MotoGP
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
30 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
44 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
58 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
65 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
79 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
86 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
100 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
128 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
135 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
149 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
163 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
178 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
185 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
198 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
206 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
212 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
227 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
234 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
241 giorni

Dovizioso: "Non abbiamo mai mollato, rimane un anno molto bello"

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Non abbiamo mai mollato, rimane un anno molto bello"
Di:
12 nov 2017, 14:21

Il pilota della Ducati si è inchinato a Marc Marquez nella corsa al titolo. Il sogno si è infranto con una caduta alla curva 8, ma "Desmodovi" non si rimprovera nulla. Anzi, è molto soddisfatto della sua stagione.

Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team

Il sogno di Andrea Dovizioso è finito a cinque giri dal termine del GP di Valencia di MotoGP: il pilota della Ducati è andato lungo alla curva 8 ed è finito ruote all'aria, quando comunque era in terza posizione, un piazzamento che non gli sarebbe bastato per impedire a Marc Marquez di festeggiare il suo sesto titolo iridato.

"Desmodovi" però non sembra avere rimpianti, perché è convinto di aver fatto tutto ciò che era in suo potere per provarci, anche perché con 21 punti da recuperare era già una missione praticamente impossibile. E infatti l'abbraccio con cui lo ha accolto il box della Ducati è stato quasi commovente al momento del suo rientro.

"Non abbiamo mollato fino alla fine. Ho dato la vita fin dal primo giro per essere nella posizione giusta, ma non avevo tante carte da usare. Non ho mollato, ma stava calando la gomma e facevo degli errorini per provare ad attaccare. Ho staccato un po' più lungo su una curva su cui normalmente guadagnavo qualcosa, perché dovevo recuperare, ma il dietro era calato e non sono riuscito a girare" ha detto a caldo sulla gara di oggi ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD.

Andrea però ci ha tenuto a sottolineare subito che questa resta una stagione super per lui e la Ducati. E si fa fatica a dargli torto, visto che le vittorie sono state addirittura sei: "Comunque sono davvero troppo contento di quest'anno. Voglio ringraziare il team e la Ducati, perché abbiamo fatto un campionato esagerato. Resta una grande soddisfazione perché è stato un anno molto bello".

Nel corso della gara è stato più volte lanciato il messaggio "Mappa 8" a Jorge Lorenzo, che era davanti a lui con la Ducati gemella. Il forlivese però non ha polemizzato sulla cosa. Anzi, ha spiegato che il "gancio" dello spagnolo gli è stato utile per rimanere con i migliori.

"All'inizio ne avevo un pochino di più, ma devo dire che c'erano dei punti in cui guadagnavo ed altri in cui invece perdevo. Alla fine Jorge mi faceva guidare pulito e mi ha aiutato a stare lì fino alla fine. Però eravamo veramente tutti al limite lì davanti".

Un paio di giri prima della sua caduta, era stato Marquez ad arrivare davvero ad un soffio dall'incidente, rimanendo in piedi davvero per miracolo alla curva 1. Dovizioso ha sottolineato la cosa, ma ha comunque voluto rendere omaggio all'avversario.

"Marquez ha salvato un'altra caduta, perché era praticamente per terra alla curva 1, ma gli faccio i complimenti perché ha fatto veramente la differenza. Complimenti a lui e alla Honda".

Prossimo Articolo
A Valencia vince Pedrosa, ma Dovi cade e Marquez è campione

Articolo precedente

A Valencia vince Pedrosa, ma Dovi cade e Marquez è campione

Prossimo Articolo

Mondiale MotoGP 2017: Marquez campione a +37 su Dovizioso

Mondiale MotoGP 2017: Marquez campione a +37 su Dovizioso
Carica commenti