rivangare la Q1 non fa bene soprattutto a Dovi"
Articolo precedente

Petrucci: "Rivangare la Q1 non fa bene soprattutto a Dovi"

Prossimo Articolo

Vinales: "Ho perso 40 punti per problemi meccanici"

Vinales: "Ho perso 40 punti per problemi meccanici"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021