Dovizioso: "La caduta mi ha fatto girare le p... Petrucci ha esagerato!"

Secondo il pilota della Ducati è stato Danilo ad innescare il suo incidente con Espargaro, chiudendogli il varco in maniera troppo decisa. Ed è dispiaciuto perché vedeva il quinto posto alla sua portata nonostante le difficoltà.

Dovizioso: "La caduta mi ha fatto girare le p... Petrucci ha esagerato!"
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Danilo Petrucci, Pramac Racing
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team

Il weekend di Termas de Rio Hondo si è chiuso nel peggiore dei modi per la Ducati, con un doppio ritiro per Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Il forlivese era in battaglia con Danilo Petrucci ed Aleix Espargaro, quando lo spagnolo dell'Aprilia è scivolato alla curva 5 e la sua RS-GP lo ha centrato, mettendo fine alla sua gara. L'argentina quindi sembra proprio non portargli bene, visto che anche un anno fa fu tirato già incolpevolmente da Andrea Iannone.

Se non altro, se l'è cavata solo con una contusione, perché all'inizio era parso piuttosto dolorante: "Fortunatamente ho solo un'ematoma nel tibiale laterale destro, dove mi ha preso la moto, anche se è bello grande. Niente di grave comunque".

Ma la cosa più interessante è che "Desmodovi" non sembra avercela tanto con Aleix Espargaro, quanto con Petrucci: "La caduta mi ha fatto girare un po' le p.... Chi ha innescato tutto è stato Petrucci. Lui è forte in staccata ed ognuno sfrutta le sue caratteristiche, ma credo che stesse un po' esagerando. Erano due giri che cercavo di passarlo in staccata, ma lui all'esterno frenava più tardi e chiudeva la porta. Solo che facendo così non lasci possibilità di manovra agli altri piloti. Io sono riuscito a non centrarlo per un niente, ma purtroppo Aleix è scivolato e mi ha centrato, però Danilo per me ha esagerato. Io ho un buon rapporto con lui e non ho intenzione di andare a litigare, ma credo che quando ci vedremo glielo dirò. Non credo però che cambierà molto, perché se lui vuole guidare così, continuerà a guidare così".

Un peccato, perché per come era stato il weekend, si poteva centrare un quinto posto che avrebbe dato punti importanti: "In realtà ero molto contento di come ero riuscito a gestire la partenza, perché ero riuscito a recuperare tante posizioni. Però non ero molto veloce e la gara ci ha confermato diverse cose che non hanno funzionato nel weekend. Non avevamo grip sul posteriore e non siamo riusciti a capire perché: in Qatar non abbiamo avuto questo problema e questo ci ha condizionato tutti i turni ed anche la gara, perché non potevo sfruttare la mia abilità in frenata e perdevo anche in accelerazione. Dobbiamo cercare di capire perché è successo, anche perché Bautista ha fatto un gran bel weekend. Peccato perché comunque si poteva fare un quinto posto, che per come era andato il weekend poteva essere un buon risultato e farci ottenere punti importanti per il campionato".

Continua a stupire però che le Desmosedici di vecchia generazione siano spesso più veloci di quella 2017. In questo caso è toccato ad Alvaro Bautista, quarto al traguardo: "Tra la GP16 e la GP17 non c'è tutta la differenza che potete pensare. Ci sono tante Ducati competitive, perché la Desmosedici è sempre stata veloce negli ultimi anni. I piloti satellite ora hanno una moto veloce, quindi non sono sorpreso della prestazione di Alvaro, perché è uno veloce, quindi gli posso solo fare i complimenti".

Tra due settimane ci sarà l'occasione di rifarsi in Texas, anche se Andrea crede che ancora una volta la variabile gomme sarà fondamentale: "Ad Austin ci rifaremo, ma a seconda delle gomme che portano con il tipo di asfalto, viene condizionata molto la prestazione. Qui alla fine non eravamo messi troppo male, ma non ci siamo mai stati per dire la nostra, perché con tre gomme su tre non avevamo il grip che avremmo sperato".

Informazioni aggiuntive di Oriol Puigdemont

condivisioni
commenti
Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"
Articolo precedente

Marquez: "E' stata una caduta strana ma mi assumo tutte le colpe"

Prossimo Articolo

Fotogallery: il successo di Vinales nel GP d'Argentina di MotoGP

Fotogallery: il successo di Vinales nel GP d'Argentina di MotoGP
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021