Dovizioso non esclude un anno sabbatico se non resta in Ducati

Il manager di Andrea Dovizioso non esclude che il forlivese possa prendersi un anno sabbatico nel 2021 se il rinnovo proposto dalla Ducati non lo convincerà: "Aspetterà qualcosa di più interessante".

Dovizioso non esclude un anno sabbatico se non resta in Ducati

La Ducati ha deciso di fermare la trattativa per il rinnovo di Andrea Dovizioso almeno fino all'inizio della stagione, proprio mentre il pilota di punta della Rossa si sta riprendendo da una frattura alla clavicola sinistra rimediata mentre stava facendo una gara di motocross.

Simone Battistella, manager del forlivese, ha spiegato che la trattativa al momento non esiste e che l'idea è di "riprenderla nei prossimi mesi, probabilmente tra le gare di Brno e dell'Austria", quindi a metà agosto.

Il manager ha fatto una lunga chiacchierata con il podcast di MotoGP "Mapping 21", nella quale ha ammesso le "forti tensioni" tra Dovizioso ed il direttore generale di Ducati Corse Gigi Dall'Igna, cosa che però per lui non deve essere necessariamente negativa.

"E' vero che c'è stata tensione tra Andrea e Gigi, ma questo accade in ogni squadra. Quando si vince è facile essere felici, ma quando ci sono difficoltà sorgono tensioni. Questo non significa che sia tutto negativo, possono anche venire fuori cose positive che ti aiutano ad ottenere risultati migliori" ha detto.

Questa mancanza di comprensione potrebbe essere uno dei motivi per cui Ducati ha deciso di congelare le trattative per il rinnovo.

Leggi anche:

"Dovi non saprà per quale squadra correrà nel 2021 prima dell'inizio della stagione. Non ci sono trattative al momento, stiamo ancora definendo le cose per il 2020", ha spiegato il manager in riferimento al taglio di ingaggio del pilota relativo allo stop imposto dal Coronavirus.

"Ducati vuole che passino alcune gare prima di iniziare qualsiasi trattativa, dovremo aspettare almeno fino a Brno o in Austria per iniziare a parlare".

"La decisione di congelare i colloqui è stata presa dalla Ducati, ma Andrea non ha problemi ad aspettare. Ci eravamo offerti per parlarne questa settimana, ma la Ducati vuole aspettare e noi non abbiamo problemi" ha spiegato.

Tuttavia, il manager avverte che il periodo dell'anno in cui inizierà la trattativa potrebbe avere un condizionamento sulle performance.

"Spero che questo ritardo non crei tensioni quando scenderemo in pista, perché questa stagione ci impone di essere più concentrati possibile ad ogni gara. Sono fiducioso che non ci saranno problemi e tensioni nel mese di agosto, che sarà un momento cruciale, perché le gare di Brno e dell'Austria sono vitali per Ducati e Dovizioso" ha ricordato.

Recentemente, Dall'Igna aveva sottolineato che la distanza tra la Ducati ed il pilota è fondamentalmente economica, ma Battistella non sembra d'accordo.

"Non è necessariamente una questione finanziaria. E' chiaro che ci deve essere un'intesa su questo punto, ma Dovi vuole essere sicuro che entrambe le parti vogliano la stessa cosa, che abbiamo lo stesso obiettivo. Se c'è qualche dubbio, forse la cosa migliore da fare è non rinnovare" ha detto.

Dovizioso quiere que Ducati haga una moto que explote sus cualidades como, asegura, hace Honda con Márquez

Dovizioso quiere que Ducati haga una moto que explote sus cualidades como, asegura, hace Honda con Márquez

In questo senso, ha spiegato qual è l'obiettivo del suo assistito.

"Il pilota vuole sempre la moto migliore per vincere, con una costante evoluzione negli aspetti tecnici. Oggi, in MotoGP, non è rendere la moto più potente o essere il pilota più veloce: questi sono concetti molto basilari. E' dimostrato, come si può vedere con Honda e Marquez, che la chiave è fare una moto che sfrutti al meglio le qualità del pilota e che richieda un equilibrio tra tutte le parti. Altrimenti è impossibile lottare con Marc" ha spiegato.

Per quanto riguarda una presunta offerta di KTM, Battistalla ha detto: "Sì, c'è stata".

"Abbiamo parlato con loro, ma ci siamo subito resi conto che non c'erano le condizioni per lavorare insieme. E' stata una conversazione veloce, ma con buona fede di entrambe le parti, ci siamo subito resi conto che non c'era futuro".

Senza offerte da parte di altri team e senza posti liberi per il 2021, la domanda a questo punto diventa chiara e concisa: Dovi e la Ducati sono obbligati a venirsi incontro?

"Dovi vuole un programma interessante, per poter lavorare nelle giuste condizioni. In caso contrario, non accetterà l'offerta e se non l'accetta ne aspetterà un altra" ha suggerito.

Una risposta che potrebbe anche ipotizzare uno scenario con un Dovizioso senza squadra nel 2021.

"Forse, è un'opzione che valutiamo. Se le condizioni non saranno soddisfatte, preferisce non proseguire. Andrea non sta pensando di ritirarsi, si sente forte e in forma, quindi non sta pensando di smettere. E' vero, però, che se non c'è un progetto interessante, non è interessato ad accettarlo ed è disposto ad aspettare che arrivi".

"Questo non significa che si ritirerà, significa che non avrà una squadra con cui correre e che aspetterà che arrivi quel progetto interessante" ha concluso Battistella, senza escludere quindi la possibilità che Dovizioso possa prendersi un anno sabbatico nel 2021, aspettando un'offerta più convincente per il futuro.

Logo en el mono de Dovizioso
Logo en el mono de Dovizioso
1/44

Foto di: Matteo Nugnes

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
2/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
3/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
4/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
5/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
6/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
7/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
8/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
9/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
10/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
11/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
12/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
13/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
14/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
15/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
16/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
17/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
18/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
19/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
20/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
21/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
22/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
23/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
24/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
25/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
26/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
27/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
28/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

La moto de Andrea Dovizioso, Ducati Team
La moto de Andrea Dovizioso, Ducati Team
29/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
30/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Andrea Dovizioso, Ducati Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
31/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
32/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
33/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
34/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
35/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
36/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
37/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
38/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
39/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
40/44

Foto di: Ducati Corse

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
41/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
42/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
43/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
44/44

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Quartararo accusato di aver violato le regole sui test

Articolo precedente

Quartararo accusato di aver violato le regole sui test

Prossimo Articolo

MotoGP: niente pubblico a Brno, GP a porte chiuse

MotoGP: niente pubblico a Brno, GP a porte chiuse
Carica commenti
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021