MotoGP
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
41 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
55 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
111 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
139 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
146 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
160 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
174 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
189 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
196 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
209 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
223 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
238 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
245 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
252 giorni

Dovizioso: “Oggi Marc è stato bravo, ma non gli do importanza”

condivisioni
commenti
Dovizioso: “Oggi Marc è stato bravo, ma non gli do importanza”
Di:
3 ago 2019, 17:17

Quarto in griglia di partenza, il pilota Ducati loda Marc Marquez per quanto fatto in qualifica ma non si sente demotivato. Si sente tranquillo ed afferma di voler continuare a lavorare per migliorare la moto ed avvicinarsi ancora di più al suo avversario.

In una qualifica particolarmente complicata, è stato piuttosto difficile gestire la situazione ed anche un Marc Marquez decisamente scatenato. Così Andrea Dovizioso, al contrario del suo diretto rivale in classifica, ha preferito non rischiare, conquistando la quarta casella sulla griglia di partenza. Il distacco inflitto dal campione in carica all’alfiere Ducati è di quasi tre secondi, un gap impressionante.

Nessuno è riuscito ad avvicinare il tempo del pilota Honda, ma il forlivese non sembra preoccupato e, per quanto riconosca la netta superiorità del proprio avversario nelle qualifiche di oggi, si prepara alla gara di domani con una relativa tranquillità. Quello che maggiormente preoccupa Dovizioso è la gestione delle gomme, che saranno un punto chiave. Inoltre, paga un po’ l’inferiorità della sua Desmosedici Gp che, a dispetto del circuito che sembra a lei favorevole, rimane più indietro della RC213V dello spagnolo.

Leggi anche:

Quanto fatto da Marquez in qualifica è mostruoso e lo ammette anche l’italiano di Borgo Panigale, che afferma: “Il rischio che ha preso è molto alto, perché se cadi tutto può succedere e puoi compromettere alcune cose. Ma è anche vero che lui è molto bravo a gestirsi e per lui queste situazioni rappresentano una sfida, gli piace e le sa controllare. Fa bene a continuare a provarci, ha sempre avuto questo fuoco dentro, vuole dimostrare ogni volta di essere il più forte e queste situazioni sono un pretesto in più per dimostrarlo. È stato bravo, così come Jack. Solo loro hanno messo le slick, quindi vuol dire che le condizioni erano quasi impossibili”.

Una grande prova di forza come quella di Marc Marquez potrebbe annichilire gli avversari, ma non Dovizioso che, al contrario, appare piuttosto tranquillo e ragiona maggiormente sul lavoro da svolgere nel suo box per potersi avvicinare: “Demotivante? Dipende da come sei e cosa ti interessa. Vedere quello che ha fatto oggi, come ha già fatto in altre condizioni, dimostra che è particolarmente forte. Quello che è riuscito a fare oggi è veramente impressionante, perché gestire le slick con così tanta acqua è praticamente impossibile, non senti il limite e perdi la moto molto velocemente. Qui è questione di fare la cosa giusta nel momento giusto, ma a me queste cose fanno meno effetto rispetto ad altre cose che fa, è forte un po’ su tutto, ha altre caratteristiche che mi fanno più effetto, ha altri aspetti dove è difficile batterlo”.

Leggi anche:

“Non è che non lo soffro – prosegue il Dovi – sono consapevole come altri piloti della forza di Marc. Però io penso che andare contro un pilota che su certe caratteristiche è particolarmente forte sia un po’ masochista. Quindi io non do importanza a certe cose che fa meglio di altri, perché quello che conta è il risultato finale, quindi cercare di portare a casa il massimo. Lui lo fa in un modo più affascinante che piace, ma se c’è un altro metodo più soft e che noi stiamo provando, è la cosa più intelligente da fare. È forte, chi non lo ammette vuol dire che dice bugie. Dobbiamo trovare aspetti e punti dove possiamo fare meglio. Una qualifica come quella che abbiamo visto non mi abbatte, il vero problema è se in gara detta il passo e ci lascia lì.  Oggi è stato bravo a gestire una situazione difficile meglio di altri, ma non gli va data troppa importanza”.

Dovizioso si concentra sulla propria moto e su quanto raccolto in questa qualifica, che sfrutterà anche domani in gara: “Partire quarto domani per me è ottimo, non mi condiziona la partenza della gara. In una condizione così difficile in cui era facile fare degli errori noi non li abbiamo fatti, anzi. Sono entrato, avevo in mente cosa dovevo fare per fare un buon tempo ed è venuto senza andare a prendersi dei rischi inutili”.

 

Una delle incognite sarà rappresentata dalle gomme: “Non è facile capire domani cosa si può fare, lui e altri due tre piloti sono messi bene, ma la scelta delle gomme non sarà uguale per tutti. Questo farà una grande differenza, perché tra la morbida e la media o tra la morbida e la dura c’è tanta differenza di grip, ma nessuno sa esattamente a fine gara come possiamo essere messi, anche perché qui il consumo della gomma è altissimo. Secondo me partiamo ad un buon livello e dipende se domani nel warm up potremo fare un certo tipo di lavoro ed in gara capire certe cose di altri weekend. L’importante è essere lì, poi cerchiamo di gestire al meglio”.

Ci si interroga anche su quali possano essere le condizioni atmosferiche di domenica, dato che si prevede siano miste come oggi. Storicamente la Ducati è più forte sul bagnato, ma Dovizioso afferma di volere una gara asciutta: “Preferisco l’asciutto, quest’anno non abbiamo girato sull’acqua, quindi non è chiaro come andiamo esattamente. L’unico turno dove c’è stata un’acqua accettabile eravamo terzi, ma non siamo messi male. Ma gli altri sono migliorati, solo che non si sa bene, perché la vera acqua ancora non l’abbiamo trovata”.

Informazioni aggiuntive di David Gruz

Scorrimento
Lista

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team

Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Rossi: "Io e Marc diversi, soprattutto come ci comportiamo in pista"

Articolo precedente

Rossi: "Io e Marc diversi, soprattutto come ci comportiamo in pista"

Prossimo Articolo

Zarco: “Gli altri saranno cauti pensando al campionato, ma io no”

Zarco: “Gli altri saranno cauti pensando al campionato, ma io no”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP della Repubblica Ceca
Sotto-evento Q2
Location Brno Circuit
Autore Lorenza D'Adderio